La Sir Safety Perugia non brilla ma è efficace e vola

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 12, 2012 20:49

La Sir Safety Perugia non brilla ma è efficace e vola

Daldello-Tomassetti (muro)

il muro di Nicola Daldello e Daniele Tomassetti chiude la porta all'attacco avversario

Al termine di un autentico combattimento la Sir Safety Perugia ha regalato il successo ai suoi tifosi nella ottava giornata di ritorno del campionato di serie A2 maschile. La sfida alla pericolosa Ngm Mobile Santa Croce si è rivelata tale malgrado la classifica non lo facesse prevedere. Uno scontro per il quale il tecnico Kovac aveva messo in guardia i suoi uomini. Il risultato premia dunque gli umbri, che mettono in cassaforte due punti con una prestazione che stavolta è stata bella solo a metà. La notizia positiva però è la sconfitta di Castellana Grotte che porta a consolidare la prima posizione di classifica. Dopo una partenza a rilento che produce un ritardo di un mini break alla prima interruzione obbligata, diventa tutto facile per i padroni di casa che volano sul rendimento in crescita dei martelli Tamburo e Petric (67% nella frazione d’apertura) che propiziano il sorpasso ed il successivo scollamento (19-15). Gli errori dei toscani fanno il resto mandando in vantaggio i block-devils. Diametralmente opposto l’andamento del secondo parziale che comincia bene per i colori bianconeri sospinti da Tamburo (8-5), ma che poi subisce l’inversione del punteggio grazie anche all’inserimento di Snippe che da coraggio alla manovra ospite (13-16). E’ un ulteriore scatto d’orgoglio degli uomini del presidente Sirci a creare i presupposti del raddoppio con le difese ‘impermeabili’ di Cesarini e due muri consecutivi che taglierebbero le gambe anche ad un toro (23-20). E’ un altro muro, stavolta di Petric a rincarare la dose. Le statistiche indicano più errori per i perugini (otto contro quattro) ma nettamente migliore l’attacco di squadra (71% contro 41%). Il terzo periodo vive di un gomito a gomito prolungato sino al 13-13. La correlazione muro-difesa della Ngm Mobile funziona e Cetrullo produce lo strappo (14-17). Stavolta però l’operazione aggancio riesce per poco e dal 19-19 si torna a rincorrere con Hrazdira scatenato (22-24). E’ proprio il ceco ad inchiodare la palla che riduce le distanze. Perugia torna in campo distratta e la rivale punisce con un lavoro ai fianchi che la mette alle corde (2-8). L’ingresso di Belcecchi è coinciso con l’inizio della reazione inesorabile che chiude il gap creatosi (12-12). Ma la fluidità di gioco non è più come prima e si torna a sbagliare e a soffrire (18-22). La staffetta Daldello – Bucaioni non impedisce ai ‘Lupi’ di azzannare e rimandare la sentenza. Al tie-break è un continuo gomito a gomito (10-10). Entra Zamagni che arpiona a muro due palloni e fa scappare la Sir Safety nel tripudio del Pala-Evangelisti. I due punti sono mantenuti sino al 14-12, momento nel quale Vujevic si fa murare (14-14). Perugia si procura un nuovo match-point e l’errore di Cetrullo vale il successo. Ora con il vantaggio di tre punti sul Castellana Grotte lo scontro in vetta di domenica in terra murgiana potrebbe già significare una fetta di serie A1, nessuno ne parla, ma tutti lo sanno.
SIR SAFETY PERUGIA – NGM MOBILE SANTA CROCE = 3-2
(25-18, 25-21, 23-25, 21-25, 16-14)
PERUGIA
: Tamburo 23, Petric 16, Vujevic 11, Corsini 8, Tomassetti 7, Daldello 2, Cesarini (L1), Belcecchi 2, Zamagni 2, Bucaioni, Bartoli. N.E. – Lattanzi, Fusaro (L2). All. Slobodan Kovac.
SANTA CROCE
: Cetrullo 24, Hrazdira 22, Bertoli 14, Candellaro 8, Garnica 4, Parusso 3, Tosi (L1), Snippe 2, Razzetto. N.E. – Baldaccini, Lizala, Masini, Bonami (L2). All. Fulvio Bertini.
Note – Spettatori 400.
Durata dei set: 23’, 25’, 30’, 27’, 18’.
Arbitri – Massimo Marchello (ME) e Maurizio Canessa (BA).
SIR SAFETY (b.s. 11, v. 2, muri 10, errori 15).
NGM MOBILE (b.s. 21, v. 4, muri 5, errori 18).
httpv://www.youtube.com/watch?v=XCyS2HxaRAs

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 12, 2012 20:49