Il Narni Volley cede al Colleluna-Arrone… e alla paura

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 27, 2012 04:00

Il Narni Volley cede al Colleluna-Arrone… e alla paura

Giovannini Lisa Chiara

Lisa Chiara Giovannini

Si sono arrese all’inizio del terzo set, quando conducevano la gara per due set a zero. Ma le ragazze della serie D femminile del Narni Volley non si sono arrese a fronte della travolgente azione delle avversarie del Colleluna Arrone, hanno ceduto invece alla paura che si è impadronita della loro mente dopo aver commesso due o tre errori di fila. Prima di allora la gara delle rossoblu narnesi era stata una gara esemplare per tecnica, agonismo, precisione e autorevolezza: pochi errori, anzi: quasi niente, grande destrezza nel recuperare palloni difficili e soprattutto decisione e precisione nell’attacco. Le ragazze di Massimo Grifoni, rimaneggiate per l’assenza di più d’una titolare, hanno tenuto e controbattuto ma non sono riuscite ad andare oltre i 22 punti nel primo set e i 20 nel secondo. Sembrava fatta, quindi. E proprio mentre la panchina rossoblu buttava un occhio sulla nuova classifica, il braccio delle attaccanti di casa cominciava a farsi pesante, le gambe sembravano bloccate dalle ganasce come fossero auto in divieto di sosta e le avversarie hanno preso coraggio. Tanto più loro osavano tanto più le narnesi erano in sofferenza. La svolta s’è compiuta in un attimo, quando il punteggio del terzo set si è fissato sul 3-7: a quel punto Narni non ha avuto più la forza di recuperare. Anzi: magari la forza l’aveva anche ma è completamente mancata la lucidità mentale per riuscire a farlo. E nemmeno la girandola di cambi messa in atto dal tecnico Pepponi  è riuscita a invertire una tendenza che sembrava scritta nel destino. Il terzo set s’è chiuso sul 17 a 25 e ha marcato la delusione generale. C’era tempo e possibilità per evitare il naufragio, ma è evidente che tempo e possibilità non sono sufficienti  se manca la testa, se si è presi dall’affanno di recuperare. Nel quarto set le ragazze narnesi era come se fossero caduto nelle sabbie mobili, dove più ti agiti e più vai a fondo. E a fondo ci sono andate subito dopo il via alla quinta frazione: persa la quarta per 19-25, hanno cambiato campo con uno svantaggio di quattro punti (4-8) ma hanno subìto ancora fino ad un disonorevole 5-11. E qui è scattata una piccola molla che le ha portate quasi a pareggiare le sorti della gara. Ma era un’illusione: Colleluna Arrone, pur con una formazione ridotta, ha vinto il set (11-15) e s’è portata a casa due punti d’oro. La classifica delle rossoblu non è da lacrime, terz’ultime a 17 punti, con tre lunghezze di vantaggio sul Petrignano penultimo e sei sul Città di Castello ultimo, non sono comunque una garanzia visto che le tifernati hanno vinto tre a zero sul Marsciano. In queste ultime sei gare le rossoblu di Pepponi devono dimostrare di valere almeno quanto basta per salvare la faccia.
(fonte Narni Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 27, 2012 04:00