A Petrignano prima vittoria esterna per il Narni Volley

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 9, 2012 11:34

A Petrignano prima vittoria esterna per il Narni Volley

Bisello Greta

Greta Bisello

Nello sport, come nella vita, ci sono belle vittorie e ci sono vittorie importanti. Quella delle ragazze della Narni Volley ottenuta sul campo della Scai Petrignano va annoverata tra le vittorie importanti. Anzi, importantissime, sottolinea il tecnico Pierluigi Pepponi. Una vittoria importantissima (1-3 il finale con parziali sull’ordine del 20, 22 e 25 a testimonia la battaglia in campo) perché dal punto di vista dei numeri fa sì che i colori rossoblu abbiano lasciato l’ultimo posto in classifica, almeno fino a mercoledì sera, giorno del recupero della gara tra Penna in Teverina e Petrignano d’Assisi. Ma anche perché, comunque finisca la gara di mercoledì sera, le distanze nel gruppetto di coda non si dilatano. Su fronti diversi, la gara di Petrignano ha dimostrato ancora una volta che Narni è in grado di battersi alla pari con le forze minori del campionato e, novità assoluta, è anche in grado di dare la zampata finale, quella che consente di vincere set e partite. Insomma, una serata da asterisco perché va ricordata. Per quanto è successo sia di bello che di brutto. Bellissima, ad esempio, la generosità e la prontezza di atlete giovanissime; meno belle le discussioni in campo e soprattutto le repliche alle indicazioni dell’allenatore. Una vittoria, proprio come la famosa rondine, non dimostra un’inversione di tendenza ma dà coraggio e autorizza quella spregiudicatezza che la paura blocca. E così, per il giovane Pepponi (come per il giovane Werther di Goethe) i dolori non sono finiti. Però adesso lui, come il protagonista del famoso romanzo del filosofo tedesco, ha una prova in più del fatto che alla fine saranno le sue decisioni ad avere ragione. E i dolori diventano così più sopportabili. A Petrignano è stato un avvio shock: le ragazze della Scai hanno vinto abbastanza agevolmente il primo set ma nel secondo, forse peccando un po’ di presunzione o soltanto per difetto di esperienza, si sono trovate a sopportare un avvio bruciante delle narnesi che, con otto punti di vantaggio, hanno tenuto saldamente la partita in pugno. Fino a rischiare di gettare tutto al vento per le intemperanze a cui spesso si è assistito. Un  cambio inatteso e sorprendente ha ristabilito la calma e ha portato in pareggio il conto dei set. Rimessa la squadra su un binario più ordinario, Pepponi e le sue ragazze hanno condotto in porto una vittoria che era tanto attesa e che ha fatto saltare tutti in aria per la gioia. Sì, nel campionato di serie D femminile Narni ha qualcosa da dire. E non è più solo teoria. Sabato arriva il Nocera Umbra, non sarà facile, ma la gara che ieri spaventava oggi viene guardata con occhi diversi. Poi nuovo scontro salvezza contro il Penna in Teverina e intanto sarà anche più mite il gelo di questo lungo inverno.
(fonte Narni Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 9, 2012 11:34