Andrea Radici: «Città di Castello ha fatto leva sul muro»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 20, 2012 20:04

Andrea Radici: «Città di Castello ha fatto leva sul muro»

Radici Andrea (parla)

il tecnico Andrea Radici

La terza vittoria consecutiva conquistata contro il Club Italia e il bottino di otto punti raccolto nelle ultime settimane mantengono la Gherardi Svi Città di Castello al quarto posto in classifica, a due lunghezze dal terzo occupato da Molfetta. La partita di sabato scorso a Roma ha mostrato una squadra biancorossa in palla, concentrata e vogliosa di portare a casa un risultato positivo. Poteva pure essere un tre a zero per Rosalba e compagni se non ci fosse stata nel terzo set la reazione dei giovani azzurri ed anche un ovvio assestamento dei tifernati dopo l’uscita di Giombini. Ma dopo quel terzo set i biancorossi hanno ripreso le redini del match, spegnendo ogni velleità degli azzurrini in una quarta frazione combattuta solo nella prima fase. I numeri della partita dicono che Rosalba ha trascinato la squadra col 61% in attacco e che il muro di Città di Castello è andato a segno ben 16 volte con una media di 4 a set (5 individuali per Piano). Su questo aspetto insiste anche l’analisi della gara di coach Andrea Radici: «Archiviamo la vittoria con la soddisfazione di aver fatto un risultato importante, che viene da una prestazione di alto livello nel nostro fondamentale di squadra che in questo momento funziona alla grande, cioè il muro. Abbiamo disputato la partita che ci serviva a muro soprattutto nei confronti dei giocatori più importanti del Club Italia, cioè Vettori e i due schiacciatori di posto-quattro. I due alzatori del Club Italia, perciò, non hanno avuto le sicurezze in attacco e, a parte la flessione della metà del terzo set, la squadra ha girato bene. Spendo volentieri due parole per sottolineare la prestazione di Matteo Piano perché si parla tanto di giovani che devono emergere, di fronte a noi ce n’era un’intera squadra sabato sera, e in questo contesto è giusto evidenziare la sua prestazione. Anche Vigilante, pur essendo entrato a freddo, è un elemento importante che si cala bene nella realtà e ha dato la tranquillità necessaria». Il Pala-Tiziano consegna quindi alla squadra del presidente Arveno Ioan un ottimo viatico per il prossimo match interno, che andrà in scena domenica prossima a Città di Castello alle ore 16 nell’anticipo televisivo della decima di ritorno contro il fanalino di coda Cantù, capace comunque ieri di vincere ad Avellino. «L’andamento del campionato testimonia ancora l’equilibrio di cui si parla sempre – conclude Radici – Cantù ha dimostrato di essere viva con la vittoria di Avellino». Per preparare al meglio l’anticipo televisivo contro i lombardi, la preparazione della Gherardi Svi riprenderà domani con le solite due sedute: quella atletica alla palestra Elitè e quella tecnica al Pala-Ioan. La decima giornata della Serie A2 Sustenium sarà dedicata alle malattie rare. “La Lega Pallavolo e i Club di Serie A scendono in campo al fianco di Eurordis (Organizzazione Europea delle Malattie Rare) e di Uniamo (Federazione Italiana delle Malattie Rare), in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare del 29 febbraio. L’obiettivo di questa iniziativa è far conoscere meglio all’opinione pubblica le malattie rare, dichiarate dall’Unione Europea una priorità di sanità pubblica. Per i malati rari solidarietà è un concetto importante e per migliorare la qualità della loro vita e quella delle loro famiglie c’è bisogno della solidarietà di tutti”. Domani sera alle ore 22,30 andrà in onda su Trg la telecronaca della partita col Club Italia.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 20, 2012 20:04