Una Monini Spoleto perfetta abbatte la Grifo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 16 Febbraio, 2012 09:55

Una Monini Spoleto perfetta abbatte la Grifo

Monini Spoleto (esultanza)

esultanza a fine gara della Monini Spoleto

E’ un’altra Monini Spoleto quella che in serie C maschile impiega poco più di un’ora per mettere in ginocchio la capolista Grifo Volley Perugia, restituendo agli avversari il secco tre a zero dell’andata. Sono bastati 15 giorni al tecnico Mechini per cambiare totalmente la faccia della sua squadra. Concentrati, grintosi ma soprattutto cinici e sfrontati, quello che il tecnico Mechini cercava da quattro mesi. Una partita perfetta con i padroni di casa che hanno ridotto al minimo gli errori, mettendo in seria difficoltà gli avversari su tutti i fondamentali. A fare la differenza è stato sicuramente l’attacco con un Segoni in grande spolvero autore di ben 17 punti. Mechini sorprende tutti e in diagonale con Costanzi schiera Daniele Grechi, autore di una prestazione a dir poco esemplare. Dall’altra parte della rete coach De Paolis conferma Taba in banda, con il mancino Bondini nel ruolo di opposto. La gara parte nel più assoluto equilibrio con gli spoletini che commettono qualche errore di troppo al servizio. Sull’8-7 Spoleto allunga e con un mani e fuori di Segoni da posto-due, seguito da un bel muro di Sirci si porta a +3.  La battuta in salto di Trombettoni mette in difficoltà la ricezione avversaria e con la complicità di Taba che spara fuori l’attacco da posto-quattro Spoleto va avanti 12-7. Romanò con una doppia pipe fa di tutto per riportare sotto i suoi, che grazie ad un muro, in primo tempo, di Marta su Sirci tornano ad insidiare i locali. Sul 22-19 si vede quella Monini cinica che Mechini tanto sognava, Battistelli vendica il compagno Sirci, fermando la veloce di Marta poi ci pensa Bondini a schiacciare fuori il diagonale da posto-uno, regalando il set agli spoletini. Nel secondo parziale rientra in campo soltanto la squadra di casa. Nell’arco di pochi minuti gli spoletini sono già avanti 8-2. La Grifo commette troppi errori gratuiti e Spoleto non perdona. Segoni, Grechi e Trombettoni si alternano in posto-due, con Grechi che entra spesso in ricezione liberando uno dei due compagni. Quaglia si accolla gran parte de lavoro in ricezione, Costanzi fa girare bene la palla e Spoleto si porta addirittura sul 15-4.  La reazione della Grifo è timida, Taba non riesce ad entrare in partita allora ci pensano gli oleari con un doppio errore a permettere agli avversari di recuperare qualche punto. Il vantaggio è però incolmabile e Battistelli a muro regala a suoi il punto numero 24, poi Costanzi prende l’ascensore e chiude direttamente di seconda intenzione, lasciando gli avversari a quota 15. Nel terzo parziale le due squadre vanno avanti punti a punto fino al 14 pari. L’arbitro fischia una doppia a Sordini, schierato nel terzo set al posto di Schiavolini, poi i perugini commettono un altro errore permettendo a Grechi e compagni di portarsi a +2. Taba attacca fuori poi sigla il punto del 20-19 fermando a muro l’attacco di Trombettoni da posto-due. Sul 20 pari però i ragazzi di Mechini allungano il passo e salutano gli avversari. Segoni sigla il punto del 23-21, murando Romanò, poi ci pensa Grechi a chiudere set e partita prima chiude di prima intenzione una ricezione lunga ospite poi mette a terra il contrattacco che vale il 25 a 21 finale. Da sottolineare la grande prova di squadra di Spoleto apparsa già bene oleata con il nuovo sistema di attacco che prevede l’alternarsi dei tre attaccanti nel ruolo di opposto. Strepitoso Matteo Segoni in attacco che ha messo a terra gran parte dei palloni servitigli da Costanzi. Gara esemplare anche per il palleggiatore Costanzi che ha fatto girare bene la palla distribuendo equamente tra i vari attaccanti. Ottimo anche il lavoro di Quaglia che oltre alla buona ricezione si è prodigato anche in difese particolarmente spettacolari ed altrettanto efficaci. Da sottolineare il grande lavoro a muro dei centrali con Battistelli autore di 5 muri e Sirci 4 con due ace. Daniele Grechi apparso rinato ha disputato una gara di carattere, una grande prova in attacco al pari di Daniele Trombettoni entrambi bravi da ogni zona della rete. Una menzione particolare va a Fabio Mechini bravo a non perdere la pazienza e continuare a lavorare cercando la migliore soluzione possibile in virtù delle caratteristiche tecniche degli uomini a sua disposizione. Ad aiutare la Monini ad uscire da un periodo non di certo esaltate ci hanno pensato comunque gli avversari. In casa Grifo si può recriminare sicuramente per i troppi errori gratuiti. Taba decisamente sottotono, si salva soltanto Romanò che però nell’arco della gara è andato in calando.
MONINI SPOLETO – GRIFO VOLLEY PERUGIA = 3-0
(25-19, 25-15, 25-21)
SPOLETO: Segoni 17, Trombettoni 12, Grechi 10, Sirci 8, Battistelli 7, Costanzi 4, Quaglia (L), Corsetti, Di Titta, Ingenito. All. Fabio Mechini.
PERUGIA: Romanò 11, Bondini 9, Taba 7 , Marta 4, Padella 3, Schiavolini, Cipolletti (L), Merli, Fazzi, Sordini. All. Paolo De Paolis.
(fonte Spoleto Sport)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 16 Febbraio, 2012 09:55