La Sir Safety Perugia sente il profumo della serie A1

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 26, 2012 22:17

La Sir Safety Perugia sente il profumo della serie A1

Petric Nemanja (attacca)

Nemanja Petric in attacco

Prove di fuga! La Sir Safety Perugia espugna in tre set, molto combattuti, il campo del Club Italia Roma e, complice la contemporanea sconfitta di Castellana Grotte a Reggio Emilia, porta a cinque le lunghezze di vantaggio in classifica sui diretti avversari pugliesi, mentre Molfetta e Città di Castello, entrambe a segno da tre punti, rimangono rispettivamente a -6 e -8. Questo il quadro al termine della venticinquesima giornata della serie A2 Sustenium, giornata che sorride decisamente ai block-devils, capaci di conquistare il ventesimo risultato utile consecutivo e soprattutto si riprendere repentinamente la strada della vittoria. Non è stato affatto semplice, come già si sapeva alla vigilia nell’entourage Sir, avere ragione dei giovani del Club Italia, squadra qualitativamente e fisicamente di livello e con diversi elementi destinati ad un roseo futuro nel volley. Lo testimoniano soprattutto il primo ed il terzo set, estremamente combattuti e vinti dai bianconeri sul filo di lana, mentre nella seconda frazione capitan Goran Vujevic e compagni hanno preso fin dall’inizio le redini del gioco accumulando un margine di vantaggio e mantenendolo per tutto il parziale. In generale la Sir, pur non giocando al massimo delle proprie potenzialità, ha saputo far valere il maggior tasso tecnico e soprattutto la maggior esperienza dei propri giocatori nei momenti topici. Che durante il match sono stati due: sul 21-21 del primo set, quando Perugia ha piazzato un break determinante di due punti, e sul 22-20 della terza frazione, quando ancora un break, stavolta di tre punti, ha capovolto una situazione molto delicata. Slobodan Kovac ha trovato un ottimo Cesarini a comandare la seconda linea bianconera, mentre in attacco si sono contraddistinti in particolare Tamburo e Petric, entrambi in doppia cifra rispettivamente con 16 ed 11 punti a referto. Chiave importante, come sovente è successo in questa stagione, la correlazione muro-difesa di Perugia, in grado spesso di imbrigliare le importanti bocche da fuoco del Club Italia. In particolare è stato contenuto il temuto bomber Vettori, mentre bene si sono comportati i due martelli De Paola (15 punti) e Fedrizzi (11 punti). Resta alla fine l’enorme soddisfazione per l’ennesimo successo stagionale di un campionato che ora si ferma per una settimana (e che riprenderà l’11 marzo con il grande derby umbro con Città di Castello al Pala-Evangelisti). Nel prossimo weekend infatti spazio alle final-four di coppa Italia ad Andria con i block-devils ancora grandi protagonisti al pari di Castellana Grotte, Molfetta e Segrate.
CLUB ITALIA ROMA – SIR SAFETY PERUGIA = 0-3
(23-25, 21-25, 23-25)
ROMA: De Paola 14, Fedrizzi 13, Vettori 9, Mazzone 6, Marchiani 3, Mattei, Marchisio (L1), Pambianchi 2, Paris 2, Castellani 1, Latelli, Prandi (L2). All. Michele Totire.
PERUGIA: Tamburo 15, Petric 10, Vujevic 8, Tomassetti 8, Corsini 3, Daldello 2, Cesarini (L1), Bucaioni, Belcecchi Fusaro (L2). N.E. – Bartoli, Zamagni, Lattanzi. All. Slobodan Kovac.
Arbitri: Eliana Cappelletti (AN) ed Andrea Gentile (LT).
CLUB ITALIA (b.s. 15, v. 3, muri 6, errori 14).
SIR SAFETY (b.s. 9, v. 4, muri 4, errori 8).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 26, 2012 22:17
Write a comment

2 Comments

  1. Bastiolo Febbraio 27, 13:09

    senza parole…

  2. Pescador Febbraio 27, 11:16

    Forza così raga!!che si va lontano!bravissimi!

View comments

Write a comment

<