Mori Prep Gubbio, dal paradiso all’inferno

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 31, 2012 11:25

Mori Prep Gubbio, dal paradiso all’inferno

Merli Matteo

Matteo Merli

Partita dai due volti in serie C maschile tra i padroni di casa della Mori Prep Gubbio e gli ospiti della Gherardi Svi Città di Castello, tensioni ed emozioni si sono susseguite nelle due ore e mezza di gioco. Partono subito forte i locali di Corradini che, grazie agli attacchi di Rosetti e Bianchi, si portano avanti 8-6; i tifernati non mollano e restano incollati al set con l’ottima battuta di Sartoretti che mette in grande difficoltà la ricezione locale che non riesce a giocare al meglio i primi tempi e le scelte di Cipriano diventano quasi obbligate. Con l’ottima ricezione di Rampini il Gubbio cambia marcia e dal punteggio di 12-16 recupera la situazione arrivando sul 20-20. Qui, agli attacchi di Sartoretti, rispondono prima Cernicchi e poi Ramacci e si procede spalla a spalla sino al 24-24. La battuta di Rosetti mette in seria difficoltà la ricezione del Città di Castello ed i locali, con due grandi difese di squadra, ne approfittano portando a casa il primo set con il punteggio di 29 a 27. Città di Castello accusa il colpo e Gubbio è padrona del gioco e del campo nel secondo frangente che scivola via bene facendo segnare prima un buon 12-6 e poi un rassicurante 20-15. Ramacci e Bianchi chiudono in scioltezza il set con il risultato di 25 a 17. Nel terzo parziale gli eugubini subiscono il ritorno degli ospiti che si affidano al servizio di Sartoretti prima e agli attacchi del capitano Barili poi. La Mori Prep non riesce a contrattaccare come sa e la Gherardi Svi ne approfitta allungando sul 16-20; l’opposto biancorosso lascia ancora il segno al servizio e le distanze si riducono sul punteggio di 22 a 25. Nel quarto periodo Gubbio accusa il colpo e non sembra in grado di reagire. L’attacco rossoblu sembra avere le polveri bagnate e non riesce più a trovare i varchi giusti nella difesa degli avversari che sono rianimati con l’iniezione di fiducia ricevuta. Città di Castello allunga 14-18 e, grazie ad un attento muro e a due errori consecutivi di Rosetti e Cernicchi in attacco, incamera anche questo set portando il match al tie-break. Le due squadre sono entrambe provate dalle quasi due ore di gioco ma nessuna delle due cede; gli uomini di Corradini partono decisi ed allungano (6-2), sembra fatta ma dalla parte opposta della rete una grande reazione con il turno al servizio del solito Sartoretti e con l’attacco di Barili riesce a recuperare e a portare il match sul 14-14. La tensione aumenta e si susseguono scambi lunghi. Agli affondi di Rosetti e Bianchi, risponde Barili. Alla fine è proprio quest’ultimo che, con un colpo sulle mani alte del muro, regala la vittoria alla propria squadra; il quinto set si chiude sul 16 a 18. Peccato dunque per la Mori Prep Gubbio che forse con più attenzione avrebbe potuto fare sua l’intera posta in palio. Da sottolineare l’ottima prova di Matteo Merli che entra nel quinto set e con un gran muro e una spettacolare difesa accende anche se solo per poco le speranze di vittoria eugubine. I ragazzi di Corradini lavoreranno da subito per preparare al meglio il delicato match contro i giovani di Bastia.
MORI PREP GUBBIO – GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO = 2-3
(29-27, 25-17, 22-25, 20-25, 14-16)
GUBBIO: Ramacci 13, Rosetti 12, Bianchi 11, Cernicchi 11, Uccellani 10, Cipriano 2, Rampini (L), Merli 1, Pascolini, Stazi, Biscontini, Saldi. All. Daniele Corradini e Franco Tomassini.
(fonte Pallavolo Gubbio)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 31, 2012 11:25