La Restaura Castiglione del Lago strapazza la Libertas

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 26, 2012 03:20

La Restaura Castiglione del Lago strapazza la Libertas

Vivolo Marina (muro)

Marina Vivolo si oppone a muro

Interrompe la serie di tie-break che durava da tre turni la Restaura Castiglione del Lago che nella diciannovesima giornata di campionato della serie C femminile coglie una netta affermazione esterna. A cadere sotto i colpi delle biancorosse è una irriconoscibile Libertas Perugia, che in questo girone di ritorno sembra aver subito una metamorfosi involutiva. Una brutta serata in attacco per le padrone di casa, l’ago della bilancia è stato individuato in Alessandra Barone capace di mettere a terra ventiquattro palloni. Al fischio d’inizio accelerazione bruciante delle ospiti che con Alessandra Barone e Vergari sugli scudi costringono coach Picchio a spendere subito i suoi due time-out (2-11). La reazione locale è affidata ad Aglietti che in attacco si mostra incisiva ma le distanze restano grandi (6-15). Le padrone di casa soffrono in ricezione e in fase offensiva non riescono a concretizzare. Nel finale dilagano ancora Vergari (otto punti nella frazione d’apertura)  ed Alessandra Barone ed il punto del vantaggio è di Stefania Barone e fissa sul tabellone un punteggio imbarazzante. Alla ripresa Di Giandomenico sostituisce Alunno Aleandri ma sono sempre le castiglionesi a fare l’andatura con le gemelle Barone in grande spolvero, il turno di servizio di Stefania, che raccoglie anche due ace, e gli affondi implacabili di Alessandra, che mette a terra cinque palloni, portano immediatamente sul tremendo 1-9. Le perugine non si perdono d’animo e, compattando la difesa, recuperano progressivamente. E’ la battuta a trovare i varchi nel quadrato avversario e Gaudenzi in diagonale rimette in asse (13-13). Dura poco però perché Alessandra Barone (altri undici colpi vincenti) manda in onda il suo show personale trascinando su un eloquente 13-20. Entra Falcinelli ma serve a poco, Pomerani è un orologio in difesa e il raddoppio è inevitabile. Nel terzo periodo rimescola le carte la Libertas che sino al 3-3 resta a contatto, a rompere gli indugi è Vivolo che spinge sul 3-8. La battuta delle maglie nere trova concretezza e Perugia torna a far sentire il fiato sul collo anche grazie alla regia della sempre precisa Radi (9-10). Un nuovo solco è scavato dalla solita Alessandra Barone che sale in cattedra e crea la spaccatura (13-20). Si fa vedere Di Giandomenico che tenta qualche soluzione a rete e ricuce nuovamente lo strappo (19-20). A togliere le castagne dal fuoco è il muro di Vergari che fa ripartire le lacustri (20-24). L’ultimo sussulto è di Aglietti ma Boi chiude e manda tutti negli spogliatoi.
LIBERTAS PERUGIA – RESTAURA CASTIGLIONE DEL LAGO = 0-3
(13-25, 16-25, 22-25)
PERUGIA
: Aglietti 12, Chiotti 8, Gradassi 6, Alunno Aleandri 4, Gaudenzi 2, Radi 1, Sorci (L), Di Giandomenico 7, Falcinelli, Martini. N.E. – Lorenzi, Piluso. All. Simone Picchio.
CASTIGLIONE DEL LAGO
: Barone A. 24, Vergari 14, Barone S. 8, Vivolo 7, Boi 7, Sacco A., Pomerani (L1). N.E. – Corselli, Bacioccola, Gigli, Orsini, Burani (L2). All. Andrea Di Nardo.
Arbitro: Fabrizio Giulietti.
LIBERTAS (b.s. 4, v. 6, muri 5, errori 11).
RESTAURA (b.s. 2, v. 4, muri 4, errori 11).
httpv://www.youtube.com/watch?v=ctm5FNz8MAc

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 26, 2012 03:20