Città di Castello cade contro il tabù Isernia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 11, 2011 22:12

Città di Castello cade contro il tabù Isernia

Lehtonen Jukka (mura)

Jukka Lehtonen impegnato a muro

Aveva ragione Andrea Radici a temere la gara di Isernia, un’autentica bestia nera per Città di Castello, mai vincente al Pala-Fraraccio. La Gherardi Svi Città di Castello subisce una sconfitta contro una Cicchetti Isernia che ha messo in campo tanta grinta ed energia contro i tifernati ancora orfani di Rosalba. Città di Castello parte quindi con Vigilante ancora in sestetto al posto del capitano mentre Isernia conferma lo starting six che ha battuto il Club Italia, con Cardona opposto in diagonale con l’ex Sir Davide Saitta. Il primo punto è dei tifernati poi tre attacchi di Cardona danno il 3-1 ai padroni di casa molisani che vanno a quota 4 per un errore biancorosso. Time out di Andrea Radici sul 5-1 quando anche Lehtonen sbaglia l’attacco. Visentin prova a suonare la carica con un muro su Mengozzi (7-3) poi Fiore trova la pipe che manda tutti al primo time out tecnico. Al rientro Lehtonen piazza la palla dell’8-4 poi però sbaglia il servizio (9-4). Giombini e Vigilante consentono il recupero fino al 10-7 poi un fallo fischiato ai tifernati riporta a cinque i punti di distacco dal colmare. Piano mura Cardona (12-8) ma due punti di Fiore ricacciano giù i biancorossi (14-8). Giombini e Noda Blanco vanno a segno per il 15-11, Mengozzi manda tutti alla seconda interruzione (16-11). Sono sempre quattro i punti da recuperare per gli uomini di Radici che inserisce Dordei per Vigilante (19-15), Lehtonen mura Cardona (19-16) che si riscatta con la palla del 20-16. Due errori di Città di Castello regalano il 22-16 ai padroni di casa ed allora Radici ferma ancora il gioco. Lehtonen si riscatta con il muro del 22-17 e due errori della Cicchetti consentono un recupero (22-19) ma Cardona trova il 23-19. Un errore al servizio della Gherardi Svi (il sesto del set!) porta la Cicchetti Isernia in vantaggio per 1-0 (25-21). Secondo set che riprende con subito altre due battute fallite ma un fallo di Saitta dà il 2-3 alla truppa di Radici che spara in campo la palla del 2-4 con Vigilante. Fiore mette fuori la palla del 3-6 ed allora Giannini ferma il gioco. E comunque al primo time out tecnico sono avanti i ragazzi in maglia biancorossa, grazie all’errore di Saitta in battuta. Un errore di Vigilante porta Isernia sul 7-9 e i tre punti di vantaggio sono mantenuti dal Città di Castello che va sull’11-15 su un errore di Cardona. Due punti di Giombini (13-18) costringono Romano Giannini al secondo time-out discrezionale poi Sesto e Mengozzi accorciano (16-19). Andrea Radici chiama i suoi in panchina e, al rientro, Cardona fallisce la battuta (16-20). Visentin mura a uno Fiore in due occasione consecutive (17-22), ci pensa poi Noda Blanco con due aces e una pipe a segno a dare la parità ai biancorossi (17-25). Subito break dei tifernati in avvio di terzo set firmato da Noda Blanco in attacco e dall’ace di Giombini (1-4). L’opposto anconetano sigla anche il 3-6 e Piano sfonda il muro di Di Franco per il 5-8. Giombini mette a segno il break del 6-10, subito recuperato da un muro della Cicchetti (9-11) che pareggia i conti su un altro errore tifernate (12-12). Un’ interminabile azione è chiusa da Cardona con un beffardo tocco sul muro (13-14) ma sull’azione successiva c’è il muro dei padroni di casa (15-13) su Vigilante. Andrea Radici ferma ancora il gioco ma Isernia scappa (16-13). Sul 17-13 (parziale di 11-3 per la Cicchetti) Dordei entra per Vigilante e Piano mette a segno il punto del 14-17. Un’incredibile errore del primo arbitro (palla fuori di almeno 20 centimetri) porta i pentri sul 17-20, Fiore schiaccia il 18-22 (time-out Radici). Un muro dei padroni di casa cade sui nove metri (19-24) e, alla terza occasione, i padroni di casa chiudono (25-21). Perentorio allungo della Cicchetti Isernia nelle prime fasi del quarto set (3-6) nel quale Radici conferma Dordei per Vigilante. 8-4 per i molisani al primo time-out tecnico e sul 4-10 rientra Vigilante per Dordei. Due attacchi out di Cardona portano sull’11-7 la Gherardi Svi ma lo stesso naturalizzato cubano mette a segno il punto del 14-18. Fiore mura Giombini (16-9) poi c’è un muro di Lehtonen su Cardona che serve a mantenere accese le speranze (17-12). Tre punti di fila dell’opposto biancorosso ridanno fiato ai ragazzi in maglia biancorossa (19-16), sospinti ancora indietro da un errore (21-17). Entra Di Benedetto per Piano ma Cardona pesca l’ace del 23-17, Giombini mura Fiore (24-19), Cardona  mette la parola fine al match.
CICCHETTI ISERNIA – GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO = 3-1
(25-21, 17-25, 25-21, 25-19)
ISERNIA
: Cardona, 23, Fiore 18, Sesto 7, Mengozzi 6, Di Franco 6, Saitta 5, Spampinato (L), Poikela. N.E. – De Caria, Simone, Della Corte. All. Romano Giannini.
CITTA’ DI CASTELLO: Giombini 20, Noda Blanco 14, Piano 7, Lehtonen 6, Vigilante 4, Visentin 4, Romiti (L), Dordei 4, Di Benedetto. N.E. – Marini, Rosalba, Nardi. All. Andrea Radici.
Arbitri: Feriozzi (Ap) e Turtù (Ap).
Isernia (b.v. 3, b.s. 12, muri 8, errori 14).
Città di Castello (b.v. 2, b.s. 16, muri 9, errori 11).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 11, 2011 22:12
Write a comment

3 Comments

  1. bonix Dicembre 12, 17:44

    avrei voluto esse na mosca pe stà dentro il pullman al ritorno!!!!

  2. tifoso Dicembre 12, 13:41

    ahi ahi ammazza che botta!!!!sai che bregno sul pullman al ritorno!!!!c’hanno il torcicollo!!!

  3. bonix Dicembre 11, 22:37

    HAHAAHHAAHHAHAHAHAH !!!!! C’AVEVATE FATTO LA BOCCA DE ARPORTA’ TRE PUNTI DA ISERNIA E’???? COME è GUARDACCE DAL BASSO VERSO L’ALTO?????HAHAHAHA

View comments

Write a comment

<