La Energy Resources San Giustino perde a Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 7, 2012 20:03

La Energy Resources San Giustino perde a Trento

Mc Kibbin Riley (alza)

alzata del regista Riley Mc Kibbin

Al Pala-Trento la prima gara dei quarti di finale play-off tra la Itas Diatec Trentino e la Energy Resources San Giustino, si chiude con il punteggio di tre set a zero in favore dei padroni di casa. Buona la prestazione degli altotiberini che lasciano campo agli avversari solo nel secondo parziale. Nel primo set Finazzi e compagni cedono solo nel finale. Nel terzo periodo il sestetto ospite è protagonista di un ottimo recupero ma non riesce a completare l’opera. Grande festa della pallavolo anche grazie ai tifosi umbri sempre presenti sugli spalti di tutti i palazzetti d’Italia al seguito della Energy Resources, che scambiano doni con la tifoseria di casa. Così il presidente Claudio Sciurpa: «Non abbiamo sfigurato, anzi credo proprio che meritavamo di vincere il primo set. Ora ci concentriamo sulla partita di domani contro Roma. Il nostro obiettivo è quello di allungare i play-off». Il secondo match in programma al Pala-Trento, si giocherà domenica con inizio alle ore 18, tra San Giustino e Roma. Il primo set inizia ed è 1-2 per gli ospiti la partita, primo break del match ad opera di Urnaut per gli altotiberini, 2-4. Molti gi errori in battuta dell’Itas: 4-6. Ace di Finazzi, più tre Energy Resources. Al primo time-out tecnico gli umbri mantengono le tre lunghezze di vantaggio. Accrocia Trento a meno uno, ma Urnaut in attacco prima e l’ace di Creus creano nuova distanza: 8-11. Kaziyski porta i suoi a ridosso di San Giustino, poi l’errore degli ospiti ripristina la parità aquota 12: time-out Held. Al secodno time out tecnico tiene avanti la testa la Energy Resources. Ace di Rauwerdink: 15-17, Trento ferma il gioco per trenta secodni. Con il muro di Birarelli su Patak l’Itas raggiunge gli avversari a 17. Bravo Finazzi a sfruttare il pallone al centro senza muro, 17-19 e Stoytchev chiama time out. Il muro ferma Rauwerdink, 21 pari ed Held richiama i suoi. Errore di Patak, setpoin Itas. L’opposto americano pesta la linea dei tre metri, 25 a 23 per i padroni di casa. Secondo set ace di Birarelli, 2-1. Finazzi manda fuori, 3-1. Allunga Juantorena, 6-3 e time out Held. Ace di Kaziyski, 7-3. Salgono in cattedra i battitori di Trento. Già al primo time out tecnico sono i quattro i punti di vantaggio dell’Itas. Stoytchev cambia la diagonale: entra Sokolov e Zygaldo. I campioni del Mondo allungano, San Giustno non trova le contro misure: 24-15. Chiude l’errore dalla seconda linea di Sammelvuo, 25 a 15. Terzo set – Resta Sammelvuo in campo tra gli umbri. 0-2 per gli ospiti. La veloce di Birarelli ed il muro di Stokr significanmo il pareggio a quota tre. Più due Trento, complice il block su Patak, 7-5. I padroni di casa mantengono le due lunghezze di vantaggio al primo time-out tecnico. Entra Petkovic per
Mc Kibbin. Il muro di Birarelli pizzica di nuovo l’opposto americano: 10-7, time-out Held. Il muro di Trento ferma gli attacchi avversrai: 14-8, nuova sospensione San Giustino. Con l’attacco vincente di Stokr si va al secodno time out tecnico sul 16-11. Gli umbri non riescono a completare la rimonta anche se Finazzi e compagni ci provano fino in fondo, sul 21-17 ferma il gioco Trento. Errore in attacco di Rauwerdink, 23-18. Bene Sammelvuo: 23-19. Ace di Patak, 23-20. Errore di Della Lunga, Energy a meno due e torna in campo Kaziyski. rrore in battuta dell’opposto americano, tre match point per l’Itas. Annulla il primo Finazzi, poi chiude Stokr 25 a 22.
ITAS DIATEC TRENTINO – ENERGY RESOURCES SAN GIUSTINO = 3-0

(25-23, 25-15, 25-22)
TRENTO: Stokr 13, Birarelli 10, Kaziyski 9, Juantorena 7, Burgsthaler 2, Vieira De Oliveira 1, Bari (L1), Sokolov 3, Della Lunga, Colaci (L2). N.E. – Lanza, Djuric. All. Radostin Stoytchev.
SAN GIUSTINO: Creus Larry 8, Patak 8, Rauwerdink 6, Finazzi 5, Urnaut 4, Mc Kibbin, Giovi (L1), Sammelvuo 5, Pektovic. N.E. – Cozzi, Bartoletti, Tholse, Lo Bianco (L2). All. Henk Jan Held.
Arbitri: Andrea Puecher di Rubano (Padova) e Daniele Rapisarda di Pagnacco (Udine).
Note: 1’712 spettatori per un incasso di 10’838 euro. Durata set: 26’, 21’, 26’; tot 1h e 13’. Mvp Birarelli.
ITAS DIATEC (9 muri, 4 ace, 17 errori in battuta, 7 errori azione, 54% in attacco, 50% (30%) in ricezione).
ENERGY RESOURCES (2 muri, 4 ace, 18 errori in battuta, 12 errori azione, 41% in attacco, 48% (21%) in ricezione).
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 7, 2012 20:03