Una Ipkom Perugia famelica lascia ad Orvieto le briciole

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 8, 2012 09:32

Una Ipkom Perugia famelica lascia ad Orvieto le briciole

Gigliarelli-Hromis (muro)

Annamaria Gigliarelli e Valentina Hromis a muro

Vittoria pesante quella della Ipkom Ars Perugia nella sfida al vertice della serie C femminile. Davanti al pubblico amico, per la verità pochi spettatori in questa occasione, le locali hanno fatto un sol boccone di una Zambelli Tecnocaravan Orvieto che in verità non ha mai dato l’impressione di poter essere competitiva. Nel terzo set però, le ospiti hanno avuto l’occasione di poter allungare il match ma l’hanno sprecata in malo modo, evidenziando delle lacune che non sono solo tecniche. La guida in regia di Anna Swiderek è garanzia di qualità per le bocche da fuoco perugine che possono trovare sempre la palla giusta per attaccare. L’assenza di Sara Veritieri continua invece a sentirsi molto nelle fila orvietane che girando la formazione trovano la coperta sempre corta. Avvio determinato per le padrone di casa che sfruttando le incertezze in ricezione delle ospiti e vanno avanti (10-3). Le donne della rupe riescono a rientrare in partita più per merito dei regali restituiti che non il proprio (11-8). Il margine è ridotto a due lunghezze prima da Viali e poi da Cerbella (20-18). Le ospiti però sono meno precise e perdono contatto lasciando che la Ipkom proceda per la sua strada, Hromis mette giù la palla del vantaggio. Dopo l’inversione di campo c’è un equilibrio sostanziale sino al 9-9. Swiderek prende per mano la squadra ma sono ancora gli errori avversari a creare la vera spaccatura (17-10). Moriconi prova le sostituzioni mandando in campo prima Grasselli e poi Tozzi ma è tutto inutile, il raddoppio è opera di un attacco di Sandra Zanchi (mvp della gara). Nel terzo parziale Ricciardi parte bene ma poi Orvieto perde d’efficacia ed è sempre Zanchi, ben coadiuvata da Hromis, a farsi valere (15-9). La gestione del match pare agevole ma il guizzo della solita Valeria Viali (la migliore tra le biancoverdi) rianima le ospiti (19-16). La Zambelli Tecnocaravan riprende coraggio e con Ricciardi opera il sorpasso (21-22). Qui finisce la benzina ad Orvieto, l’accelerazione di Zanchi rimette a posto le cose e l’ace di Hromis chiude i conti. Un successo da tre punti per le magliette azzurre del presidente Fausto Morlupi che consente di staccare una diretta concorrente per i play-off e di agganciare momentaneamente la vetta della classifica (in attesa delle gare domenicali). La Ipkom continua ad essere fiduciosa ed in crescita, la seconda linea funziona a meraviglia e gli schemi di gioco sono fluidi. Ad Orvieto invece urge recuperare consistenza in fase offensiva e soprattutto a muro dove non riesce ad incidere; sarà forse un caso ma gli scontri con squadre di vertice li ha perduti tutti.
IPKOM ARS PERUGIA – ZAMBELLI TECNOCARAVAN ORVIETO = 3-0
(25-19, 25-16, 25-22)
PERUGIA: Zanchi 15, Hromis 11, Gigliarelli 6, Rossi 4, Swiderek 3, Cicconi, Medda A. (L), Catalucci 2, Fanelli 1, Medda F. N.E. – Malucelli, Roccatelli. All. Michele Cacciatore ed Antonio Mazzoni.
ORVIETO: Viali 12, Ricciardi 10, Cerbella 7, Valentini C. 2, Valentini I. 1, Tocca 1, Gentili (L1), Tozzi 3, Grasselli 2, Ottobrini. N.E. – Trequattrini, Veritieri, Cecci (L2). All. Alessandra Moriconi ed Andrea Acciacca.
Arbitri: Marco Dionigi.
IPKOM ARS (b.s. 9, v. 7, muri 3, errori 15).
ZAMBELLI TECNOCARAVAN (b.s. 10, v. 1, muri 2, errori 24).
httpv://www.youtube.com/watch?v=RI1hHHYlDZ0
httpv://www.youtube.com/watch?v=fAW8c5x15mg

