Sir Safety Perugia, il pensiero di Kovac dopo Segrate

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 15, 2012 21:17

Sir Safety Perugia, il pensiero di Kovac dopo Segrate

Kovac Slobodan (riflette)

Slobodan Kovac

È una domenica particolare quella della Sir Safety Perugia. Particolare perché, a differenza del solito, non si gioca, ma particolare soprattutto perché la splendida vittoria di ieri contro il Segrate per tre a zero ha spedito in orbita il sestetto caro al presidente Sirci. In uno scontro diretto per le zone altissime della classifica i block-devils, pur forse non disputando la miglior partita stagionale, hanno saputo sempre mantenere calma, concentrazione e lucidità nei momenti clou dei tre set disputati, tutti vinti sul filo di lana. La costanza di rendimento dei bianconeri è il vero punto di forza di un team che da quattordici giornate va sempre a punti (36 su 42 con 11 vittorie da tre punti e 3 sconfitte al tie break) e che sta infiammando il cuore dei tifosi sempre più assidui al Pian di Massiano. Pala-Evangelisti che è pronto ad accendere le luci mercoledì sera alle ore 20,30 per l’atteso derby con Città di Castello valido per i quarti di finale della Del Monte Coppa Italia di A2. Chi vince va alle final-four ed è inutile sottolineare l’importanza del match contro i cugini tifernati. Di Segrate e giocoforza di Città di Castello parla chi questa squadra la allena quotidianamente e la dirige dalla panchina. Parole e musica di Slobodan Kovac cominciando dalla grande festa di ieri sera: «Devo dire che è stata una partita molto equilibrata contro un avversario certamente molto tosto e che ci ha creato non poche difficoltà disponendo di attaccanti e battitori di primo livello. Noi però siamo sempre stati concentrati, tranne forse in un momento dopo l’infortunio di Fabroni, ed abbiamo lottato fino in fondo su tutti i palloni. Sapevo che sarebbe stato un match difficile e comunque averlo vinto in tre set, magari non giocando al top, è un segnale positivo. Sicuramente abbiamo una bella classifica e la cosa non può che far piacere, ma il nostro compito è lavorare ogni giorno per fare sempre qualcosa in più e per giocare una partita alla volta al massimo. Abbiamo delle qualità importanti e non dobbiamo mai accontentarci di quello che facciamo». Archiviata Segrate, nella testa del tecnico bianconero c’è già il derby di coppa. «Mercoledì c’è un’altra squadra tosta, anzi in sette giorni, partendo da ieri con Segrate e finendo domenica prossima con Sora, incontriamo tre squadre contro cui abbiamo perso nel girone d’andata. Sicuramente la partita di coppa contro Città di Castello è finora il momento della stagione più importante che affrontiamo perché raggiungere le final-four di coppa Italia sarebbe un  traguardo di rilievo per la nostra società e per noi tecnici e giocatori. Ce la metteremo tutta. Sarà sicuramente una gara difficile, dovremo essere concentrati, bravi e lottare su ogni punto, ma abbiamo tutti i mezzi per affrontarla alla grande».
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 15, 2012 21:17