Friservice Nocera Umbra, festa a metà con Acquasparta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 28, 2012 12:30

Friservice Nocera Umbra, festa a metà con Acquasparta

Cesaretti Monia

Monia Cesaretti

Qualche sorriso a mezza bocca e tanti rimpianti per l’occasione sciupata dalla Friservice Nocera Umbra che nel campionato di serie D femminile si impone al tie-break contro la sempre insidiosa Cmp Acquasparta (24-26, 25-22, 25-13, 25-27, 15-12). La prestazione fotografa al meglio la situazione della compagine nocerina che sta facendo molta fatica per ritrovare il dinamismo e la lucidità mostrati a gennaio e nella prima fase della stagione. Ancora una volta partita portata al quinto set e, dato preoccupante, comincia ad essere quasi una consuetudine regalare il primo set alle avversarie. Ma nella sfida di sabato, più che lottare contro le ospiti, Nocera ha dovuto combattere contro se stessa, contro quei cali di rendimento e di concentrazione che non permettono in questo momento alla squadra di giocare con serenità. Dopo tre trasferte consecutive, la Friservice torna tra le mura amiche e lo fa affidandosi alla rientrante Barrionuevo con Giulia Moriconi opposta. Non al meglio Erica Gaudenzi e Monia Cesaretti per problemi muscolari. Acquasparta, reduce da un mese terribile dove ha incontrato tutte le prime della classe, prova a riscattare il pesante passivo subito in casa nell’ultima uscita contro un Magione davvero in grande crescita. Uno dei grattacapi più grandi da risolvere per l’allenatore Ornielli è certamente l’approccio al match delle sue giocatrici che per l’ennesima volta partono contratte e sottotono, permettendo alle avversarie di prendere coraggio e conquistare la prima frazione senza proporre nulla di irresistibile. Rispetto alla partita di andata, anche Acquasparta sembra meno precisa e determinata e quando nel secondo set la nocerine premono sull’acceleratore riescono a prendere subito il largo. Il secondo e terzo set sono la nota positiva della serata, sicuramente dei progressi rispetto alle prestazioni fornite a Todi e con San Mariano. Questo può far ben sperare per i prossimi incontri, confidando nella crescita di alcune giocatrici fondamentali. Tra le migliori in campo per la Friservice ancora una volta il libero Brancaleone che riscatta una prestazione opaca fornita a Perugia. Bene anche Monia Cesaretti, sia in ricezione che con la sua insidiosa battuta capace di regalare punti importanti alle proprie compagne. Discreta a tratti anche la prestazione di Erica Gaudenzi che fisicamente appare in una buona condizione e in battuta più affidabile ma necessità di eliminare al minimo alcuni banali errori. Proprio il discorso degli errori gratuiti è il secondo grattacapo che tormenta Oriano Ornielli. Molte imprecisioni negli attacchi ma soprattutto una quantità non tollerabile di errori in battuta: solo nell’ultima partita si contano almeno quindici punti regalati alle avversarie col fondamentale del servizio. Non a caso il quarto set è completamente gettato alle ortiche dalle padrone di casa. In vantaggio 23-20, con una delle centrali ospiti fuori causa per un improvviso malore (in bocca al lupo di pronta guarigione), le nocerine riescono nell’arduo compito di complicarsi la vita e subiscono un break di quattro punti a zero che poi le porterà a perdere il set dopo aver annullato anche due set-point. La quinta e decisiva frazione va alla Friservice Nocera Umbra ma non senza aver concesso qualche brivido di troppo, passando dal punteggio di 11-3 ad un parziale di 13-11 con un break di otto punti a due per le avversarie. Il prossimo impegno a Tavernelle si annuncia ancora più complicato e se vorranno uscire vittoriose, le giocatrici nocerine dovranno davvero cambiare marcia e giocare dal primo punto con il massimo della determinazione.
(fonte Nuova Pallavolo Trevi)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 28, 2012 12:30