La Sir Safety Perugia entra nella storia, è serie A1

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 1, 2012 22:17

La Sir Safety Perugia entra nella storia, è serie A1

Sir Safety Perugia (esultanza)

cade a terra l'ultima palla e parte l'esultanza della Sir Safety Perugia

La Storia siamo Noi! La Sir Safety Perugia sbanca la tana del Caffè Aiello Corigliano e sbarca nell’Olimpo del Volley! Una squadra fantastica, una stagione fantastica ed una chiusura, qui in Calabria, da grandissimi. I ragazzi di Kovac e Fontana, splendidi comandanti dalla panchina, giocano un match esemplare e coronano un sogno inseguito per sette mesi. Non ci sono più parole per esaltare un gruppo che stasera ha fatto vedere di essere la più forte della categoria. Tamburo ha trascinato i compagni a suon di attacchi vincenti, Petric  e Vujevic hanno scardinato, il primo di potenza ed il secondo di pura classe, il muro avversario, Daldello è stato il solito direttore d’orchestra degno della Scala. E poi un grande Tomassetti in primo tempo, un insuperabile Corsini a muro (ben 6 quelli vincenti), un Cesarini incredibile per come riesce sempre ad essere dove arriva il pallone. E ancora Bucaioni, che entra a muro e fa sempre muro, Belcecchi, che entra in battuta e fa sempre danni. E Bartoli, Lattanzi, Fusaro, Zamagni. Questa serie A1 è di tutti. È dello staff, perfetto in ogni sua componente. È della società, che continua, gradino dopo gradino, la sua crescita. È del presidente Sirci, che alla fine non sapeva come contenere la sua indescrivibile gioia. È dei tifosi, che non sono potuti essere qui con il corpo nella trasferta più lontana, ma che c’erano con il cuore. La gara è stata sempre condotta, salvo alcuni momenti, dai block-devils, con Corigliano che ci ha provato soprattutto nel secondo set con l’ex Tomassello ed Edgar, trascinata dal suo splendido pubblico, sportivissimo alla fine nell’applaudire la Sir, a dimostrazione che questo splendido sport si può, e deve, vivere come una festa. Davvero complimenti sinceri! Ma questa è la serata di Perugia! Che vola, vola e ancora vola in serie A1 al banchetto dei migliori. Adesso è il momento di festeggiare una grande impresa alla quale nessuno, ad inizio stagione, dava credito. Ma questa è una storia bellissima, anzi no… La Storia siamo Noi!

Petric Nemanja (pipe)

