Alessia Quondam: «A Narni ne mancano sette»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 29, 2012 13:15

Alessia Quondam: «A Narni ne mancano sette»

Quondam Alessia (attesa)

Alessia Quondam Luigi

Si profila un finale di stagione più che mai festante per la Ediltermica Narni che in serie B2  femminile domina, anzi spadroneggia il suo girone. D’accordo, ancora manca la matematica, ma otto punti di vantaggio con cinque gara da disputare sono un patrimonio tale da lasciar supporre che il mese di aprile possa essere una passerella per le biancorossoblu. La parola promozione ancora è bandita dal vocabolario narnese e la capitana Alessia Quondam riporta la concentrazione sull’obiettivo: «Cosa dire, siamo ad un passo, anzi, a sette passi dal traguardo, ma questo non significa aver superato l’arrivo. Sono felice per il fatto che lo stesso gruppo che per due anni ha sofferto nella categoria superiore finalmente riesca a sorridere per un traguardo quasi raggiunto. Alcuni hanno detto che questo girone di serie B2 era molto facile, e che sarebbe stata una passeggiata andando sia a screditare le altre squadre sia quasi a sottolineare che non facevamo un grande sforzo. Credo che ogni partita deve comunque essere giocata e sia con la prima che con l’ultima non si può decidere quanto impegno mettere. E soprattutto non dimentichiamo che la squadra ha subito diversi infortuni sei l’anno passato (vari crociati saltati, ndr), infortuni che ci hanno messo al tappeto. Ritrovare la forma non solo fisica ma anche quella agonistica non è stato semplice, tantomeno rapido. E comunque è vero, siamo forti! Perché negarlo. Ma non ci sono nella nostra squadra nomi di atlete che hanno chissà quale curriculum. Gran parte delle atlete sino a due anni fa giocava in campionati regionali. E poi va anche precisato che le partite le abbiamo vinte senza che nessuno ci ha regalato nulla. Anzi, quando ti presenti da capolista tutte le avversarie provano a fare il massimo. Adesso noi guardiamo avanti, ancora sette punti ed è fatta. Sono contenta per tutte le mie compagne, in particolare per quelle storiche che con me hanno vissuto gioie, ‘mattate’ e dolori, sicuramente più i dolori. Un grazie speciale lo riservo a mio marito che ancora sopporta i miei lamenti e le mie crisi pallavolistiche».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 29, 2012 13:15