Sirci: «La Sir Safety Perugia ha una grande occasione»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 29, 2012 22:00

Sirci: «La Sir Safety Perugia ha una grande occasione»

Tamburo-Sirci (premiazione)

Vincenzo Tamburo premiato dal presidente Gino Sirci

Si avvicina a grandi passi il termine della stagione regolare di serie A2 maschile e così il grande traguardo della Sir Safety Perugia che nell’ultima giornata di campionato ha confermato la leadership della classifica battendo Atripalda. Con due gare rimaste da giocare e cinque lunghezze di vantaggio sui pugliesi del Castellana Grotte che sono secondi, la promozione nella massima categoria è davvero ad un passo. Il primo match-point sarà in trasferta a Corigliano Calabro ma il presidente Gino Sirci cerca di evitare eventuali distrazioni: «Dobbiamo mantenere la stessa concentrazione che abbiamo avuto sino ad oggi. Evitiamo di fare dei calcoli matematici ed affrontiamo l’avversario come abbiamo sempre fatto. Solo così possiamo pensare di centrare la vittoria». E per consentire al collettivo di rendere al massimo la società sportiva non si dimentica nessuno. Accanto al consueto riconoscimento del ‘Man of the match’ che assegna un premio al miglior giocatore di ogni partita, è tornata in auge una ricompensa speciale per i giocatori bianconeri che si distinguono anche fuori dal campo. «Sentiamo l’importanza del contributo di tutti e vogliamo premiare l’atteggiamento positivo degli atleti che giocano di meno». E’ questo il senso dei due premi che sono stati attribuiti a Vincenzo Tamburo ed a Niccolò Lattanzi nei giorni scorsi. Mettere subito in cassaforte il risultato sarebbe la cosa migliore perché poi la domenica successiva, quella di Pasqua, sarebbe una festa ancora più grande. «Questi due punti prima li facciamo e meglio è. Se dovesse accadere sarà un grande risultato. Non mi posso ancora esprimere, ma dobbiamo fare in modo che Corigliano sia un’occasione unica, è una partita dura ma non proibitiva». Il clima che si troverà in terra calabrese è di quelli infuocati, i padroni di casa devono salvarsi e la loro tifoseria è finita sulle cronache per comportamenti eccessivi. Ma anche su questo aspetto il numero uno glissa. «Noi abbiamo una gran fortuna a Perugia, i nostri tifosi sono signorili e disciplinati, un pubblico che è tipico della pallavolo». Manca dunque un ultimo ostacolo da superare, due sono i punti per la matematica certezza del traguardo... gli sportivi perugini incrociano le dita.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 29, 2012 22:00