Energy Resources San Giustino a segno contro Piacenza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 6, 2012 18:39
Urnaut Tine (attacco)

Tine Urnaut in attacco

La Energy Resources San Giustino chiude in bellezza il girone di andata della serie A1 ustenium vincendo al tie-break contro il Copra Elior Piacenza. Per gli altotiberini è la seconda vittoria consecutiva in campionato. Gli ospiti dominano nel primo parziale. Gli umbri entrano in partita nel corso del secondo set: è lotta in campo ma alla fine la spuntano Finazzi e compagni. Nel terzo periodo è di nuovo il sestetto di Lorenzetti a giocare senza incontrare grandi resistenze dall’altra parte del campo.Quarto set sempre nelle mani altotiberine. Entrambi gli allenatori pescano apiene mani dalla panchina nei momenti di maggiore difficoltà.  In un palazzetto pieno di tifosi, un nutrito gruppo è arrivato anche da Piacenza, il match si risolve al tie break. Gli umbri, dopo aver vinto il quarto parziale, hanno in mano il gioco e dominano il quinto set. Nervosismo in campo tra gli ospiti, il capitano prende anche il cartellino giallo. Non c’è storia in finale di partita: gli altotiberini vincono con merito. Il migliore in campo, Tine Urnaut. In avvio un doppio Creus regala a San Giustino il primo break dell’incontro: 4-2. Ace di Urnaut per il 6-3. Errori in battuta da una parte all’altra, poi Piacenza mette giù una palla vincente, Patak sbaglia l’attacco, è parità a quota 7 e De Giorgi chiama time out. Gli ospiti sono avanti di un punto al primo time out tecnico nonostante le belle difese di Giovi. Zlatanov allunga. Il muro di Piacenza ferma Rauwerdink: 7-10. Errore in attacco dell’opposto americano: 8-12 e De Giorgi richiama di nuovo i suoi per trenta secondi. Patak vincente: 9-12 ma da posto quattro gli ospiti non sbagliano. Nikolov sfonda il muro altotiberino ed è 9-14. Al secondo time lout tecnico Piacenza è avanti di cinque punti. Entra Petkovic per McKibbin per la Energy Resources San Giustino, ma intanto gli ospiti fermano gli attacchi di Finazzi e compagni. Sull’11-19 fuori Rauwerdink entra Sammelvuo. 13-21 ancora un cambio: Tholse per Patak. Il muro di Piacenza sembra insormontabile. San Giustino non chiude un punto e gli ospiti chiudono, invece, con facilità il primo set sul 15 a 25. Torna in campo il sestetto titolare per San Giustino. Piacenza copre bene con il muro gli attacchi avversari: Patak fatica a passare ma la Energy Resources cerca di  non far scappare gli avversari: 3-4 dopo il vincente di Holt che in battuta diventa una spina nel fianco per i padroni di casa: al primo time out tecnico gli ospiti sono avanti 8-5. De Giorgi ha mandato in campo Cozzi per Finazzi. La Energy si rifà sotto e si porta a meno uno dopo il muro a uno di Creus su Zlatanov. Papi non sbaglia un colpo. Rauwerdink con l’ace trova il pareggio a quota 12: time out Lorenzetti. Un doppio Tencati regala il nuovo vantaggio a Piacenza. San Giustino vince uno scambio importantissimo per il 13-14. Creus mura Nikolov per il 15 pari. Papi sbaglia l’attacco: al secondo time pout tencico sono gli umbri avanti di una lunghezza. Testa a testa fra le due squadre: muro su Nikolov e Lorenzetti richiama i suoi: 19-18. Errore in battuta di Creus, nuova parità. Muro di Cozzi, vincente di Urnaut: 21-19. Nikolov passa tra le mani del muro, Rauwerdink trova invece le mani del muro avversario è nuova parità a quota 21. Punto intelligente di Patak dopo difese al cardiopalma di San Giustino. Testa a testa in finale di set: Massari sbaglia la battuta: set point Energy Resources. Sbaglia Kral ed è 25 a 23. Nel terzo set subito Piacenza avanti di due punti che diventano tre con l’ace di Holt: time out De Giorgi. Creus pizzica di nuovo a muro Nikolov: 2-4, Piacenza ricambia su Rauwerdink. Ace di Zlatanov per il 6-2 degli ospiti.  