Pietro Re Dionigi: «La Unipol Terni prova a migliorarsi»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 12, 2012 12:00

Pietro Re Dionigi: «La Unipol Terni prova a migliorarsi»

Re Dionigi Pietro

Pietro Re Dionigi

In serie C femminile ormai la classifica si è delineata e per le formazioni tagliate fuori dalla corsa al vertice il finale di stagione è meno interessante. La Unipol Terni in questo momento occupa l’undicesima piazza della classifica ed il tecnico Pietro Re Dionigi la vede così: «Mi sembra un campionato di buon livello, meglio del precedente e di quelli degli anni scorsi, con almeno cinque sei squadre che hanno in organico diverse atlete di categoria superiore. Proprio per questo la vecchia formula dei play-off quest’anno avrebbe garantito grande battaglia e probabilmente anche maggior spettacolo sino alla fine, sia nella stagione regolare che nella post season. Onestamente per una squadra come la nostra che deve supplire a limiti tecnici con una maggiore tensione agonistica e adrenalina a mille, non avere obiettivi di classifica rende tutto più difficile. La tranquillità di non rischiare pressoché  nulla nasconde un po’ quelle che sono invece le nostre migliori caratteristiche, vedi aggressività difensiva, che vengono fuori solo quando senti in modo forte un evento. Comunque queste sono le regole e a queste dobbiamo adeguarci». La stagione è abbastanza soddisfacente per la squadra ternana che ha mantenuto la stessa ossatura dello scorso anno. «Per quanto ci riguarda siamo sicuramente in linea con quanto ci eravamo prefissi all’inizio, non avendo stravolto l’organico cerchiamo di migliorare possibilmente il risultato dello scorso anno. Ad oggi abbiamo gli stessi punti con cui abbiamo concluso la stagione scorsa, ma speriamo di aggiungerne qualcun’altro di qui alla fine». In mancanza di stimoli per la classifica si cercano delle mete alternative. «Il girone di andata ci aveva fatto sperare in qualcosa di più ma abbiamo toppato un paio di partite alla nostra portata che ci avrebbero fatto fare un ulteriore salto di qualità in classifica. L’obiettivo in questo ultimo periodo è di consolidare la crescita di tre quattro atlete che quest’anno hanno per la prima volta avuto un ruolo da protagoniste e di chiudere magari con altri cinque sei punti. Raggiungere chi ci è al momento davanti sarà estremamente difficile, meglio non distrarsi e preoccuparci di chi è dietro». Dando uno sguardo globale al torneo l’opinione dell’allenatore su quali siano le vere rivelazioni dell’anno è la seguente. «Onestamente non vedo grandi sorprese dal mio modesto punto di vista più o meno la classifica attuale rispecchia i valori reali dei diversi organici le squadre che avevano un po’ stentato all’inizio vedi San Feliciano e Ponte Felcino si sono assolutamente riprese. Forse la Libertas Perugia ha fatto più di quanto ci si potesse aspettare da una neopromossa. Per la corsa finale farei attenzione al Gubbio che secondo me visto il calendario può ancora giocarsela».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 12, 2012 12:00
  • ????

    Quindi!!!!! niente di nuovo 🙁 contenti voi!!