Sir Safety Perugia… Che sbanca!

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 1, 2011 20:42

Sir Safety Perugia… Che sbanca!

Tamburo-Tomassetti-Petric (muro)

Sir Safety Perugia a muro con Vincenzo Tamburo, Daniele Tomassetti e Nemanja Petric

Sei punti in due giorni! Bottino niente male per la Sir Safety Perugia che, dopo la vittoria di domenica contro Cantù, sbanca stasera il difficile campo della Che Banca Milano volando a quota 13 in classifica e scavalcando proprio gli avversari odierni. I block-devils lasciano a casa i fantasmi della doppia sconfitta esterna di Segrate e Sora e giocano un match gagliardo, concreto, volitivo e determinato. Ottimo il lavoro tattico svolto dal sestetto del presidente Sirci capace di imbrigliare il gioco dei milanesi dell’ex Mercorio. Kovac dà fiducia al sestetto con Daldello in regia e nei primi tre set assiste da bordo campo ad un match equilibrato con la Sir capace di portarsi due set ad uno soprattutto grazie alle ottime percentuali in attacco ed ai pochi errori gratuiti. Un monologo invece la quarta e conclusiva frazione con i bianconeri che scappano subito (4-8 e 8-14), volano al massimo vantaggio (15-23) e chiudono 17-25 con il sigillo finale del neo entrato Zamagni. Per i perugini alte percentuali in ricezione ed attacco, solita buona continuità al servizio (3 ace diretti, uno a testa della ‘triade’ Tamburo-Petric-Vujevic), lavoro sporco a muro, fondamentale dal quale sono arrivati pochi punti diretti (solo due i muri vincenti), ma tanti riferimenti per la difesa guidata dal fenomenale ‘Nano’ Cesarini. Passando ai singoli, buona la regia di ‘Lupin’ Daldello, bravo soprattutto in precisione e nell’alternare con sagacia tattica le alzate in banda e gli attacchi in primo tempo di Corsini e Tomassetti, entrambi capaci di chiudere con alte percentuali in attacco. Consueta prestazione fatta di classe e concretezza di capitan Vujevic, ma una spanna sopra tutti la coppia Tamburo-Petric. L’opposto bianconero ha chiuso con il bottino di 23 punti, best scorer della gara, martellando da ogni zona del campo e dando lustro al suo soprannome di ‘Spacca’. Quanto al martello serbo, ‘Drago’ sta decisamente prendendo confidenza con il campionato italiano. Anche stasera tanti attacchi vincenti, tanta sostanza su palla alta, buona tenuta anche in seconda linea. Tutto questo per 19 importantissimi palloni vincenti. Insomma, una squadra, quella di ‘Boban’ Kovac che sembra essere tornata in salute ed che soprattutto sembra aver ritrovato entusiasmo e sicurezze tecniche. Caratteristiche che saranno fondamentali nel proseguo di stagione e, senza andare troppo lontano, subito domenica pomeriggio. Quel giorno, 6 novembre, è in programma l’ottava giornata di campionato e per i grfoni c’è in programma, tanto per cambiare, una trasferta di fuoco (la quarta su cinque turni) sul difficilissimo campo del Santa Croce.
CHE BANCA MILANO – SIR SAFETY PERUGIA = 1–3
(22-25, 25-22, 21-25, 17-25)
MILANO
: Di Manno 16, Mercorio 15, Vedovotto 12, Insalata 11, Beretta 7, Mattera 2, Durante (L1), Baroti 1, Jago. N.E. – Robbiati, Blasi, Cauteruccio (L2). All. Luca Moretti.
PERUGIA
: Tamburo 24, Petric 15, Vujevic 15, Corsini 10, Tomassetti 7, Daldello 2, Cesarini (L1), Zamagni, Lattanzi. N.E. – Bucaioni, Belcecchi, Bartoli, Fusaro (L2). All. Slobodan Kovac.
Arbitri: Tommaso Guerzoni (FE) e Roberto Guarnieri (ME).
CHE BANCA (b.s. 10, v. 2, muri 10, errori 9).
SIR SAFETY (b.s. 13, v. 3, muri 2, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 1, 2011 20:42