La Narni Volley capitola ad Acquasparta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 20, 2012 04:00
Giardinieri Sofia

Sofia Giardinieri

Difficile fare peggio. Difficile giocare una partita di pallavolo dimostrando assenza totale di carattere, incapacità di ricezione, totale assenza di inventiva in fase di palleggio e di attacco. Difficile fare peggio di come ha fatto la Narni Volley di serie D femminile nell’ultimo match disputato in casa della Cmp Acquasparta (25-20, 25-15, 25-15). E dire che quella gara, per le ragazze di Pepponi, era una gara importante; quella che avrebbe potuto consacrare definitivamente la maturità di un gruppo che per tutta la stagione si è dannato a cercare la famosa quadratura del cerchio. Utopia assoluta? Macché. Quelle stesse atlete che ad Acquasparta non hanno nemmeno salvato la faccia, in altre situazioni si sono persino conquistate i complimenti delle avversarie. E allora, com’è possibile una metamorfosi tanto evidente? La risposta non c’è. Anzi, non c’è una risposta perché ce ne sono tante quante sono le ragazze sul parquet e in panchina. E troppe risposte hanno più il sapore di un alibi che quello di una analisi oggettiva della situazione. Unica consolazione uscita dalla ingloriosa giornata di Acquasparta è stata la prova di Sofia Giardinieri, under 16, chiamata in serie D poiché l’altra under 16 titolare nella squadra di Pepponi, Clarissa Ajazi, era impegnata con la selezione regionale. Quella di Giardinieri è stata una gara molto più che onorevole per impegno e tecnica. Ed è stata una prova che gratifica non poco l’impegno della società che, sottolineano tutti, non è quello di vincere ma quello di far crescere un vivaio invidiabile. In ogni caso, classifica alla mano, la stagione della Narni Volley non è affatto compromessa: i suoi 16 punti in classifica la tengono a distanza di sicurezza dall’ultima posizione e il calendario gli offre anche la possibilità di fare ancora meglio: il prossimo turno infatti è in programma, al Pala Gandhi, lo scontro con il Colleluna Arrone (19 punti) e l’occasione è davvero ghiotta perché il Petrignano (14 punti) ospita un’Ellera il lotta per la promozione e il Penna in Teverina (18 punti) riceve un Tavernelle che non è in grado di fare regali. Non solo, ma per le rossoblu di Narni ci sono altri scontri diretti in casa che possono favorirla, il 21 aprile arriva il Petrignano e il 5 maggio il Penna in Teverina. Questa data fa pensare a Manzoni ma alla situazione si addicono di più le fortunate parole di un comico per una campagna di solidarietà: basta poco che ce vo’!
(fonte Narni Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 20, 2012 04:00