Slobodan Kovac: «Campionato ok, ma ora c’è la coppa»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 27 Febbraio, 2012 15:00

Slobodan Kovac: «Campionato ok, ma ora c’è la coppa»

Kovac Slobodan (istruisce)

il tecnico Kovac Slobodan impartisce istruzioni

Una domenica da incorniciare! È ovvio il pensiero all’indomani della venticinquesima giornata di serie A2 Sustenium che proietta la Sir Safety Perugia davvero in alto. I block-devils hanno fatto in pieno il proprio dovere in trasferta a Bracciano, contro i giovani del Club Italia, ed approfittando del passo falso di Castellana Grotte in quel di Reggio Emilia hanno allungato in classifica. Resta salda infatti la vetta a quota 58, ma ora sono cinque le lunghezze di vantaggio proprio dai pugliesi, fermi a quota 53 ed incalzati da Molfetta e Città di Castello rispettivamente a quota 52 e 50. Città di Castello e Molfetta che saranno, alla ripresa del campionato, le prossime due avversarie dei bianconeri, tanto per far capire che ancora la strada verso il grande sogno è ancora costellata di mille e pericolose insidie. Quello che però al momento rimane è una graduatoria eccezionale ed un gruppo di giocatori capace sempre di stupire. Lo ha fatto anche ieri pomeriggio a Bracciano, in un incontro per nulla scontato (i risultati ‘a sorpresa’ che ogni domenica si succedono fanno capire come non esistano in serie A2 partite dall’andamento scontato). Invece i ragazzi, sapientemente guidati da uno staff tecnico davvero di alta qualità, hanno saputo mantenere sempre lucidità e sicurezza, contenendo la forza fisica e tecnica del Club Italia e piazzando il colpo giusto sempre nei finali dei set. E portando a casa, cosa più importante, tre punti d’oro. Il campionato adesso lascia spazio per una settimana alle finali di coppa Italia, altro appuntamento molto importante che vedrà i perugini sfidare sabato pomeriggio in semifinale proprio Castellana Grotte, mentre nell’altra semifinale si contenderanno un posto in finale Molfetta e Segrate. Tolta Città di Castello, in pratica tutte le prime della classe per un evento, in programma ad Andria, che promette grande spettacolo.

Tanti dunque gli argomenti all’ordine del giorno in casa bianconera. Li snocciola uno ad uno il tecnico Slobodan Kovac, partendo dalla vittoria di Bracciano: «È stata una partita molto difficile quella di domenica. Venivamo da una sconfitta, nella quale ci eravamo fatti recuperare dopo essere andati avanti di due set, e quindi eravamo nella situazione quasi di dover per forza vincere. In casi del genere ci sono sempre rischi e difficoltà, ma devo dire che i ragazzi sono stati bravi. Non abbiamo giocato come sempre, ma alla fine di ogni set veniva fuori la vera Perugia. In questo tipo di gare sono i tre punti quelli che contano ed è positivo il fatto che riusciamo ad ottenere risultati anche non giocando al massimo». Leggere oggi la classifica è certamente piacevole… «Non solo piacevole, direi fantastico! Ma una volta letta, dobbiamo metterla da parte perché tutti noi sappiamo che non è ancora finito nulla. Mancano cinque partite ed il nostro obiettivo è giocarne una alla volta, concentrandoci adesso solo per la prossima, cercare di portare via il massimo ogni match e poi alla fine fare i conti. Le prossime due di campionato avremo di fronte Città di Castello e Molfetta, la quarta e la terza della classifica, due compagini che stanno giocando bene. Saranno due incontri molto tosti, ma lo sapevamo e siamo preparati. La cosa importante per noi è cercare di essere bravi a proseguire per la nostra strada». Al campionato dunque ci si penserà da lunedì prossimo. Adesso si apre il conto alla rovescia per le final-four di coppa. «È un obiettivo importante, specialmente per noi che abbiamo tanta fame di risultati. È un evento che ci siamo guadagnati sul campo, siamo pronti ad essere protagonisti e da domani ci ritroveremo in palestra per prepararci al meglio. Ci sono avversari di altissimo livello, sarà dura, ma certamente vogliamo poter dire la nostra per la vittoria finale»!
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 27 Febbraio, 2012 15:00