Silvia Rossit: «Bastia vuole reagire immediatamente»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 18, 2012 09:37
Rossit Silvia

Silvia Rossit

Parola d’ordine rimboccarsi le maniche in casa della Edilizia Passeri Bastia che dopo la sconfitta esterna nello scontro al vertice è tornata nuovamente ad inseguire la vetta. Ma se è vero che il vertice della classifica detenuto ora da Cesena non è troppo lontano (solo tre punti), è altresì certo che le umbre sono ancora in piena zona play-off e possono continuare a lottare per quello che è l’obiettivo dichiarato ad inizio stagione. Le ragazze del dirigente Maurizio Passeri sono tornate in palestra con la precisa volontà di cancellare in fretta il passo falso e di continuare quel processo di miglioramento che sabato scorso si è temporaneamente interrotto. Le biancoazzurre in questo momento sono seconde in classifica e condividono la posizione con Porto Recanati, logico pertanto che la fiducia non può e non deve mancare. Certo, a giudicare solo dalla classifica ci si era fatto più di un pensierino nella vittoria, ma Pagliare si è dimostrato un collettivo forte e con pochi punti deboli e lo sport insegna anche a riconoscere i meriti dell’avversario. La priorità adesso è pensare al gruppo, un collettivo che ha dimostrato di avere tante risorse e che deve solamente cercare una continuità maggiore nel rendimento ad alto livello, lo conferma la schiacciatrice Silvia Rossit che parla così della sconfitta: «Il primo set lo stavamo dominando, poi c’è stato un vero black-out e non siamo riuscire a concretizzare. Siamo state poi brave a reagire nel secondo ed anche nel terzo conducevamo ancora prima di spengere di nuovo la luce. Di conseguenza il quarto non lo abbiamo neanche giocato. Questa sconfitta conta quanto quella con Fabriano e quanto quella con Cesena, non ci compromette niente ma sicuramente abbiamo rimesso in gioco Pagliare che altrimenti si sarebbe staccata da noi di un margine che sarebbe stato duro da recuperare. Questo è un segnale, una volta di più, che testimonia l’equilibrio del campionato». L’atleta di origine cortonese che è giunta in estate a vestire la maglia delle bastiole guarda avanti con la schiettezza che la contraddistingue. «Nessuno ha cercato alibi, né di tipo fisico, né di tipo mentale, siamo consapevoli che potevamo giocarcela tranquillamente e non l’abbiamo fatto. Adesso abbiamo un incontro non semplice perche Arabona ha 22 punti e gioca molto bene. Sappiamo che ogni partita ha la sua storia e va giocata sino in fondo, perciò siamo tornate in palestra con la testa bassa a lavorare sodo, come abbiamo fatto ogni lunedì. La sconfitta subita brucia un po’ ma c’è anche voglia di riscattarsi subito». Con questi presupposti la squadra del tandem tecnico Ricci-Papini continua a puntare in alto e prepara il prossimo impegno che, come detto, sarà quello di sabato prossimo tra le mura amiche del palazzetto di viale Giontella. La gara è quella di chiusura del girone di andata e di certo sarà importantissimo l’apporto dei tifosi del club Libertas Pallavolo Bastia per tornare a muovere la classifica.
(fonte Libertas Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 18, 2012 09:37
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<