La Sir Safety Perugia è sconfitta ma resta in vetta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Febbraio, 2012 19:50

La Sir Safety Perugia è sconfitta ma resta in vetta

Tomassetti-Tamburo (murano)

Daniele Tomassetti e Vincenzo Tamburo a muro

Ancora un tie-break e ancora una sconfitta nel big-match della serie A2 maschile per la Sir Safety Perugia che stavolta però si deve mordere i gomiti per  non aver sfruttato l’occasione di portare il colpo di grazia al fianco scoperto della Bcc Nep Castellana Grotte che dopo due set appariva come una preda agonizzante ferita dai colpi letali degli umbri. Sei punti di vantaggio sarebbero stati molto meglio di due per la classifica, ma la squadra del presidente Gino Sirci rimane comunque la lepre di questo torneo appassionante ed interminabile quando mancano appena sei giornate al temine della regular season. Un duello affrontato con mentalità esemplare nei primi due set dominati dagli ospiti che hanno mostrato la loro caratteristica migliore: quella di non commettere errori. Poi, è uscita alla distanza la qualità dei padroni di casa: una panchina lunghissima e di grande valore. L’ingresso di Cazzaniga, Cicola e Giosa ha cambiato volto al confronto e tolto i punti di riferimento ai block-devils che non sono più riusciti ad incidere come in precedenza. Nel primo parziale gli umbri danno la sensazione di essere impeccabili e con un Daldello abile regista d’orchestra tengono il pallino in mano sino al 12-14. Qui si registra l’unico momento buio del set, cinque errori consecutivi ribaltano la situazione al secondo time-out tecnico e costringono ad inseguire. Dura poco però, la reazione dei perugini è pronta e violenta e manda di nuovo avanti gli ospiti (18-19). Tamburo sale in cattedra e con potenti spallate scardina il muro murgiano lasciando al neo entrato Bucaioni (diventato papà da pochi giorni, ndr) la gioia di mettere giù il punto che vale il vantaggio con un muro saracinesca. La seconda frazione è ancor più dominata dagli umbri che continuano a tenere ritmi altissimi, Cesarini difende ogni pallone e fa perdere la pazienza ai padroni di casa che mostrano i primi segnali di nervosismo sul 6-8. Il muro della Sir chiude la porta in faccia a Milushev e Rodriguez causando la scollamento (21-15). Inutile la girandola di sostituzioni operata da coach Di Pinto, è ancora Bucaioni a vincere un contrasto a rete e sancire il raddoppio. Nello sguardo dei pugliesi tutte le difficoltà del momento e la mancanza d’idee. Il terzo frangente comincia nel segno della Bcc Nep contagiata dall’entusiasmo di Cicola gettato nella mischia a rilevare castellano (13-10). Gli ospiti cercano per tre volte di chiudere il gap ma per tre volte si fermano a un punto dal farlo (19-18) e nel finale si perdono lasciando che le distanze si riducano. Anche il quarto periodo è sempre all’inseguimento, Perugia sembra perdere coraggio ma sul turno al servizio di Petric recupera dal 15-12 alla parità. Si arriva sul 22 pari ma i locali non sbagliano un colpo e piazzano l’allungo che rimanda il verdetto. Il tie-break si mette male quando tre errori consecutivi di Petric provocano il break (5-2). Perugia va sotto di quattro e cerca disperatamente di recuperare ma perde l’opportunità di agganciare sul 12-11 e finisce in calando. Tutto sommato una bella partita quella trasmessa da Sporitalia che ha mostrato il meglio della categoria cadetta. Molto piacevole vedere il grande agonismo e gli ottimi  scambi in campo, meno sentire un commento un po’ partigiano e un telecronista che scambia Daldello per Buciaoni, Rodriguex per Castellano, e Petric per Vujevic, arrivando addirittura a chiamare in causa Kovac in attacco. La Sir Safety mantiene la vetta della classifica e si concentra sul finale di stagione regolare, per la vendett sul Castella Grotte ci sarà tempo tra due settimane. La semifinale di coppa Italia ne darà l’occasione.
BCC NEP CASTELLANA GROTTE – SIR SAFETY PERUGIA = 3-2
(21-25, 18-25, 25-21, 25-22, 15-12)
CASTELLANA GROTTE
: Rodriguez 15, Elia 13, Milushev 8, Salgado 3, Castellano 3, Falaschi 1, Ricciardello (L1), Cazzaniga 7, Cicola 6, Giosa 6. N.E. – Torre, Maric, Rinaldi (L2). All. Vincenzo Di Pinto e Giovanni Torchio.
PERUGIA
: Tamburo 24, Petric 17, Tomassetti 13, Corsini 10, Vujevic 10, Daldello 4, Cesarini (L1), Bucaioni 2, Belcecchi, Zamagni. N.E. – Bartoli, Lattanzi, Fusaro (L2). All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 2’000.
Durata dei set: 28’, 26’, 26, 30’, 20’.
Arbitri – Giampiero Perri (RM) ed Armando Simbari (MI).
BCC NEP (b.s. 14, v. 5, muri 6, errori 27).
SIR SAFETY (b.s. 22, v. 7, muri 9, errori 20).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Febbraio, 2012 19:50