La Energy Resources San Giustino vince a fatica con Ravenna

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2012 00:23
Energy Resources San Giustino (festeggia)

la Energy Resources San Giustino festeggia

La Energy Resources San Giustino batte al quinto set la Cmc Ravenna al Pala De Andrè nella terza giornata del girone di ritorno della serie A1 Sustenium, ma paga un caro prezzo, l’infortunio al palleggiatore Riley Mc Kibbin. «Oggi abbiamo perso un punto importante – dichiara a fine match il presidente  Claudio Sciurpa – Abbiamo giocato a corrente alterna, dovevamo conquistare tutta la posta in palio. Spero che il punto lasciato oggi a Ravenna non sia decisivo alla fine del campionato». Apre Cozzi con il muro: primo punto per San Giustino, Quiroga pareggia da posto quattro. Gli altotiberini mettono a segno il primo break dell’incontro: 1-3 per gli ospiti. Il muro aiuta la Energy Resources: un doppio Creus ed è 2-5. McKibbin sorprende gli avversari: 3-6. Al primo time out tecnico, dopo l’attacco vincente di Rauwerdink, San Giustino mantiene le tre lunghezze di vantaggio. Dopo l’errore in attacco di Ravenna, sull’8-12, Babini richiama i suoi per trenta secondi. Muro di Creus: più cinque Energy Resources. Nel ricadere da un’azione di gioco, si infortuna Riley McKibbin. In campo al suo posto entra Vlado Petkovic: 10-14 San Giustino. Al secondo time out tecnico gli altotiberini sono avanti di cinque punti. 19-13 per gli ospiti: Babini chiama time out. Doppia battuta vincente di Patak: più otto. Energy. Entra Roberts per Quiroga in seconda linea. Muro di Mengozzi sull’opposto americano: ace di Roberts. Ravenna si porta a meno cinque e questa volta è De Giorgi a richiamare i suoi. Muro vincente su Urnaut, Moro non sbaglia l’attacco e i padroni di casa sono solo a tre lunghezze: il tecnico pugliese ferma di nuovo il gioco. Invasione fischiata ad Urnaut: Ravenna è sempre più vicina. Finalmente Patak fa respirare i suoi: 19-22. Ace di Urnaut e i punti di San Giustino sono 23. Errore di Roberts in attacco: 5 set point per gli ospiti. Moro annulla il primo. Entra Bendandi in battuta esce Mengozzi. Patak sbaglia l’attacco: 21-24. Bendandi sbaglia la battuta: 21-25. Nel secondo set 2-0 San Giustino: gli ospiti tentano di tenere subito dietro gli avversari: ace di Rauwerdink. Ravenna cerca di impattare e si porta a meno uno, ma al centro passa Cozzi: 2-4. Risponde Mengozzi ma Roberts, rimasto in campo al posto di Quiroga, sbaglia la battuta. Le due squadre si rincorrono ma è sempre la Energy Resources avanti al primo time out tecnico di due punti dopo l’attacco vincente di Patak. Ma la Cmc impatta. Babini schiera Verhnneman per Sirri. Il muro su Cozzi segna il vantaggio dei padroni di casa: 9-8 e time out De Giorgi. Attacchi di vincenti di Patak e Urnaut: 10-11, ma Cozzi sbaglia la battuta. Creus passa al centro poi l’ace di Urnaut  e nuovo più due Energy: 12-14 e time out Babini. Ancora un muro vincente degli altotiberini, che si ritrovano a più due al secondo time out tecnico. Moro vince un lungo scambio: 15-16. Con l’ace di Brunner Ravenna pareggia e con l’attacco di Moro torna a condurre: 18-17. Esce Cozzi entra Finazzi. I romagnoli gestiscono al meglio il cambio palla ma sull’errore in attacco di Sirri, sul 22 pari, Babini richiama i suoi. : Brunner conquista il primo set point del match per i suoi: 24-23, ma Patak porta i suoi ai vantaggi. Dopo l’errore in battuta di Rauwerdink è De Giorgi a chiamare time out: 25-24 Cmc. Ci pensa Patak ancora una volta. L’opposto americano conquista set point ma Roberts impatta. Con l’errore di Creus Ravenna pareggia il conto dei set, il parziale finisce 34-32 dopo un’estenuante lotta.  