Master 2012, esordio spettacolo per Terni-Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 15, 2012 16:35

Master 2012, esordio spettacolo per Terni-Perugia

Terni-Perugia (Master 2012)

un momento della partita tra Ternana Crediumbria e Cus Perugia Geriatria Volley

Alla fine non si è fatto male nessuno, e questa è la cosa più importante. La prima partita del campionato regionale maschile Master 2012 è andata in archivio senza particolari problemi. Si temeva per l’incolumità dei protagonisti in campo, ma l’allarme è fortunatamente rientrato dopo appena un’ora, il tempo di durata del match. Una gara che al palazzetto Itis di Terni ha richiamato un discreto numero di spettatori, un pubblico competente che non si è voluto far sfuggire questo spettacolo di altri tempi. Gli ultraquarantenni della Ternana Crediumbria che si sono ribattezzati in maniera un po’ troppo sbrigativa ‘Fere-Ormoni’ hanno presentato un sestetto giovane, al limite dell’irregolarità, frutto di una selezione accurata che ha tagliato fuori dalle convocazioni tanti atleti meritevoli. Tutto il contrario del Cus Perugia Geriatria Volley, ormai tristemente noto come ‘Nightmare-Team’ che invece ha radunato alla meglio i primi nostalgici che sono capitati a tiro. Ad ogni modo la gara si è svolta regolarmente ed ha registrato un risultato del tutto privo di fondamento. Il successo dei padroni di casa è stato frutto di un gioco privo di spettacolo benché supportato dal gradimento degli astanti, in gran parte tesserati di squadre locali, che hanno sottolineato esclusivamente le azioni vincenti dei giocatori allenatori Allegrini-Braghiroli-Vozzolo, per accattivarsi un posto da titolare nelle prossime partite delle loro squadre. Tutto il contrario di quello che è successo dall’altra parte della rete dove gli ospiti, pur garantendo giocate di classe, hanno strappato applausi con il solo giornalista regista Aglietti, dubbioso su eventuali secondi fini riguardanti la sua rivista ed il suo sito internet. Le gesta sono state immortalate insistentemente dai fotografi a bordo campo, tanto che i rullini, rigorosamente in bianco e nero, sono per lo più terminati prima del fischio d’inizio. Per quanto riguarda la gara c’è da rilevare un avvio piuttosto impacciato dei perugini che restano in vita sino al 4-4 per poi perdere progressivamente contatto per colpa dei molteplici errori. I locali colpiscono senza pietà con Braghiroli che tiene alto il ritmo e i rivali restano a guardare, anche in panchina i biancorossi sono bloccati e nessun cambio viene operato col risultato di vedere il sestetto avvitarsi su stesso. L’unica prodezza da segnalare è un muro di Fogu ad una mano, il classico kong-block che andava cercando da ormai due mesi e che gli fa dimenticare tutti gli errori commessi. Dalla seconda frazione comincia un’altra partita. In campo vanno sestetti differenti e sono i nuovi entrati a dare impulso alla manovra. I ternani si affidano a Fociani che a rete riesce a scalfire, gli ospiti a Brunetti che salta su ogni pallone e chiude i varchi a muro (15-13). Un doppio cambio senza motivazioni plausibili spiana la strada agli uomini di troiani (20-13) rendendo vana la successiva rimonta che si spegne sul 22-24. Un mani out di Allegrini sigla il raddoppio. Il terzo frangente di gioco è il più combattuto, le rivali restano sempre a stretto contatto ma i tentativi di fuga dei locali sospinti da Ubaldi vengono neutralizzati dal redivivo Mazzucato (14-12). La precisione in seconda linea di Magistrelli consente maggior fluidità di manovra in fase di costruzione mentre di là dalla rete si fatica oltremodo a trovare il colpo in bagher. Il set rimane appeso ad un filo sino al 24-23 quando un errore al servizio dei geriatri segna la definitiva resa. Applausi scroscianti per i ‘gladiatori’ dentro l’arena e interviste a fiumi fanno da sfondo alla conclusione senza traumi di questo appuntamento d’esordio in Umbria. Ciò che ha reso speciale l’evento è il terzo tempo che si è svolto in pizzeria e che ha coinvolto tutti, ma ancora più speciale è stato il prezzo del pasto consumato. A distanza di poche ore, però, va segnalato l’esonero dalla panchina perugina di coach Fiscella. Un record storico per lo zio Franco, all’esordio assoluto nella carriera da allenatore, che ha commentato in maniera lapidaria: «Io non me ne vado».
TERNANA CREDIUMBRIA – CUS PERUGIA GERIATRIA VOLLEY = 3-0
(25-12, 25-22, 25-23)
TERNI: Allegrini 9, Ubaldi 6, Fociani 5, Vozzolo 5, Braghiroli 3, Mazzacara 2, Magistrelli (L1), Bruno 2, Liti 2, Brancorsini 1, Massarelli 1, Bargellini, Volpi (L2). All. Roberto Troiani.
PERUGIA: Cerboni 7, Valocchia 7, Fogu 3, Giri 3, Aglietti 2, Capparrucci, Pochini (L), Brunetti 7, Mazzucato 5, Coletti 1, Tei. All. Franco Fiscella.
Arbitro: Armando Cammarano.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 15, 2012 16:35