Gherardi Svi Città di Castello in grande spolvero a Roma

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Febbraio, 2012 00:34

Gherardi Svi Città di Castello in grande spolvero a Roma

Vigilante Cristian (pipe)

Cristian Vigilante in attacco pipe

Continua la marcia della Gherardi Svi Città di Castello che viola il Pala-Tiziano con un perentorio tre ad uno, frutto di due set splendidi e di un quarto set nel quale la squadra di Radici ha saputo sopperire al ritorno degli azzurri del Club Italia Roma e all’assenza di Giombini, uscito nel terzo set. Ancora una volta grande protagonista è stato il muro dei biancorossi, capaci di mettere a segno ben 17 blocks in quattro set! Gli umbri scendono in campo col sestetto titolare mentre nel Club Italia coach Michele Totire è costretto a rinunciare a Valsecchi, al suo posto va in campo Mattei. Nel silenzio di un Pala Tiziano quasi deserto si sente solo il tifo della pattuglia di supporters tifernati giunti da Città di Castello con bandiere e tamburi. Il primo punto è per Città di Castello con la battuta sbagliata di De Paola, pareggia inconti un errore in attacco di Giombini. Il break iniziale del 2-4 è siglato dal primo tempo di Lehtonen, a cui risponde Mazzone con due attacchi di fila (4-5). Vettori commette fallo di seconda linea e gli ospiti vanno sul 4-7 ma subiscono altri due punti in primo tempo di Mattei e un muro (7-7). Al primo time out tecnico il Club Italia, che sta forzando molto il gioco in primo tempo, conduce 8-7 col punto di Paris. Un muro di Giombini e un altro fallo di seconda linea riportano avanti i biancorossi (8-10) che riescono a gestire bene il cambio palla, soprattutto con i martelli. A metà primo set arriva al Pala Tiziano il presidente della Fipav, Carlo Magri, assieme a Libenzio Conti. Al secondo stop tecnico l’attacco di Noda Blanco è vincente per il 13-16 poi Mattei mura l’attacco dei tifernate (15-16). Piano inchioda Mattei (16-18), lo stesso fa Rosalba su De Paola ed allora Totire chiama time out. Il turno in battuta di Noda Blanco porta i biancorossi sul 16-20. Il Club Italia si avvicina (19-21) ma un fallo a rete di Latelli regala tre palle set ai ragazzi di Radici. Mazzone annulla la prima, Giombini spara a terra la seconda per il 22-25. In avvio di secondo set anche il Presidente della Lega, Diego Mosna, e l’amministratore delegato Massimo Righi fanno il loro ingresso al Pala-Tiziano. Vettori apre il secondo set, prima della doppietta di Rosalba (1-2) e del cambio di Totire tra Paris e Fedrizzi che viene bersagliato dalla battuta di Città di Castello che vola sul 3-7 con la bomba di Noda Blanco da posto quattro. Coach Totire chiede time out, al rientro Fedrizzi mette a terra il 4-7 ma Giombini dalla seconda linea è implacabile con due attacchi vincenti di fila (4-9). Jukka Lehtonen, galvanizzato dalla presenza in tribuna di fratello e fidanzata, spolvera la riga di fondo con l’ace del 4-10, Piano non sbaglia il 5-11 e mura Vettori per il 6-13. Alla seconda interruzione tecnica l’errore di Fedrizzi in battuta porta il punteggio sul 9-16, il muro di Lehtonen è il 9-17. Entra in campo Marchiani per Latelli in regia nel Club Italia che fallisce ancora l’attacco con Vettori (9-18) poi De Paola mette a segno un ace (13-20). Sul 14-20 Andrea Radici chiama i suoi ragazzi in panchina ma al rientro un muro accorcia ancora le distanze (15-20), Giombini non sbaglia il 15-21. Il muro di Rosalba e Piano su Vettori rimette a debita distanza i giovani azzurri (16-23 e time out Totire), Vettori sbaglia la battuta del 17-24 poi si riscatta per il 19-24, De Paola mette out la palla del 19-25 e dello 0-2. Avvio del terzo set ancora una volta favorevole alla Gherardi Svi con Giombini e Rosalba (0-2), Lehtonen si fa sentire per l’1-4, poi Giombini esce per un dolore al gomito ed entra al suo posto Vigilante. Una grandissima difesa di Visentin propizia il 2-7 siglato da Noda Blanco; al primo time out tecnico la Città di Castello conduce 4-8 mentre il Club Italia ha sostituito Vettori con Castellani. C’è una sosta per sistemare il seggiolone arbitrale che rompe il ritmo alla squadra di Radici. Piano e Visentin fermano a muro Fedrizzi (5-9), Castellani sigla il 7-9 per il Club Italia che raggiunge la parità a quota 9. Mazzone e Fedrizzi sorpassano (12-10) e alla seconda sosta tecnica il Club Italia ha ancora due lunghezze di vantaggio (16-14). E’ il neo entrato Castellani a mettere a terra punti importanti per il Club Italia, anche se il 19-16 di Fedrizzi viene da una battuta di Fedrizzi fuori ma giudicata dentro. Vigilante accorcia le distanze (21-19) ma Castellani non ci sta (23-20). Il Club Italia va sul 20-24, Noda e Visentin annullano due palle set, è ancora Castellani a chiudere la frazione. Il primo break del quarto set lo mette a terra Lehtonen a muro (2-4) mentre Castellani continua il suo momento d’oro (6-7). Gli umbri continuano a condurre di un break (7-9), è capitan Rosalba ad allargare il gap (8-11). Il Club Italia, però, non demorde e pareggia ancora con De Paola e Mattei (11-11). Ci pensa Noda Blanco, muro su Castellani, a riportare avanti i biancorossi (12-14), poi Piano è il più lesto a rete per il 12-15. Mazzone fallisce l’attacco del 12-16, Castellani trova il mani out del 13-16 ma c’è il muro di Piano che lancia gli ospiti (13-18). Una doppietta di Noda Blanco (muro e attacco) porta a sette i punti di vantaggio dei biancorossi (13-20). Castellani torna umano e sbaglia il 13-21, De Paola commette fallo di seconda linea (13-22) ed è Noda Blanco a schiacciare il 14-23. Andrea Radici regala uno scampolo di partita a Dordei per Simone Rosalba mentre Castellani e De Paola vengono sostituiti da Paris e Vettori. Proprio Dordei regala nove palle match a Città di Castello, Lehtonen non ci pensa due volte e mura l’attacco del Club Italia, tra il tripudio del pubblico tifernate.
CLUB ITALIA ROMA – GHERARDI SVI CITTÀ DI CASTELLO = 1-3
(22-25, 19-25, 25-22, 15-25)
ROMA: Mattei 10, Mazzone 9, De Paola 9, Vettori 8, Paris 2, Latelli, Marchisio (L2), Castellani 13, Fedrizzi 11, Marchiani 1, Gabriele, Prandi (L1). N.E. – Pambianchi. All. Michele Totire.
CITTÀ DI CASTELLO: Noda Blanco 14, Rosalba 13, Piano 11, Giombini 11, Lehtonen 9, Visentin 3, Romiti (L), Vigilante 4, Sartoretti, Dordei. N.E. – Cherubini, Nardi, Di Benedetto. All. Andrea Radici.
Arbitri: Carrara (GO) e Simbari (MB).
CLUB ITALIA (b.v. 3, b.s. 17, muri 6, errori 13).
GHERARDI SVI (b.v. 1, b.s. 11, muri 17, errori 6).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Febbraio, 2012 00:34