Uno a zero Ravenna con l’attacco di Brunner: i padroni di casa hanno preso sicurezza dopo la sofferta vittoria nel secondo parziale.  Muro di Petkovic, errore in attacco dei romagnoli: più due San Giustino: 3-5. Ma Ravenna è lì e impatta subito e mette di nuovo la testa avanti grazie a Moro: 6-5 primo time out discrezionale del set per De Giorgi. Ace di Verhanneman. Al primo time out tecnico la Cmc è avanti di due punti ma la Energy riesce ad impattare a quota 8. Il punto a punto prosegue fino ad un nuovo break degli ospiti grazie ad Urnaut: 12-15. Creus al centro manda i suoi a più quattro al secondo time out tecnico. Fallosi i padroni di casa: 14-19 time out Babini. Gli ospiti provano a metterci un po’ più di grinta ma non sempre basta. Con Roberts i romagnoli sono di nuovo a meno tre: 17-20 time out De Giorgi. Patak in attacco porta i suoi sul 24-19. Errore in battuta dei padroni di casa: 20-25 San Giustino. Quarto set – Il 3-1 iniziale per gli ospiti diventa subito 3-3. L’errore di Creus al centro segna il vantaggio della Cmc: 5-4 time out De Giorgi. Brunner allunga, ace di Roberts: 7-4. Al primo time out tecico Ravenna è avanti 8-6. Errore in attacco dei romagnoli, buona la battura di Creus: 8 pari. Ancora un attacco sbagliato dei padroni di casa, non ne approfitta Petkovic che sbaglia la battuta. Roberts porta di nuovo avanti i suoi: 11-10. Con Moro Ravenna allunga: 13-11, esce Cozzi entra Finazzi. Erroraccio di Urnaut in attacco, più tre CMC. Al secondo time out tecnico i padroni di casa sono avanti di 4 punti. Esce Urnaut, entra Sammelvuo. Passa due volte Creus al centro, la Energy accorcia: 16-14 e time out Babini. Sammelvuo mura Moro, San Giustino a meno uno. Battuta sbagliata di Patak, Ravenna allunga ed è un nuovo più tre, time out ospiti. Muro su Sammelvuo che esce e torna Urnaut in campo. Attacco sbagliato di Patak: 20-15. I romagnoli allungano, San Giustino molla e arriva il tie break: il parziale si chiude sul 25- 20 con il muro su Rauwerdink.  Al tie-break Cozzi e Creus pasano al centro: 2-0 San Giustino. Cozzi sbaglia la battuta. Bene Urnaut da posto 4. Passa Ravenna in attacco, poi ancora Creus: 2-4 Energy. Roberts è imprendibile, Moro passa: 4 pari. Errore in battuta per Roberts, Petkovic mette giù una palla vincente: 4-6. Errore in battuta per  Larry Creus, Cozzi non chiude al centro: nuova parità. Brunner sbaglia la battuta. Moro non fallisce l’attacco: Verhanneman manda fuori la palla del 7-8 per gli ospiti al cambio del campo. Il muro altotiberino non ferma l’attacco ravennate. Passa Urnaut da posto 4. Risponde Roberts: 9 pari. Creus vincente al centro. Errore dei padroni di casa: 9-11 Energy Resources, time out Babini. Muro di Petkovic: più tre San Giustino. Ace fortunoso di Patak: 9-13: Babini richiama di nuovo i suoi. Urnaut mura Roberts: 5 match point per gli ospiti. Chiude l’ace di Patak: 9-15.
CMC RAVENNA – ENERGY RESOURCES SAN GIUSTINO = 2-3
(21-25, 34-32, 20-25, 25-20, 9-15)
RAVENNA: Moro 25, Brunner 12, Mengozzi 9, Sirri 2, Quiroga 2, Corvetta 1, Tabanelli (L), Roberts 17, Verhanneman 10, Leonardi, Bendandi, Gallosti, Gruszka, Ricci. All. Antonio Babini.
SAN GIUSTINO: Patak 24, Creus 20, Urnaut 18, Rauwerdink 10, Cozzi 5, Mc Kibbin 1, Giovi (L), Petkovic 5, Sammelvuo 1, Finazzi, Tholse, Lo Bianco. All. Ferdinando De Giorgi.
Arbitri: Pasquali e Sampaolo.
CMC (b.s. 20, v. 5, muri 10, attacco 47%, ricezione 51%).
ENERGY RESOURCES (b.s. 23, v 10, attacco 47%, m 11, ricezione 53%).
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2012 00:23
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<