La Energy Resources San Giustino perde ma è salva

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 1, 2012 21:43

La Energy Resources San Giustino perde ma è salva

Energy Resources San Giustino (esultanza)

l'esultanza della Energy Resources San Giustino

Nell’ultima partita che chiude la stagione regolare, la Energy Resources San Giustino agguanta la salvezza e la possibilità di giocare i play-off. Il match contro la Copra Elior Piacenza finisce al tie-break con la vittoria dei padroni di casa ma il quinto set giocato a Padova condanna la Fidia alla retrocessione. Così il centrale e capitano Danilo Finazzi: «Sono talmente tanto contento che non riesco a trovare le parole. Sembrava impossibile e invece è successo. Alla faccia di tutti coloro che ci vogliono male». I tanti tifosi della Fossa Lupi e Bufali hanno affrontato anche questa trsafertaa e in questa occasione, la loro indiscutibile fedeltà, è stata ampiamente premiata. Mvp Evan Patak. Primo set – Primo break della partita in favore dei padroni di casa: 4-2. Allunga Zlatanov a più tre. Errore in battuta di Papi, ma il capitano piacentino non sbaglia da posto 4. Muro su Patak: 7-3. Passa Finazzi al centro. Al primo time out tecnico è Piacenza avanti di quattro punti.. E’ l’opposto americano a piazzare un doppio ace: 11-10, time out Monti. Con Patak vincente in attacco la Energy agguanta il pareggio. Ace di Urnaut, avanti gli umbri 12-13. McKibbin mura Zlatanov: più due San Giustino. Passa Finazzi al centro: 12-15. Pipe di Urnaut: 12-16 al secondo time out tecnico. Muro su Rauwerdink di Nikolov: 14-16 e time out Held. Holt mura Creus, Copra a meno uno. Zlatanov pareggia a quota 17.  Con la battuta di vincente di Rauwerdink San Giustino torna a più due: 18-20. Bene Urnaut da posto 4: 19-22 time out Monti. Finazzi mura Papi, 19-23. Urnaut guadagna il primo di cinque set point. Creus sbaglia la battuta: 20-24. Invasione fischiata a Finazzi. Chiude Urnaut: 21-25. Secondo set – Patak mette giù il primo punto del secondo set. Bravo Urnaut a sfruttare il muro a tre avversario: 0-2. Pronto il pareggio dei padroni di casa. Nuovo doppio vantaggio degli altotiberini con Urnaut ed il muro di Finazzi. E’ Patak a segnare il punto 5 per la Energy Resources., poi Papi accorcia: 3-5.  Tencati mura Urnaut, Copra a meno uno. Errato l’attacco del numero 17 altotiberino, parità. Al primo time out tecnico gli ospiti tengono la testa avanti: 7-8. E’ Papi a portare Piacenza sul 14-12, Held richiama i suoi per trenta secondi. Veloce vincente di Finazzi, risponde Nikolov. A segno Patak ma anche Tencati dall’altra parte della rete: 16-14 al secondo time out tecnico per il sestetto di Monti. Allungano i padroni di casa con Zlatanov: 18-15. Errore di Finazzi al centro: 20-16, nuovo time out San Giustino. Mantiene saldo il vantaggio la Copra che pareggia il conto dei set vincendo il secondo 25-22 con il punto di Nikolov. Terzo set – Primo break del terzo set ad opera dei padroni di casa: 5-2. Tencati mura Patak e sul 6-2 Held chiama il primo time out discrezionale del parziale. Out l’attacco di Urnaut. In campo Sammelvuo per Rauwerdink. Al primo time out tecnico i padroni di casa sono avanti di 4 punti. Piacenza allunga con Nikolov. Creus sbaglia l’attacco: 12-6, time out Held. Tenta il difficile recupero il sestetto umbro e con Urnaut in battuta rosicchia qualche punticino: 14-12 e time out Monti. Con il vincente di Papi, la Copra Elior è avanti di tre punti al secondo time out tecnico. Sammelvuo vincente Zlatanov poco preciso consentono a San Giustino di portarsi a meno 1: 17-16. Nikolov spara fuori, c’è il pareggio a quota 18. E’ Nikolov a portare nuovamente i suoi avanti: 21-19. Quattro gli ace del capitano piacentino: 25-19. Quarto set – Cambio in regia per Piacenza: Kampa al posto di Zhekov. Entra Massari per Zlatanov sul 4-1 per San Giustino.   In campo anche Kral che rileva Holt. Al primo time out tecnico gli ospiti sono avanti di cinque punti.  Cambia ancora Monti: fuori Papi dentro De Oliveira. Spazio alle seconde linee per i padroni di casa. Cambia anche l’opposto: Sidibè per Nikolov. Ace di Creus: 6-13 per gli ospiti. Recuperano i padroni di casa: 8-13. Massari scuote i suoi: 10-15. Errore in battuta di Kral: 10-16. Doppio ace di Urnaut: 10-18, time out Monti. San Giustino mura Cleber e si porta a più 9. Allungano gli ospiti: 12-22. Nove set point per la Energy: Resources: Chiude Urnaut. Quinto set – Testa a testa nella parte iniziale del quinto set: al cambio di campo è San Giustino avanti 8-7. Sull’11 pari arriva l’ace di Kampa e Held chiama time out. Pareggia Rauwerdink. A segno Cleber, nuovo vantaggio piacentino. Patak riporta la situazione in parità. Sidibé conquista il primo match point per i suoi: time out Energy Resources. Fuori l’attacco di Massari. Nuovo match point per Piacenza, chiude l’ace di Cidibè: 16-14.
COPRA ELIOR PIACENZAENERGY RESOURCES SAN GIUSTINO = 3-2
(21-25, 25-22, 25-19, 16-25, 16-14)
PIACENZA: Nikolov 20, Zlatanov 16, Papi 9, Tencati 5, Holt 4, Zhekov, Marra (L), Massari 7, De Oliveira 6, Sidibé 5, Kral 4, Kampa 3, Penchev. All. Luca Monti.
SAN GIUSTINO: Urnaut 18, Patak 17, Finazzi 8, Creus Larry 8, Rauwerdink 6, Mc Kibbin 5, Giovi (L1), Sammelvuo 2, Petkovic, Cozzi, Tholse, Bartoletti, Lo Bianco (L2). All. Henk Jan Held.
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 1, 2012 21:43