Energy Resources San Giustino arrivano i tre punti contro Padova

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 30, 2011 15:16
De Giorgi Ferdinando (time-out)

Ferdinando De Giorgi parla alla squadra durante un time-out

Alla vigilia della partita tra Fidia Padova ed Energy Resources San Giustino, Andrea Sartoretti, il direttore sportivo degli altotiberini aveva dichiarato che il match rappresentava un bivio: Creus e compagni sembra abbiano preso la giusta direzione. Il sestetto guidato da Fefé De Giorgi batte, nello scontro diretto, Padova per tre a uno portando a casa dal PalaFabris, nella dodicesima giornata del girone di andata della serie A1 Sustenium, per la prima volta nella stagione, tutti i punti in palio.

Primo set – Punto a punto ad inizio set. Primo minibreak per i padroni di casa sul 6-4: allunga Gonzalez e De Giorgi chiama time out sul 7-4. Sbaglia Creus la battuta per l’8-5 di Padova. Errore in attacco di Urnaut, Fidia aumenta il bottino. Time out De Giorgi sull’11-6. Entra McKibbin per Petkovic. Fatica in attacco l’opposto americano: 16-9 a Padova al secondo time out tecnico.  Rosicchia qualche punto San Giustino e si porta a meno quattro. Simeonov sbaglia l’attacco: 21-18, timeout Montagnani.  Muro di Creus: 23-21. Ancora il centrale vincente: time out Fidia Padova sul 23-22. Due setpoint Padova, ma la Energy Resources pareggia. Arrivano i vantaggi. Chiudono i padroni di casa 29-27 dopo aver giocato un ultimo scambio davvero incredibile con eccezionali difese.
Secondo set – Tre a uno, inizia con il piede giusto San Giustino il secondo parziale. Meno contratti gli ospiti che guidano al primo time out tencico avanti di tre punti. Lavora bene il muro altotiberino, bene Rauwerdink dalla seconda linea: 6-11 timeout Montagnani. E’ ancora il muro della Energy Resources San Giustino ben piazzato a fermare gli attacchi avversari: 15-10. Mantiene i cinque punti di vantaggio il sestetto ospite al secondo timeout tecnico. Prima Schwarz, poi Semenzato accorciano: 13-16, poi l’errore in attacco della Energy Resources: 14-16, timeout De Giorgi. Efficace il pallonetto di Rauwerdink, vincente il muro di Urnaut che poi si ripete in attacco: 14-18, esce Gonzalez entra Tiberti cambio in regia per Padova. Si riavvicinano i padroni di casa, si lotta in campo: San Giustino cerca punti al centro. Creus viaggia in attacco  al 100 %: 20-23. Rauwerdink schiaccia fuori: 21-23, timeout De Giorgi. Rauwerdink conquista tre setpoint e chiude il parziale: 21-25.
Terzo set – Torna Gonzalez in regia per Padova, resta McKibbin per San Giustino. Inizia il testa a testa tra i due sestetti. Minibreak degli ospiti: grande difesa di Giovi, rifinisce Patak: 3-5. Ma i padroni di casa impattano a quota sei. Nuovo allungo della Energy Resources: due attacchi vincenti, due punti di vantaggio al primo time out tecnico. Allungo degli altotiberini: bene il muro ospite, meno quello dei padroni di casa. Muro a uno di Urnaut: 7-13. Ancora Urnaut vincente dopo una gran difesa di Giovi: 7-14 e Montagnani ferma il gioco. De Giorgi fa arrabbiare l’arbitro che minaccia il cartellino giallo: 9-16, è Urnaut il mattatore del set fino a questo momento. Padova ha nuovamente cambiato palleggiatore. Rosicchiano due punti Simeonov e compagni: 15-19 timeout De Giorgi. Cartellino giallo per Rosso per aver manadato a quel paese il primo arbitro: 16-21. Creus guadagna sei setpoint: 18-24, timeout Montagnani. Patak chiude sul 25-20 per San Giustino.
Quarto set – Poco precisa Padova, bene San Giustino: 2-4 per gli altotiberini. Con Rauwerdink gli ospiti vanno al primo time out tecnico avanti di due lunghezze.  Giovi strepitoso, Urnaut mette giù due attacchi consecutivi: 6-10, time out Padova. Tine Urnaut è una garanzia: 9-14. Ma i padroni di casa si rifanno sotto: 11-14 e De Giorgi richiama i suoi per trenta secondi. Il sestetto di Montagnani si affida molto a Rosso, il migliore dei suoi. Rauwerdink sbaglia l’attacco: 12-14. Padova ha ritrovato fiducia: Simeonov porta Padova a meno uno: poi pareggia a quota 15. Con Patak San Giustino va al secondo time out tecnico avanti di un punto. L’opposto americano dà nuovo respiro agli altotiberini. Ma Schwarz riagguanta gli ospiti: 17 pari. Sammelvuo per Rauwerdink in seconda linea. Continua il punto a punto: 20 pari. Torna Rauwerdink. Ace di Urnaut: 20-22 break San Giustino, time out Montagnani. Muro altotiberino di Creus: 20-23. Ancora il muro di Creus: 4 matchpoint. Chiude Ruwerdink. 20-25.
Claudio Sciurpa, Presidente Energy Resources San Giustino:”Il nostro campionato inziava oggi.Non potevamo cominciare in maniera migliore. Ora acquisiamo più tranquillità e guardiamo con maggiore fiducia verso il futuro”.
FIDIA PADOVA – ENERGY RESOURCES SAN GIUSTINO  =  1-3
(29-27, 21-25, 20-25, 20-25)
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 30, 2011 15:16