I fondamentali di Geriatria Volley

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 6, 2012 10:17
Geriatria Volley

Battute, ricezioni, alzate, attacchi, difese e muri. Saranno questi gli ingredienti del venerdì santo per una Geriatria Volley che di andare in vacanza non ci pensa proprio. Venerdì 6 aprile c’è il grande ritorno alla palestra Ema di Madonna Alta (ore 20) per l’ottavo raduno stagionale. Battute, certo, ma battute spiritose che sotto rete non vengono mai meno quando si ritrovano i rappresentanti della vecchia guardia. Ricezioni, sicuro, ricezioni di messaggi durante gli allenamenti che interrompono il gioco ma che permettono anche di far rifiatare i matusa all’occorrenza. Alzate, come no, alzate d’ingegno per cercare d’imporre ai propri colleghi il miglior sestetto da mandare in campo. Attacchi, indubbiamente, attacchi di risate isteriche che non possono essere trattenute quando si mostrano gesti atletici goffi e movimenti maldestri. Muri, senz’altro, muri che diventano invalicabili quando si cerca di buttare la palla al di là di una rete posta ad altezza regolare. Difese, ovvio, difese legittime per le aggressioni verbali che i componenti del gruppo ‘old’ riservano a chiunque commetta degli errori. Si chiamano fondamentali perché tra gli over 40 non possono mancare mai e contribuiscono ad alimentare quel senso di autoironia di cui non si può fare a meno. All’incontro dell’ormai celebre ‘nightmare team’ non dovrebbe mancare nessuno, imitando la politica dello scudo fiscale i veterani hanno richiamato a rapporto anche gli adepti in missione sul corno d’oro e nei mari d’inverno che si erano rifugiati ai confini del vecchio continente A questo proposito, con grande senso di responsabilità, Antonio Cerboni ha affermato: «Se tutti pagano le tasse, le tasse ripagano tutti».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 6, 2012 10:17