San Sisto Volley, vittoria e sorpasso sul Corciano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 12, 2012 17:08

San Sisto Volley, vittoria e sorpasso sul Corciano

Capitani Mattia

Mattia Capitani

Quello di sabato, al Pala-Paltriccia di San Sisto, era uno scontro diretto per rimanere nella zona play off del campionato di serie D maschile, i ragazzi del San Sisto Volley ospitavano la formazione della Etruria Corciano, che li precedeva in classifica di soli due punti. Vittoria convincente per la squadra guidata da coach Madau Diaz che con il tre ad uno finale sancisce il sorpasso in classifica e la momentanea esclusione dei ragazzi di Corciano dalla zona nobile. La formazione del primo set vede in regia l’alzatore Pignani che non fa rimpiangere lo squalificato Gasparri, dall’altra parte del campo l’opposto e capitano Mencolini, Avallone e Pistilli al centro, Frattegiani e Monopoli in banda, le due squadre si equivalgono per tutto il set, ma nel finale è proprio la squadra di casa ad imporsi chiudendo il primo parziale sul punteggio di25 a23. Al rientro in campo i ragazzi della Etruria sembrano soffrire maggiormente il gioco dei padroni di casa che riescono a prendere fin da subito qualche punto di vantaggio, grazie anche al buon gioco dei centrali sia in attacco che a muro, nel finale spazio anche per il secondo palleggiatore Boto che contribuisce ad alzare il muro e rendere ancor più difficoltosa la rincorsa degli ospiti, alla fine del set il tabellone segna25 a15 sempre a favore della squadra di casa. La partita sembra ormai finita, ma nel terzo set gli ospiti trovano nuova energia e rispondono colpo su colpo alla formazione di casa, nemmeno il cambio delle bande con l’inserimento di Martini e del nuovo arrivato Canalicchio riesce ad aiutare i ragazzi del San Sisto che sono costretti a cedere il set agli avversari per25 a27. Si ricomincia e i padroni di casa si presentano con la stessa formazione che aveva chiuso il set precedente, subito avanti i locali che giocano con maggior concentrazione e riescono a tenere dietro gli ospiti fino al25 a22 finale, sancito da una schiacciata di capitan Mencolini. Nel finale incontriamo tra i supporter della squadra di casa, il centrale Capitani che per questa domenica, causa turn-over, si è accomodato il tribuna da cui ha osservato e tifato per i compagni, a cui chiediamo di parlare di questa prima parte della stagione: «Sono molto contento, perché abbiamo iniziato la preparazione prefiggendoci l’obiettivo di fare un campionato di vertice e nonostante tutto siamo tra le prime quattro. C’è sicuramente il rammarico di aver lasciato qualche punto per strada, vedi Cascia o Chiusi, partite in cui credo si potesse dare di più, ma non sempre ci riusciamo, peccato». Da cosa dipende secondo te questi risultati altalenanti? «Questo anno il gruppo è di età molto superiore agli anni precedenti e seppur questo paga in termini di esperienza, uno su tutti Pistilli che ritengo sia un secondo allenatore in campo, il rovescio della medaglia è che gli impegni personali e lavorativi portano a trascurare un po’ gli allenamenti che non sempre riusciamo a fare o che facciamo a volte in sei o sette persone. Purtroppo ho notato, su di me in prima persona, che spesso lo scarso allenamento settimanale coincide con una partita sottotono nel fine settimana, forse maggior partecipazione potrebbe coincidere con un rendimento più alto, speriamo di riuscire a correggere questo aspetto nella seconda parte della stagione». Che mi dici della squadra in generale? «Innanzi tutto credo che l’aiuto di Andrea Madau Diaz sia determinate per noi, ha tantissima esperienza e seppur non parli molto, le sue indicazioni sono sempre precise e mirate, mi piace molto come allenatore credo che ci sia un buon rapporto di fiducia reciproca, noi ci troviamo bene con lui e lui con noi. Per quanto riguarda i giocatori, lo zoccolo duro è sempre quello! Oltre me, Mazziotti, Gasparri, Fabbri, Boto, Monopoli c’è stato il ritorno di Martini e l’arrivo del libero Ercolani. Poi come già detto, determinante secondo me l’apporto in termini di esperienza di giocatori come Raimondo, il Lollo o il Menco (alias Pignani, Frattegiani e Mencolini) che anche oggi ha fatto una gara impeccabile, noto che spesso il nostro rendimento è legato al suo, infatti se gira lui, gira bene tutta la squadra, altrimenti si fa più fatica. Al centro Avallone e Pistilli ci danno una marcia in più, se ora arriverà a titolo definitivo anche Canalicchio direi che l’organico per fare bene c’è». Con Pistilli e Avallone, giocatori che hanno avuto esperienze in categorie superiori hai meno spazio in campo? «Si, è vero ho meno spazio rispetto agli altri anni, ma quando si sta in un gruppo bisogna guardare gli interessi del collettivo, i propri vanno messi in secondo piano, quindi va bene così. Approfitto di questo spazio per fare un augurio speciale a Giuseppe De Michele che forse per un po’ ci dovrà lasciare per impegni di studio, spero di rivederlo più tardi possibile! In bocca al lupo Peppe»! Per San Sisto ora il prossimo impegno sarà sabato 14 gennaio alle ore21,15 aTrestina, ultima gara prima della pausa di metà campionato.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 12, 2012 17:08