Marco Palomba: «Lavoriamo per il gruppo alla Libertas Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 24, 2011 03:01

Marco Palomba: «Lavoriamo per il gruppo alla Libertas Perugia»

Palomba Marco

Marco Palomba

Dopo l’abbandono dell’attività agonistica la prima esperienza da allenatore è nella medesima società che per anni gli ha dato la possibilità di portare la sua maglia: la Etruria Corciano. Nel 2007 Marco Palomba approda sulla panchina della Pallavolo Passignanese, società presieduta da Monica Zanoni, nelle quale da subito non mancano le soddisfazioni ed arriva infatti la vittoria del campionato di seconda divisione femminile. In questa stagione, dopo quattro anni stupendi trascorsi a Passignano decide di avvicinarsi a Perugia (senza lasciare completamente la precedente società, dove allena tutt’ora il gruppo under 12 e 14). E’ la Libertas Perugia del presidente Valiani ad ingaggiarlo, una realtà pallavolistica di prestigio per storia e risultati. «Mi sono state affidate la squadra under 16, ed una delle due seconde divisioni della società. Obiettivi? Crescere vincendo»! La seconda divisione è senza dubbio un gruppo molto interessante, una compagine di ben diciotto elementi composta da tante giovani, affiancate da atlete più grandi e di maggiore esperienza che con il passare del tempo stanno dimostrando di saper crescere insieme, imparando reciprocamente le une dalle altre. Dopo sei giornate è quarta in classifica con dieci punti che sono il frutto di tre vittorie e due sconfitte (una al tie-break) dato che in un turno hanno riposato. «Si sta creando quel connubio necessario in una squadra, che permette alle giovani di crescere in tranquillità ed alle più esperte di ambire a posizioni importanti in classifica. La under 16 femminile, squadra meno numerosa della seconda divisione, è un gruppo completamente nuovo, che per gran parte è costituito da atlete provenienti da società diverse. Le difficoltà incontrate nella prima parte del campionato credo possano identificarsi proprio in questo aspetto; le squadre che abbiamo incontrato fino ad ora hanno mostrato sempre quella solidità e quella compattezza che caratterizzano i gruppi che da anni giocano insieme. Tuttavia sono fiducioso, credo infatti che le atlete ben presto saranno in grado di poter essere più ‘squadra’ e meno ‘giocatrici’ dando così del filo da torcere anche ai team più blasonati del campionato». Allenare tre squadre e simultaneamente studiare per l’abilitazione alla professione forense non è sicuramente cosa semplice. «Sono il primo ad insegnare alle atlete che lo studio e lo sport sono un connubio possibile. Per il resto buon campionato a tutti, e che vinca il migliore».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 24, 2011 03:01