Marconi Spoleto, settimana da nove a zero

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 21, 2012 08:00
Mari Vincenza

Vincenza Mari

Il lavoro in palestra paga. Una massima dello sport che si addice perfettamente alla Monini Spoleto che nel fine settimana ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. Tre vittorie per tre a zero che rilanciano tutte le squadre della società della presidente Vinceza Mari ai vertici delle rispettive classifiche. La serie C maschile di Fabio Mechini ha superato un ostacolo difficile come Corciano quinta in classifica ed in grado di mettere in difficoltà chiunque. Grechi e compagni hanno giocato una gara attenta senza concedere niente. Gli spoletini hanno conquistato tre punti preziosi che gli permettono di continuare ad insidiare la coppia di testa (Perugia-Foligno) a sole due lunghezze di distanza. Tra due settimane c’è la trasferta di Chiusi e già i biancoverdi potrebbero ipotecare i play-off. Molto probabilmente gli spoletini si presenteranno a quell’appuntamento imbattuti visto che sabato prossimo c’è la trasferta di Acquasparta. Rispetto al girone di andata gli spoletini, hanno un opposto in meno, ma hanno quattro punti in più. La squadra è finalmente diventata cinica, limita gli errori e dopo sei gare il nuovo assetto in campo con Grechi in diagonale con Costanzi sembra ormai oleato quasi a perfezione. Lo schiacciatore principe in casa Monini è Matteo Segoni autore di 16 punti anche contro Corciano. Daniele Grechi è tornato in grande forma dopo un girone di andata giocato un po’ sotto le sue possibilità. Sabato è stato decisivo anche l’ingresso di Marco Corsetti che ha cambiato la rotta nel terzo set. Mechini può comunque contare su un uomo in più che potrebbe comunque essere particolarmente utile soprattutto a fine stagione in vista dei play-off. Costanzi è tornato a giocare con la giusta serenità, che nel girone di andata iniziava a venire meno. Nulla da dire su Battistelli e Sirci che sono la vera arma in più della Monini che nelle ultime gare è cresciuta molto anche a muro. La serie D maschile di Paolo Restani fa un altro piccolo passo avanti nella rincorsa al Narni rosicchiando un punto prezioso. La capolista si è imposta al tie-break contro il Torgiano mentre gli spoletini hanno rifilato un secco tre a zero al San Sisto. Ora la distanza dalla vetta si è ridotta a soli tre punti e con molte probabilità per la promozione in C sarà fondamentale lo scontro diretto di Narni. All’andata si imposero gli spoletini al tie-break. La squadra di Restani è un perfetto mix di giovani e giocatori più esperti. Nell’arco del campionato la squadra è cresciuta. Contro il San Sisto vista l’assenza di Segoni junior Restani ha rinfilato le ginocchiere ma a traghettare la squadra alla vittoria ci ha pensato l’esperto Serafini autore di una buona prova e apparso particolarmente in forma come Giulio Rocchi. Bene anche la giovane coppia di centrali Binaglia e Prezioni il libero falchi e lo schiacciatore Trombettoni. Per chiudere, ma solo per la categoria minore visto che si tratta della prima divisione femminile, ci sono le donne di Roberto Farinelli. Anche le ragazze hanno agevolmente superato Foligno in tre set consolidando il primato in classifica. Le spoletine, ora in attesa che il Sigillo recuperi una gara, sono appaiate in vetta con il Rivotorto. Decisiva per la vittoria del campionato sarà la gara interna con Sigillo che si giocherà alla terzultima giornata. Anche per le donne il trend è in netta crescita rispetto al girone di andata. Escluso lo scivolone nel derby le ragazze di Farinelli hanno sempre vinto superando agevolmente sia Bastia sia Rivotorto. Con una Gori in meno ma con una Santarelli in più, Farinelli ha potuto schierare Cruciani nel suo ruolo di opposta. La squadra gira bene il tecnico Spoletino può contare su una super Tordi, brava a muro e in primo tempo ma soprattutto costante con dei rendimenti altissimi. Anche capitan Baldoni sta ritornando al massimo della forma dopo l’infortunio e nel finale di campionato potrebbe essere l’arma in più. Farinelli vanta una rosa ben assortita con quattro schiacciatrici che posseggono diverse caratteristiche. Menghini è la Bernardi della situazione a lei Monaci affida tutte le palle difficili e importanti, è il punto di riferimento per il palleggiatore. Arianna Aristei insieme a Gaia Peparelli sono il punto forte della ricezione spoletina. Su di loro la responsabilità del primo tempo, e della fast, che a Baldoni piace tanto. Farinelli può contare su due armi come Zanelli micidiale in battuta e Proietti Silvestri valida alternativa e brava in tutti i fondamentali. Nota particolare per la giovanissima Francesca Monaci, brava tecnicamente e dotata atleticamente è la scoperta dell’anno, ha la giusta carica agonistica, forse spesso anche troppa. La giusta alternativa a super Monaci e Ludovica Ridolfi più calma e pronta a mettere ordine. Nota di merito al secondo libero Piccioni sempre presente e sabato è anche entrata in campo. Complimenti a Mechini, Restani e Farinelli, ma anche ai vertici societari. Il lavoro paga, e a Spoleto in palestra sanno lavorare fino alla fine… staremo a vedere.
(fonte Spoleto Sport)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 21, 2012 08:00