lo schiacciatore Nemanja Petric in pipe

LA CRONACA
In campo al via, in un ambiente fantastico, le formazioni annunciate con Corigliano che presenta l’australiano Edgar nel ruolo di opposto. Partenza a razzo dei block-devils del presidente Sirci che sfruttano il turno al servizio di Daldello, i muri di Tomassetti e le pipe di Petric (0-4). I padroni di casa accorciano dopo un errore della coppia arbitrale che giudica out un attacco nettamente dentro di Tamburo (2-4). Non si scompongono però i giocatori di Kovac che ripartono in quarta con super Vujevic (2-7). È un mani-out di Tamburo a fermare il gioco per la prima pausa tecnica (4-8). Nuovo break dei calabresi con una ‘tripletta’ di Sperandio (7-8). È Spescha a muro a firmare la parità (9-9). L’incontro rimane equilibrato con Edgar spesso decisivo in attacco. Ancora a muro, stavolta con Galic, Corigliano si porta a +2 (14-12). Proprio l’opposto di casa però pesta la linea dei tre metri ed è nuova parità (14-14). Petric scalda il braccio in attacco. Due suoi punti consecutivi portano al secondo timeout obbligatorio (15-16). Pallonetto di Tamburo, errore di Edgar ed è +3 Perugia (14-17). Corsini ‘stampa’ Edgar a muro, nel pallone successivo si ripete Vujevic su Galic dando slancio ai Block Devils (17-22). Vujevic fa una magia in contrattacco ed è set point Sir (18-24). Chiude a muro Tomassetti su Edgar (18-25). Alla ripresa del gioco le due squadre si esprimono entrambe al meglio, dando vita ad azioni prolungate e spettacolari. Corsini si fa notare in primo tempo e mura Spescha in pipe (4-6). La Sir lavora bene con la correlazione muro-difesa e Tamburo va a segno da seconda linea mandano le compagini in panchina (5-8). Edgar scuote i suoi dalla linea dei nove metri con due servizi bomba (9-9). Un primo arbitro decisamente in giornata negativa inventa il vantaggio dei padroni di casa (11-10). Ci pensano Corsini a muro e Tamburo al servizio a far mettere nuovamente il naso avanti ai bianconeri (12-14). Incomprensione tra Daldello e Corsini e situazione nuovamente in parità (14-14). Proprio Daldello ed un contrattacco di Vujevic portano alla seconda sospensione tecnica (14-16). Tomassetti manda out un primo tempo, Edgar tira una bomba in diagonale e Corigliano è di nuovo lì (18-18). Ace di Daldello nella bolgia del palazzetto (19-20). Azione prolungata chiusa da Tamburo in attacco (19-21). Ancora ‘Spacca’ da zona quattro e con due contrattacchi da zona due (20-24). Primo set point annullato da una invasione di Tomassetti (21-24). Ace di Spescha (22-24). Petric chiude la strada a muro al neo entrato Padura Diaz e manda le squadre al cambio di campo (22-25). Corigliano parte forte nel terzo set con Spescha al servizio (3-1). Edgar tira fuori in parallela, non Tamburo che porta avanti i Block Devils (4-5). Petric usa la furbizia da posto quattro e ferma il gioco (6-8). Vujevic sfrutta tre volte di fila le mani del muro (8-12). Continua la serie di Daldello al servizio e di capitan Vujevic in mani-out (8-15).  Tamburo spolvera l’incrocio delle linee in parallela (9-16). Non si placa la furia dell’opposto bianconero (11-18). Insuperabile Corsini (11-19)! Vujevic non ne sbaglia più una (12-21). Edgar spara out (12-22). Bucaioni entra per il muro e che fa?? Grandissimo (12-23). Corsini in attacco… meno uno… Chi può mettere la firma su questa fantastica stagione? Solo lui… il capitano… Goran Vujevic!
CAFFE’ AIELLO CORIGLIANO – SIR SAFETY PERUGIA 0-3
(18-25, 22-25, 14-25)
CORIGLIANO: Spescha 9, Edgar 8, Tomasello 7, Galic 6, Sperandio 5, Kindgard 2, Viva (L1), Santucci 1, Padura Diaz, De Giorgi. N.E. – Dutto, Muccio, Casciaro (L2). All. Nacci e Flisi.
PERUGIA: Tamburo 16, Vujevic 13, Petric 11, Corsini 8, Tomassetti 6, Daldello 4, Cesarini (L1), Bucaioni 1, Belcecchi. N.E. – Bartoli, Zamagni, Lattanzi, Fusaro (L2). All. Kovac e Fontana.
Arbitri: Giorgia Spinnicchia e Massimo Marchello.
CAFFE’ AIELLO (8 b.s., 3 ace, 58% ric. pos., 28% ric. prf., 30% att., 8 muri).
SIR SAFETY (7 b.s., 4 ace, 69% ric. pos., 35% ric. prf., 48% att., 11 muri).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 1, 2012 22:17
  • forza grifo

    Finalmente si potra tornare a vedere il grande volley senza andare ogni domenica da quei campagnoli…

  • Centrale inesistente

    Per fortuna che i perugini non sono tutti intenditori come te!non ci vuole uno scienziato per capire che in Umbria ci sono solo 4-5 palazzetti per la serie A !di cui nessuno a bastia o Castiglione !

  • intenditore

    No, non sono nemmeno di Città di Castello e vado regolare !

  • intenditore hai mal di pancia?

  • intenditore

    ma…in A1 c’è andata Bastia o Perugia? e in A1 chi s’è salvata?? CAstiglione del Lago, Perugia o San Giustino? mi sa che qualcuno qui non sa la geografia!

  • Rapano

    A1… Castello realizziamo i vostri sogni!!

  • Centrale inesistente

    Bravissimi ragazzi avete dimostrato a tutti di che pasta siete fatti!e che la continuità e la voglia di vincere domina su tutto!ma sopratutto avete fatto vedere chi è veramente “la parte sana del volley “!!!!!!:)Bravi ancora e forza uncino detto squalo !

  • Tattaro

    Grandi ragazzi, nessuno a inizio stagione avrebbe scommesso un’ Euro su questo risultato.
    PS per gli amici Castellani che ci volevano in serie B;
    Castello continua sulla E 45 NOI PRENDIAMO L’ AUTOSTRADA DEL SOLE MEGLIO NOTA COME A1

  • Bastiolo di serie a1

    No cari castellani nn è un pesce d’aprile siamo in a1 davvero…ciao adesso