Simone Marini: «E’ una grande gioia per Città di Castello»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 16, 2012 19:35

Simone Marini: «E’ una grande gioia per Città di Castello»

Marini Simone

Simone Marini

E’ stata ancora una volta una domenica di passione, una domenica da ricordare per la Gherardi Svi Città di Castello in quel di Castellana Grotte. C’era nel cuore dello staff biancorosso la speranza di poter fare una bella gara e di riaprire i giochi dell’altissima classifica ma l’avversario era senz’altro quello più tosto da affrontare. E nella prima fase del set d’apertura la i tifernati sembravano in difficoltà di fronte al veemente avvio dei murgiani; ma pian piano, fin dalla seconda parte del set, Rosalba e compagni avevano mostrato segnali di ripresa. Perso il primo set, i ragazzi di Radici non si sono fatti intimidire e hanno cominciato a giocare bene fino al momento dell’infortunio a Visentin che ha costretto il tecnico tifernate a mandare in campo Simone Marini in condizioni fisiche non perfette. Ma la squadra biancorossa tirava fuori attributi, il cuore e il carattere che solo una grande può avere e, guidata da un immenso Rosalba (71% in attacco, 68% in ricezione positiva e 57% perfetta), portava a casa i tre punti e una vittoria di alto significato tecnico e morale. «Sì, è una grande vittoria – afferma coach Andrea Radici – e la soddisfazione si mescola alla stanchezza per la lunga trasferta. Quello che emerge è la grandissima qualità del nostro gruppo che ha sopperito a una situazione fattasi difficile dopo l’inizio di Castellana e il problema a Visentin. L’innesto di Simone Marini, al quale vanno gli elogi di tutti noi per l’orgoglio dimostrato da un ragazzo che, nella sua carriera, ha dato veramente tutto per questa maglia biancorossa, ha responsabilizzato i compagni di squadra. Alla fine del secondo set l’inerzia del match è cambiata, siamo stati bravissimi a sfruttare la situazione che si era creata». Era già successo lo scorso anno a Sora a Simone Marini di subentrare al posto del pari ruolo infortunato, con Orduna fuori per la frattura al setto nasale, il palleggiatore di Città di Castello aveva guidato i suoi alla rimonta: «E’ andata molto bene, anche se mi dispiace per Marco e la gioia per la vittoria si mescola al dispiacere per il suo infortunio. Non è stata solo questione di appartenenza alla maglia, c’è stata da parte di tutti i miei compagni un’unione, ci siamo presi sulle spalle le responsabilità del caso e la vittoria è venuta di conseguenza. Sarà una settimana lunga, affrontiamo una partita per volta». E il prossimo impegno saranno i quarti della Del Monte Coppa Italia di serie A2 a Perugia, nel derbyssimo contro la Sir Safety per il quale si annuncia un vero e proprio esodo di tifosi biancorossi.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 16, 2012 19:35