La Emma Villas Chiusi con super Bastianini schianta Corciano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 2, 2012 15:00
Bastianini Giacomo

Giacomo Bastianini

Come da previsione, è stata una autentica battaglia la partita che ha visto affrontarsi a viso aperto la Emma Villas Chiusi e la Wealth Planet Etruria Village Corciano degli ex Fongo e Micheli, sia per il valore delle due squadre (prima del match rispettivamente quarta e quinta in classifica a soli uno e due punti dalle due seconde), sia per la storica rivalità nonché per l’importanza dei punti in palio. Alla fine ha vinto il Chiusi ma ha dovuto sudare le proverbiali ‘sette camicie’, aggiudicandosi il match solo al tie-break. Inizio contratto delle due formazioni, con tanti errori (al termine del set 13 per il Chiusi, 10 per l’Etruria) da entrambe le parti soprattutto in battuta, fondamentale sul quale in settimana il. Coach chiusino Marchettini aveva fatto lavorare molto i ragazzi per cercare di mettere in difficoltà la ricezione avversaria. Ma proprio la battuta, forse a causa della tensione emotiva, non ha funzionato in questo set, lottato punto a punto e con il solo Bittoni positivo per i toscani ed autore anche del punto, con un potente attacco, che ha chiuso il set sul25 a 23. Nel secondo parziale si procede come il primo se pur con un calo di errori punto da parte dei padroni di casa (otto) ed uno ancora più evidente degli ospiti (uno solo). Migliora anche la qualità del gioco con le due squadre vengono prese per mano rispettivamente da Bastianini (tredici punti per lui nel set) e da Camardese che malgrado qualche ‘primavera’ in più ed una forma fisica non proprio invidiabile si dimostra ancora una volta una vero ‘prestigiatore’ del palleggio e giocatore meritevole di ben altre categorie, proprio come Bastianini (39 punti per lui al termine del match con solo 5 errori e 4 muri punto subiti). Gli ex Fongo e Micheli non sbagliano quasi nulla, Menetti trascina i suoi ed il muro chiusino non riesce a ‘leggere’ nemmeno con l’esperto ex olimpionico Lione, le alzate di Camardese, Marchettini inserisce Cateni per Falluomini ma il cambio non sortisce l’effetto sperato ed i corcianesi si aggiudicano il set23 a 25. Il coach Marchettini affiancato in panchina dal direttore tecnico Monaci, cerca con vigore di spronare i suoi, invitandoli ad ‘aggredire’ sia emotivamente che a livello di gioco la partita invece di ‘subirla’, conferma in regia Cateni, ed il set si mantiene equilibrato fino a quando, grazie anche di nuovo al numero eccessivo di errori nel set da parte del Chiusi (tredici al termine del set), l’Etruria da quel momento non sbaglia più nulla, due muri consecutivi degli ex Fongo e Micheli su Bittoni (eccessivamente nervoso dal terzo set in poi per una piccolo diverbio con Lione) mandano in fuga gli umbri che mettono a segno un break importante di vantaggio sul 16-16, non più recuperato dai chiusini, che cambiano ancora Cateni con Falluomini senza trarne vantaggio  e malgrado un Bastianini positivo e continuo sia  muro sia soprattutto in attacco. L’Etruria chiude il set in proprio favore25 a 21. Prima dell’inizio del quarto set la il duo Marchettini-Monaci si sofferma molto a parlare con i ragazzi nel tentativo di spronarli e correggere per quanto possibile in pochi minuti le due/tre cose nel gioco e nell’attenzione (di qui poi l’errore) che proprio non vanno. Marchettini in particolare parla in disparte ed a lungo con Lione, che se pur autore di 13 punti alla fine del match è apparso eccessivamente nervoso, falloso soprattutto in battuta (7 errori) e mai incisivo a muro. Il forte ed esperto giocatore laziale vorrebbe dimostrare tutto il suo valore  ed il suo ‘peso’ soprattutto in attacco ma la scarsa intesa e le attitudini dei palleggiatori chiusini lo limitano non poco, di qui il nervosismo ed i conseguenti  errori (9 al termine del match). Cateni viene confermato in regia (da quel momento buona la sua prestazione), Bastianini diventa implacabile Bartolucci torna a ‘graffiare’ anche in attacco, dopo aver sostenuto con risultati apprezzabili insieme a Benicchi tutto il peso della ricezione per tutto la partita (in ombra in questo fondamentale Bittoni). I ragazzi toscani aumentano l’attenzione, diminuiscono gli errori, Marchettini sostituisce il giovane Meconcelli, mai ‘entrato in partita’ (per merito di Camardese), con l’esperto Nofroni che porta in campo un po’ di determinazione e molte più palle ‘toccate’ muro. La Emma Villas ritrova finalmente la necessaria positività in battuta (4 ace nel set), ma c’è equilibrio fino al termine, con il Chiusi però sempre avanti di quei tre /quattro punti che fanno finire il set, dopo scambi lunghi ed ora anche finalmente anche spettacolari, sul25 a 22. Scampato il pericolo, i giocatori di ragazzi di Marchettini affrontano il quinto set con il piglio giusto, Bittoni torna a fare il Bittoni in attacco, ed affianca Bastianini e Bartolucci (se pur con qualche errore di troppo) ormai costantemente sugli scudi in questo fondamentale, Cateni lotta in difesa ed è preciso nelle alzate, vanno in vantaggio 6-2, poi due errori e due belle giocate degli umbri li fanno impattare sul 6-6. Si cambia campo 8-7 in favore dei padroni di casa che operano con Bastianini il break decisivo, con l’Etruria  che non riesce ad operare il contro break, con il match che si chiude15 a 12. Visibile la tensione, che ha caratterizzato tutta la partita, al termine della stessa, data l’importanza della posta in palio (per il Chiusi i due punti determinano il sorpasso ai danni di Spoleto al terzo posto, per Corciano il punto conquistato consente di rimanere, se pur quinti, in scia ed immediatamente a ridosso delle migliori).
EMMA VILLAS CHIUSI – ETRURIA VOLLEY CORCIANO = 3-2
(25-23, 23-25, 21-25, 25-22, 15-12)
CHIUSI: Bastianini 39, Bittoni 16, Bartolucci 15, Lione 13, Cateni G. 3, Falluomini 1, Benicchi (L1), Nofroni F. 3, Meconcelli, Monni, Polloni. N.E. – Peruzzi. All. Massimo Marchettini e Marco Monaci.
(fonte Vitt Chiusi)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 2, 2012 15:00