A Città di Castello vecchie glorie ancora in campo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 16, 2012 00:01

A Città di Castello vecchie glorie ancora in campo

Città di Castello (over)

a Città di Castello le vecchie glorie sono tornate in campo

Sartoretti batte in salto, Sgoluppi riceve perfettamente per una palla veloce, giocata da Giunti e chiusa sui tre metri da Held. Questo potrebbe sembrare il classico sogno da ‘spogliatoio’ di un ragazzino che ormai 30 anni fa iniziava a giocare a pallavolo, una di quelle cose apparentemente irrealizzabili destinate a rimanere nebulizzate nel vapore della doccia. Ma come dice Walt Disney “se puoi sognarlo puoi farlo” ecco che una sera gelida di inverno, le solite vecchie glorie incrociano due miti della pallavolo mondiale un certo Andrea Sartoretti e un grandissimo Henk Jan Held (che nel 1996 in quel maledetto tre a due ci ha tolto la soddisfazione della medaglia d’oro alle Olimpiadi), e come nelle favole i sogni si realizzano. Una serata meravigliosa, e poco contano i dolori del giorno dopo, le ginocchia a pezzi e giunture scricchiolanti, la soddisfazione di giocare con dei campioni, che alla fine condividono con te la stessa passione, ti fa dimenticare ogni dolore… Tutti si sono divertiti ed hanno dato il 100% e nessuno ci stava a perdere, come nella vecchia tradizione delle vecchie glorie. Muri, tuffi, rullate, un Held che si diverte, che esulta alle pazzie di quattro sciagurati, che recupera palloni in difesa che mura. Il ‘Sarto’che anche con la spalla a pezzi, bombarda il campo con le sue battute le sue schiacciate, ma anche il ‘cap’ il ‘legia’ il grande Paolo Volpi, che da buon ‘bulgaro’ ci regala preziosismi come la sfromball, quella macchinetta dello Sgoluppi che macina ricezioni in doppio più e che può veramente raccontare ai suoi nipoti che ha ricevuto le battute di Sartorace a 50 anni. Complimenti anche alla squadra avversaria (che ha perso 4-0, ndr) a Luca Neri, Michele Menghi, il main sponsor della manifestazione Aldo Nocentini, Alberto acquisti e Collacchioni. Una serata magnifica che ha fatto si che due magie si realizzassero, quella di poter dire di aver giocato con veri campioni, ma soprattutto di aver visto nei loro occhi lo stesso fuoco che alimenta la passione per la pallavolo, rendendo felici chi dentro il quadrato del campo a menar palloni, si diverte ancora come avesse iniziato ieri.
(fonte Volley Club Lama)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 16, 2012 00:01