La Etruria Corciano sparisce col Tavernelle

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 20, 2012 18:20

La Etruria Corciano sparisce col Tavernelle

Piersanti Fabio

Fabio Piersanti

Una Etruria Volley Corciano irriconoscibile rispetto a due soli giorni prima cede l’intera posta in palio alla Keninvest Tavernelle. Oltre ai punti in palio per il campionato di serie D maschile i giovani corcianesi perdono anche la faccia non riuscendo mai ad esprimere un livello, anche solo accettabile, di gioco. Al cospetto di una rivale brava a fare gioco in maniera ordinata e pulita Ceccagnoli e compagni si sciolgono come neve al sole. L’inizio di partita sembra promettere bene con i padroni di casa avanti subito di tre lunghezze. Ma è solo un attimo. Arcangeli, ripetutamente cercato da un Piattellini in evidente difficoltà rimedia muri a ripetizione non riuscendo mai a trovare il campo. La regia del palleggiatore, nonostante le indicazioni di coach Montazemi, è confusa e molto imprecisa e nessuno degli attaccanti riesce a risolvere le alzate. Solo Volpi cerca di ridare slancio all’attacco dei black-boys anche grazie all’ottima serata in ricezione del libero Piersanti, ma senza l’apporto dei suoi compagni il set scivola via facilmente in favore degli ospiti. Al rientro Corciano sembra riuscire a ritrovare un po’ di smalto, probabilmente più grazie a qualche disattenzione degli avversari che non per meriti propri. Ceccagnoli prova a rialzare la testa e con qualche battuta più insidiosa i corcianesi portano a casa il parziale. Ma è solo un fuoco di paglia… Tavernelle ricomincia ad essere ordinata  e, con Piattellini che non riesce a migliorare la sua precisione, il muro avversario diventa invalicabile e il divario è subito segnato, 1-9 per gli ospiti. L’attacco di casa latita, specie con palla alta ed è del tutto inesistente in Cutuli da seconda linea. Gli ingressi di Ciangottini per un evanescente Arcangeli e di Consolo per Cutuli non cambiano l’inerzia del set. L’incapacità di gestire il cambio palla non viene mai compensata da una maggiore attenzione in fase muro-difesa.  Solo qualche errore di troppo degli schiacciatori ospiti consente di non chiudere il set con un parziale ancora più imbarazzante. Il quarto set è solo la certificazione del trionfo degli ospiti. L’Etruria non scende nemmeno in campo lasciandosi umiliare dal muro e dagli attacchi avversari. Le rare ed episodiche reazioni di alcuni giovani corcianesi non impensieriscono mai gli avversari che, corretti nonostante le giusta ‘grinta’ e qualche legittimo scherno sotto rete, macchiano la loro ottima serata con alcune scelte ed atteggiamenti alquanto discutibili del tecnico in panchina. Nonostante non si possa negare il merito dei giocatori della Keninvest va sottolineato il pessimo atteggiamento dei ragazzi di Montazemi che non sono mai scesi in campo, totalmente privi della grinta e, soprattutto, dell’attenzione che si richiede ad un gruppo di ragazzi che puntano, prima di tutto, alla loro crescita personale e di gruppo. Il regista Piattellini non è mai riuscito ad esprimere un gioco sufficiente né gli schiacciatori sono riusciti a rimediare alla serataccia del loro alzatore. Se è vero che sbagliando si impara si spera che i ragazzi in nero apprendano la dura lezione che l’avversario ha loro inflitto. E sarà bene che la apprendano molto alla svelta perché in settimana ci sono altri due importanti impegni: giovedì la trasferta in casa del Clt Terni e domenica il difficilissimo scontro con la Monini Spoleto.
ETRURIA VOLLEY CORCIANO – KENINVEST TAVERNELLE = 1-3
(17-25, 25-19, 15-25, 13-25)
CORCIANO: Ceccagnoli 16, Volpi 11, Cutuli 9, Arcangeli 7, Galli 3, Piattellini 1, Piersanti (L), Consolo 3, Ciangottini 2, Rivosecchi, Lunghi. N.E. – Ceccuzzi, La Chiusa. All. Puya Montazemi.
(fonte Etruria Volley Corciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 20, 2012 18:20