Narni Volley, la trasferta di Todi vale un punto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 22, 2012 13:32

Narni Volley, la trasferta di Todi vale un punto

Fantini Serena

Serena Fantini

Un solo peccato: sul due ad uno essere riuscite a gestire un vantaggio di tre-quattro punti nel quarto fino al 18 pari ma non essere riuscite a chiuderlo, concedendo poi la quinta frazione. Il momento chiave della gara di recupero del campionato di serie D femminile tra Sbernicchia Francesco Costruzioni Todi e Narni Volley è stato quello ed il finale del set (26 a 24) dice tutto sulla partita. Lotta dura fino dal fischio di avvio ma con troppi errori da parte delle rossoblu che contendono la prima frazione fino al 22 pari lasciando poi campo libero alle avversarie. Insomma: solito andamento di tutto il girone di andata con questa tremarella ingiustificata che all’improvviso blocca gambe e braccia delle ragazze di Pepponi. Il quale, però, pare aver trovato l’antidoto visto che le sue pecorelle smarrite si sono presto trasformate in belve imponendo alle tuderti un 23 a 25 senza possibilità di appello. Soprattutto perché sono state capaci di ribaltare un risultato che, all’avvio della frazione, le ha viste pesantemente sotto (12-6) prima di infilare una sequenza che le ha portate prima al sorpasso e poi alla vittoria. Senza possibilità di appello, quindi. Sì, perché il terzo set è stata la fotocopia, più lucida e netta, del secondo visto che il sestetto in maglia azzurra non è andato oltre i 20 punti. Poi, la quarta frazione. Quella della svolta. Quella in cui il peccato è stato sì di non essere state capaci a chiudere il set ma sotto-sotto forse c’è stata anche un pizzico di presunzione. E così, dopo aver condotto sempre in vantaggio con un leggero margine, sul 18 pari alle narnesi è ripresa la tremarella e le tuderti si sono ricordate di avere 24 punti in classifica e di giocare contro la penultima della lista che, di punti, ne aveva appena 9. Hanno quindi macinato gioco e punti  trovando però avversarie mai dome e il set si è chiuso sul 26 a 24. L’ultima frazione, quella ‘corta’, doveva essere quella del coraggio. E alle rossoblu  davvero non si poteva chiedere di più: il loro tabellone si è fermato a 11 mentre quello delle avversarie è salito a 15. Ma non è stata una resa. Anzi. Adesso si torna a giocare sabato 25 febbraio alle ore 17 al Pala-Gandhi di Narni Scalo. L’avversario è quel Città di Castello che lotta con Narni per evitare l’ultima piazza della classifica. Davanti alle narnesi c’è Petrignano: questo turno e il prossimo risultano decisivi per le ambizioni rossoblu. Che, va ricordato, sono soltanto quelle di giocare lottando su ogni pallone senza arrendersi fino alla fine per non arrivare al 13 maggio occupando l’ultimo posto in classifica. Missione che pare sempre di più alla portata delle rossoblu.
(fonte Narni Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 22, 2012 13:32