Un mercoledì da sei punti per la Ecomet Marsciano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 23 Febbraio, 2012 02:02

Un mercoledì da sei punti per la Ecomet Marsciano

Carboni Veronica (attacco)

la schiacciatrice Veronica Carboni in attacco

Confortata dalla decisione della commissione gare, che ha decretato in data odierna, l’assegnazione della vittoria del recupero di mercoledì scorso a Latina, gara sospesa per terremoto, la Ecomet Marsciano affronta il secondo recupero, che la vede contrapporsi, in casa con la Comal Privilege Civitavecchia, che occupa attualmente il primo posto disponibile per la salvezza, con sette punti di vantaggio. Concentrate e ben sincronizzate appaiono le padrone di casa, che con una battuta incisiva, prima di Venturi e poi di Corallo, mettono in difficoltà le laziali, che incorrono in qualche errore di troppo, proprio due di questi fissano le due soste tecniche, 8-2 e 16-7. Cozzani però, ben servita da Bonifazi si fa incisiva, e confortata dall’apporto di Allegretti e D’Angelo, si riportano a -3, costringendo mister Sanna, ad una sospensione. Tiberi riprende la corsa, e con Masu che intercetta i tentativi avversari, le locali si attestano sul 24-17, Pop annulla i primi due set point, prima che Gennari chiuda. Subito avanti sul 4-2, le ragazze di Sanna, subiscono il rientro delle ospiti, che con Cozzani e Coscia, riagganciano sul 6-6, segue il muro di Tiberi e l’attacco di Gennari, per andare alla prima sosta tecnica sull’8-6, ed è ancora quest’ultima, con un ace, a decretare anche la sosta del 16-8. Grazie all’incisività di Venturi e Carboni, il dominio marscianese, continua, fino al doppio vantaggio, che arriva sull’ace di Crisanti. Pur conoscendo il pericolo di non dover mollare, le padrone di casa, si trovano subito ad inseguire, penalizzate dagli attacchi di Vanno e di D’Angelo, dalle retrovie, il 3-7 richiede una sospensione per le umbre, poi Pop sigla il 4-8 ed è di nuovo sosta. Al rientro Corallo e Gennari, riportano l’Ecomet sull’8-9, ma la rimonta è un illusione, gli errori vanificano tutto, il libero Del Rosso, è onnipresente ed il muro laziale si chiude. Sul 12-20 il tecnico marscianese, tenta nuovi inserimenti, ma il ritmo non cambia. Il muro di Coscia prima, e quello di Vanno poi, riaprono la gara. La sete di punti dell’Ecomet, crea qualche nervosismo di troppo nell’avio del quarto set. Avanti 4-1, le locali, subiscono la riscossa di D’Angelo e Coscia, ed è 6-8. La prima sosta tecnica basta a riacquistare lucidità nelle file marscianesi, tanto che Corallo riallinea sul 10-10, e con la collaborazione di Carboni, passano al deciso comando 15-10. E’ ancora Pop a ridurre il gap a -3, ma il team locale, sospinto dal caloroso pubblico non molla oltre, tanto che dopo il 20-17 si ritrova, grazie a tre errori consecutivi della battuta avversaria sul 24-18. I primi due tentativi falliti, non fanno che innestare l’applauso fragoroso e liberatorio che arriva sull’attacco perentorio di Carboni. La salvezza ora è più vicina, anche se la strada è ancora impervia, sabato prossimo la Ecomet, scenderà sul parquet del San Mariano.
ECOMET MARSCIANO – COMAL PRIVILEGE CIVITAVECCHIA = 3-1
(25-19, 25-17, 16-25, 25-20)
MARSCIANO
: Carboni 16, Gennari 15, Corallo 12, Tiberi 8, Venturi 7, Crisanti 3, Masu (L), Marchesini, Volpi, De Chiara Angeleri. N.E. – Scorcini, Segoloni, Rumori (L2). All. Dario Sanna.
CIVITAVECCHIA: D’Angelo 13, Cozzani 11, Vanno 8, Coscia 8, Allegretti 6, Bonifazi 2, Del Rosso (L1), Pop 8. N.E. – Trezza. All. Milo Di Remigio.
Arbitri: Lorenzo Mattei e Claudia Landone.
ECOMET (b.s. 5, v. 8, muri 7, errori 19).
COMAL (b.s. 8, v. 3, muri 6, errori 21).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 23 Febbraio, 2012 02:02