La Sir Safety Perugia ridimensiona Sora

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2012 19:47

La Sir Safety Perugia ridimensiona Sora

Tamburo Vincenzo (spara)

Vincenzo Tamburo colpisce in attacco da zona-due

Settimana piena per la Sir Safety Perugia che ottiene la terza affermazione consecutiva e si mantiene al vertice della classifica. Contro la Globo Banca Frusinate Sora è stata compiuta l’ennesima impresa. Si è vista ancora una squadra precisa in tema di gestione degli errori e sotto il profilo del carattere. I bianconeri hanno quella continuità che si attende da un collettivo di qualità che punta in alto. Nel set d’apertura i perugini partono aggressivi e riescono a rimanere sempre avanti. Il primo strappo è di Vujevic in battuta (5-2). Il secondo è di Petric, sempre dalla linea dei nove metri (10-5). Gli affondi del lunghissimo opposto Van Dijk sono imprendibili ma Tamburo (dieci palle a terra nel primo set e 69% in attacco) non è da meno e il margine viene mantenuto al secondo time-out tecnico (16-11). La torre olandese di 215 cm. Mostra qualche imprecisione in fase di finalizzazione e anche il muro di Corsini toglie le castagne dal fuoco in più occasioni, ma nonostante ciò gli ospiti si riavvicinano pericolosamente sino al 22-20. Qui i block-devils tornano infallibili con Cesarini che si erge a baluardo della seconda linea (75% in ricezione), e chiudono con l’attacco di Corsini che vale il vantaggio. Alla ripresa riprende la battaglia con lo stesso filo logico, sono Van Dijk e Tamburo i più cercati dalle rispettive regie (6-5). Sora getta nella mischia Gemmi al posto di Bratoev ma è Vujevic (otto punti nella frazione per la stella montenegrina) l’assoluto protagonista del momento che inchioda palloni a ripetizione (13-9). La lotta è impari con Daldello che gestisce al meglio la costruzione del gioco e Scappaticcio che gioca più scontato sulle bande (23-18). Un sussulto finale dei ciociari non impedisce ai perugini di raddoppiare. Il terzo periodo vive di un equilibrio più sostanziale che reale, sensazione che permane sino al 10-9. I ragazzi del presidente Sirci si scrollano di dosso i rivali che devono compier autentici ‘miracoli’ per tenere il ritmo infuocato della prima della classe, ma inevitabilmente commettono anche degli errori (16-10). Ormai la gara è segnata e nessuno può fermare i perugini che sulle ali di un’entusiasta pubblico del Pala-Evangelisti raccoglie i meritati applausi.
SIR SAFETY PERUGIA – GLOBO BANCA FRUSINATE SORA = 3-0
(25-22, 25-20, 25-20)
PERUGIA: Tamburo 20, Petric 9, Vujevic 14, Tomassetti 5, Corsini 4, Daldello 3, Cesarini (L1), Bucaioni 1, Belcecchi 1, Lattanzi, Fusaro (L2). N.E. – Zamagni, Bartoli. All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
SORA: Van Dijk 17, Libraro 9, Bratoev 6, Moretti 5, Pagni F. 4, Scappaticcio, Gatto (L), Gemmi 2, Buzzelli. N.E. – Pagni M., Scuderi, Gaetano. All. Vincenzo Porro.
Note- spettatori 700.
Duarata dei set: 25’, 25’, 26’.
Arbitri: Graziano Gelati (TO) e Maurizio Cardaci (MN).
SIR SAFETY (b.s. 11, v. 6, muri 6, errori 8).
GLOBO BANCA (b.s. 7, v. 1, muri 6, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2012 19:47
Write a comment

4 Comments

  1. Romeo Gennaio 24, 04:34

    Che spettacolo!!! Grazie Ragazzi!!! Avanti Sir!!!

  2. bonix Gennaio 23, 13:25

    solo tre parole: SIR SAFETY PERUGIA

  3. Tattaro Gennaio 22, 23:44

    Grazie ragazzi complimenti

  4. Smokeintheeyes Gennaio 22, 23:13

    Salutate la capolista grazie ragazzi

View comments

Write a comment

<