A Città di Castello grandi coreografie contro Atripalda

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 28, 2012 15:00

A Città di Castello grandi coreografie contro Atripalda

Romiti Roberto

Roberto Romiti

La Gherardi Svi Città di Castello vuole tornare alla vittoria dopo la battuta d’arresto di Genova nella gara contro la Sidigas Atripalda, terz’ultima della classe ma capace di ottenere dieci punti sui quindici a disposizione nel girone di ritorno. E’, perciò, una partita da prendere con le molle per Rosalba e compagni che all’andata avevano violato piuttosto facilmente il palasport Del Mauro. Ma quella di oggi è una Sidigas completamente diversa da quella di fine ottobre: il ritorno in sestetto dell’opposto brasiliano Ricardo De Paula, già protagonista di due splendide stagioni in serie A2 a Santa Croce, ha dato nuova linfa al sestetto di Lorenzoni che può contare anche sull’apporto dell’ungherese Nemeth, sull’ex reggiano Gallotta, sui centrali Cuomo e D’Avanzo (già ad Avellino qualche anno fa in B1), sull’alzatore Paris e sul libero Coppola. Il tecnico Andrea Radici tiene la guardia alta e non sottovaluta l’avversario: «Abbiamo visto che Atripalda è tornata ad essere competitiva dopo il recupero di De Paula. Ha fatto tanti punti in questo primo scorcio del ritorno, ha fatto un salto di qualità sia in classifica che a livello di motivazioni. Perciò le sue chances di permanenza nella categoria sono molto aumentate. Mi preme inoltre dire che mancano dieci giornate alla fine del campionato e d’ora in poi nessun avversario sarà facile, non ci illudiamo ed affrontiamo con rispetto tutte le squadre». Il coach biancorosso si sofferma poi sulla sua squadra. «Dopo le tre partite, per giunta in trasferta, della settimana scorsa, avevamo bisogno di un periodo con una sola gara; questa settimana ci ha consentito di ritrovare dapprima le migliori condizioni di salute e successivamente di alzare il livello dell’allenamento. Pur persistendo ancora qualche problematica individuale, siamo in migliori condizioni rispetto a Genova». Il riferimento del coach tifernate riguarda particolarmente l’alzatore Marco Visentin, ancora non a posto dopo l’infortunio di Castellana Grotte. Sulle condizioni generali nettamente migliorate si esprime anche il libero biancorosso Roberto Romiti: «Ci siamo allenati meglio della settimana scorsa, sappiamo che Atripalda è in forma e gli ultimi risultati che ha ottenuto lo dimostrano. Dobbiamo però sfruttare il fattore campo e ritrovare subito la vittoria». E già, il fattore campo è quello del palasport tifernate che domenica ricorderà Andrea Ioan a un anno dalla sua scomparsa avvenuta il 31 gennaio 2011. I tifosi di ‘Seconda Giovinezza’ e di ‘Orgoglio Tifernate’ si stanno mobilitando da giorni per salutare il ‘Principe’ con una coreografia da brividi. E sarà un momento di sicuro toccante per tutti gli appassionati di volley tifernate ed anche per la formazione irpina che, purtroppo, ha vissuto nelle scorse settimane la tragedia di Giancarlo Imbimbo. I tifosi biancorossi daranno spettacolo, come a Genova, dove sono stati accolti con grande signorilità da società e supporters liguri che sono andati a fine partite sotto la tribuna riservata ai tifernati per applaudirli e sottolineare il grande attaccamento ai colori sociali. Così in campo (Pala-Ioan, ore 18, arbitri Fabio Gini di Cagliari e Giampiero Perri di Roma). Città di Castello: Marini-Giombini, Rosalba-Noda Blanco, Lehtonen-Piano, Romiti (L); a disposizione Cherubini, Vigilante, Dordei, Nardi, Di Benedetto, Sartoretti. All. Andrea Radici. Atripalda: Paris-De Paula, Gallotta-Nemeth, D’Avanzo-Cuomo, Coppola (L); a disposizione Bruno, Libraro, David, Scialò, Mor. All. Alessandro Lorenzoni. Radiocronaca diretta su Rts (107.7) e sul sito www.pallavolocittadicastello.it a partire dalle ore 18, differita tv su Trg martedì 31 gennaio alle ore 22.45 circa.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 28, 2012 15:00