San Giustino si accende e scioglie la neve di Roma

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 11 Febbraio, 2012 21:48

San Giustino si accende e scioglie la neve di Roma

Energy Resources San Giustino (abbraccio)

la felicità degli atleti della Energy Resources San Giustino

E’ la seconda vittoria da tre punti di questa stagione per la Energy Resources San Giustino che, come nel campionato passato, nell’anticipo della sesta giornata di ritorno batte la M.Roma Volley e porta a casa tutto il bottino in palio. L’unica differenza è che l’anno scorso il match si disputò al Pala-Kemon e gli umbri vinsero per tre a zero. «Una vittoria bellissima ed importantissima. Tre punti pesanti per la lotta per la salvezza», questo il commento a caldo del presidente dell’Umbria Volley Claudio Sciurpa. Si comincia con un doppio Rauwerdink, poi doppio Zaytsev: due pari. Errore di San Giustino dalla seconda linea e secondo poi errore di posizione degli ospiti. Invasione per la Energy. Sabbi fa punto: 6-2 e time-out Held. Recupera un break San Giustino ma Cozzi sbaglia la battuta così come Bjelica: 7-5. Con l’attacco di Sabbi Roma è avanti di tre punti al primo time out tecnico. Sabbi mette a segno i punti che contano e Roma mantiene il vantaggio al secondo time out tecnico. Urnaut vincente dalla seconda linea,  poi nuova invasione fischiata agli umbri: 17-15. Cisolla out: 18-16. Urnaut porta i suoi a meno uno. Cozzi sbaglia la battuta, anche Bjelica. Pareggia Creus al centro, time-out Giani. Lebl manda di nuovo avanti i suoi, nuovo pareggio di Urnaut a quota 20. Nuovo sorpasso ospite con Rauwerdink, ancora un time out per Roma. E’ sempre Lebl a trovare il pareggio. Muro vincente di Cozzi: due set point. Bencz annulla il primo, ma Rauwerdink non sbaglia: 23-25. Dopo il cambio di campo Roma si porta sul due a uno. Invasione di Sabbi: parità. Pipe vincente di Cisolla, risponde Cozzi al centro. Imprendibile il primo tempo di Bjelica, pareggia Creus. Molto gioco al centro da parte di entrambe le squadre in apertura di set. Passa Patak, poi ace di Creus Larry: al primo time-out tecnico gli altotiberini sono avanti di due punti. Ma i capitolini raggiungono gli avversari a quota 10. Con l’ace di Sabbi Roma mette la testa avanti, ma l’opposto commette errore subito dopo. Fallo di Boninfante: 13-14. Il fallo fischiato a Patak consente ai padroni di casa il vantaggio di una lunghezza al secondo time out tecnico. L’opposto americano pareggia. Cozzi mura Sabbi: 16-17 per gli ospiti. Lebl al centro è velocissimo e trova una nuova parità: Sabbi mura Patak, vantaggio capitolino. Allunga Zaytsev: 19-17, time out Held. Zaytsev ancora vincente porta i suoi sul 21-17: San Giustino ferma il gioco per altri trenta secondi. Entra Mc Kibbin per Petkovic. Gli umbri rosicchiano due punticini: 22-20 il time-out è di Giani. Sabbi a segno, errore di Urnaut: 24-20. Creus annulla il primo, ace di Patak: 24-22 time-out Roma. Out l’attacco di Lebl. Urnaut Pareggia. Sabbi sbaglia: set-point San Giustino. Sabbi senza muro non sbaglia: 25 pari. Un grande Patak porta i suoi sul due a zero: 27-29. Nel terzo set break di Roma dopo l’errore di Urnaut: 4-2. Sabbi vincente, più tre per i capitolini. Al primo time out tecnico i padroni di casa sono avanti di quattro lunghezza. Il sestetto guidato da Giani allunga con Sabbi: 10-5, entra Sammalevuo per Urnaut. Sull’11-5 Held richiama i suoi per trenta secondi. Bjelica mura Patak. Roma gestisce in questo frangente la partita, gli ospiti sono troppo rilassati. Sul 14-6, Held richiama subito i suoi che giocano ora senza mordente. Entra Finazzi per Cozzi. Al secondo time-out tecnico il punteggio è di 16-8 per Roma. Cartellino giallo per Creus Larry, punto agli avversari: 17-8. Sugli altotiberini è sceso il buio, Roma però non approfitta  come dovrebbe. Prima break di sei punti su battuta di Patak, poi i padroni di casa vanno in bambola e continua il recupero della Energy Resources che arriva ad un punto dai capitolini: sul 23-22 però il sestetto di Giani riesce a ad interrompere la pericolosa rimonta degli avversari e chiude 25-22 con il punto di Bencz. Nuovo break di Roma ad inizio di quarta frazione: 4-2 con l’attacco di Maruotti. Pareggia Patak a quota 5. Urnaut in battuta si fa, finalmente sentire, con due ace consecutivi e la Energy Resources va al primo time out tecnico avanti di tre punti. Punto di Patak, 5-9 e Giani ferma il gioco. Roma accorcia di due punti: dopo l’errore di Rauwerdink i padroni di casa sono a meno uno: 9-10. Finazzi vincente, Sabbi no: 9-12. Ma Roma torna a meno uno. Finazzi passa al centro, ace di Rauwerdink che poi sbaglia: 12-14. Bene l’opposto americano per il punto 15. Con Sabbi Roma è a meno due. Con il primo tempo di Creus Larry il San Giustino va al secondo time-out tecnico avanti di tre punti: 13-16. Maruotti prima e l’ace di Sabbi poi portano i capitolini a meno uno. L’opposto romano sbaglia subito dopo. Sabbi manda fuori l’attacco successivo: esce ed entra Bencz sul 15-18. Ace di Creus Larry: 16-20, time-out Giani. San Giustino cerca di gestire l cambio palla, ma la squadra di casa è sempre in agguato: 19-23 con il punto di Patak. Bencz porta i suoi a 20. L’opposto americano conquista quattro match-point: Patak sbaglia la battuta. Chiude Urnaut; 21-25. «Dal punto di vista tecnico non è cambiato ancora molto – ha detto a fine partita il libero Andrea Giovi – ma l’arrivo di Henk ci ha trasmesso un atteggiamento differente, positivo è quello che abbiamo cercato di tenere per tutta la partita».
M.ROMA VOLLEY – ENERGY RESOURCES SAN GIUSTINO = 1-3
(23-25, 27-29, 25-22, 21-25)
ROMA: Sabbi 20, Zaytsev 19, Lebl 8, Bjelica 7, Cisolla 5, Boninfante 1, Paparoni (L), Maruotti 6, Bencz 5, Passier, Paolucci. N.E. – Puliti, Corsano. All. Andrea Giani.
SAN GIUSTINO: Patak 19, Urnaut 18, Creus Larry 12, Rauwerdink 11, Cozzi 3, Mc Kibbin 1, Petkovic, Giovi (L), Finazzi 2, Sammelvuo 1. N.E. – Tholse, Lo Bianco. All. Henk Jan Held.
Arbitri: Giorgio Gnani e Nunzio Caltabiano.
Note – Spettatori 946, incasso 1667.
Durata set: 27′, 33′, 31′, 25′; tot: 116′.
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 11 Febbraio, 2012 21:48