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 8, 2012 09:32
Write a comment

10 Comments

  1. Chiara Gennaio 12, 18:15

    E’ vero che si migliora allenandosi, e anche tanto. Ma la tattica di gioco l’alleni solo in campo! Un’anno di panchina è difficile anche se meritato perchè ciò che impari all’allenamento rimane lì. E basta con sta cosa della gavetta che tutti abbiamo fatto e tutti dobbiamo fare. IN CAMPO CI STA CHI SE LO MERITA.
    Comunque per quanto riguarda la nuova palleggiatrice non è stata ricercata o chiamata apposta, è chiaro che se si presenta l’occasione uno la sfrutta. Se hanno soldi da spendere CHE VI FREGA?!
    Credo che ciò che vi spinge ad insistere con commenti cattivi sia la voglia di dare la colpa a qualcuno: l’ARS (o Ipkom) vince, ma bisogna ricordarsi che la pallavolo è uno sport di squadra e che in campo si scende in 7!

  2. vecchia e mamma Gennaio 9, 16:29

    ma se viene chiamato un ingegnere per avvitare una lampadina di chi è la colpa, dell’ingegnere? e vorresti fare una guerra perchè poi il manovale non trova più lavoro? chi è più qualificato lavora. e poi basta co ste giovani che DEVONO giocare, se sono brave giocano altrimenti tanta gavetta come hanno fatto quelle prima di loro che adesso chiamano vecchie. Perchè fra maschi e femmine in serie c i più forti sono i trentenni? perchè i più giovani non hanno rispetto per il lavoro, e non si migliora giocando perchè si regala il posto, si migliora in allenamento. Ci deve essere il diritto ad allenarsi bene, no a giocare. poi tutto verrà da se..

  3. giovane Gennaio 9, 15:19

    Enno’ caro, perche’ qui le vecchiette e le mamme vengono pagate pure profumatamente, sono quelle le mercenarie peggiori… e le giovani restano in panchina…allora ben vengano le giocatrici di serie a, almeno sono un modello da imitare tecnicamente..

  4. :( Gennaio 9, 15:08

    Che brutta cosa l’invidia……….
    si vomita su tutto per placare proprie frustrazioni e propri limiti sia fisici che mentali,
    che pena :((
    Non si accorgono nemmeno che cosi’ facendo esaltano gli altri e infangano se stessi.

  5. SERIE H Gennaio 9, 13:34

    Ma si dai PROFF. un’ H glie la compreremo, tutto si compra, vedrai che piano piano il mercato si riempie di queste giocatrici di serie H “che pure si lamenta del pubblico e degli arbitri che non sono di serie H” con 2 allenamenti alla settimana si portano H’ casa più di quanto costano tutte le ragazze di una squadra di metà classifica dello stesso torneo, altro che allenarsi 6 ore tutti i giorni in serie H. Bella prova di sport-passione bell’esempio per quelle del 1996-7-8 che ci giocano contro o per le vecchiette ” come dicono” molto importanti per questo sport regionale e non certo delle mercenarie.

  6. per hahahah Gennaio 9, 12:30

    magari ANNO con l’ACCA… e passa la paura!!!!

  7. hahah... per tifosa ars Gennaio 9, 12:04

    Quanto è brutto rosicare !!!!!!!!! Certo che mamme e vecchiette questo sentimento non l’anno mai provato.

  8. e vai Gennaio 9, 11:48

    si dice che abbiano speso 10,000.00 : (

  9. Tifosa ARS Gennaio 9, 09:58

    Tranquilli, che l’ Ars spende molto meno di altre, non parlate di soldi. Solo che l’Ars li spende per giocatrici, altre per mamme e vecchiette… Forza ARS!

  10. CURIOSITA'***** Gennaio 8, 23:37

    Caro direttore l’intervista alla palleggiatrice della Ipkom è stata interessante ma la cosa più curiosa ancora non ci è nota, quanto prende in soldoni una giocatrice di questo spessore in un torneo regionale come il nostro ??

View comments

Write a comment

<