Recuperano i padroni di casa che al primo time out tecnico sono sotto di due punti. Copra allunga con Zlatanov: 9-13. Non si capiscono Mc Kibbin e Creus, nuovo punto per Piacenza ora a più cinque. Petkovic per il cambio in regia per i padroni di casa ma al secondo time out tecnico gli ospiti sono avanti di sette punti. Gli altotiberini sbagliano molto e la distanza sembra irrecuperabile: 11-18. Sembra la fotocopia del primo parziale, con una sola squadra in campo. 13-22, esce Creus entra Finazzi. 17-23, time out Lorenzetti. Papi dalle seconda linea per il primo di sette set point. Chiude Nikolov sul 18 a 25. Quarto set con Mc Kibbin  di nuovo in regia per la Energy Resources. 3-1 per i padroni di casa dopo il punto liberatorio di Rauwerdink: time out Lorenzetti e Piacenza pareggia. Errore in battuta di Zhekov, Holt non passa: 5-3. Ace di Rauerdink per il 7-4. Errore in palleggio di Zhekov, quattro i punti di vantaggio del sesteto guidato da De Giorgi al primo time out tecnico. San Giustino cerca di gestire la meglio il cambio palla ma gli ospiti sono sempre in agguato. Ace di Rauwerdink, 15-11 Energy che con il muro su Zlatanov è avanti di cinque punti al secondo time out tencico. Punto di Finazzi errore di Papi: 18-12. Esce Papi entra Massari. In campo anche Kampa per Zhekov. Ace di Zlatanov: 21-15 per San Giustino, time out De Giorgi. E’ ancora il capitano ospite a trascinare i suoi. Muro su Urnaut: 21-17, nuovo time out per gli umbri. Dopo il prepotente turno di battuta di Zlatanov, con il punto di Urnaut San Giustino respira: 22-17 e time out Lorenzetti. Bene Patak per il punto 23. Entrano Penchev e Sidibé per Piacenza, fuori Zlatanov e Nikolov. Punto di Creus sei set point Energy Resources. Kampa sbaglia la battuta , 25 a 19 ed è tie-break. Rauwerdink segna l’inizio set: 3-1 San Giustino. Nikolov accorcia. Cartellino giallo per Zlatanov, troppe proteste per il primo arbitro: 6-3  per i padroni di casa che al cambio di campo sono avanti di quattro punti. Doppio ace di Urnaut: 10-4 time-out Lorenzetti. Muro di Rauwerdink su Nikolov: 11-4. Dopo il punto di Papi e l’ace di Zhekov Piacenza  è a meno cinque e De Giorgi chiama time out. Patak attacca sulle mani del muro: 12-6. Bravo Rauwerdink dopo una gran difesa di Urnaut a chiudere il punto: 13-6. Errore di Creus in battuta, poi sbaglia Papi: sette match point Energy resources. McKibbin non tiene la palla in campo, Finazzi non chiude: 14-9. Il punto vincente è di Rauwerdink.
Lo schiacciatore Tine Urnaut ha detto a caldo a fine match: «Siamo felicissimi. Eravamo particolarmente giù nel primo set ma ci siamo ripresi bene nel secondo lottando contro Piacenza. Nel terzo abbiamo di nuovo faticato molto ma dal quarto set abbiamo trovato molta continuità di gioco e abbiamo avuto come sempre un grandissimo pubblico che ci ha sostenuto».
ENERGY RESOURCES SAN GIUSTINO – COPRA ELIOR PIACENZA = 3-0
(15-25, 25-23, 18-25, 25-19, 15-9)
SAN GIUSTINO: Urnaut 19, Creus Larry 15, Rauwerdink 13, Patak 10, Finazzi 8, Mc Kibbin 3, Giovi  (L), Cozzi 2, Tholse 1, Bartoletti, Petkovic, Lo Bianco, Sammelvuo. All. Ferdinando De Giorgi.
PIACENZA: Nikolov 16, Zlatanov 15, Papi 13, Tencati 12, Holt 8, Zhekov 6, Marra (L), Kral 1, Sidibé 1, Kampa, Massari, Marretta, Penchev. All. Angelo Lorenzetti.
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 6, 2012 18:39