Silvia Rossit: «Una Edilizia Passeri Bastia da brividi»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 25, 2012 15:00

Silvia Rossit: «Una Edilizia Passeri Bastia da brividi»

Rossit Silvia

Silvia Rossit

La prima di due gara casalinghe è stata superata a pieni voti dalla Edilizia Passeri Bastia che ha ribadito la sua superiorità sul Porto Recanati superandola per la seconda volta nella stagione. Un risultato di assoluto valore se si considera che le marchigiane sono una diretta concorrente per la lotta al vertice della classifica e che ora sono state cacciate indietro di altri tre punti. Quando mancano due giornate al termine della stagione in serie B2 femminile il collettivo biancoazzurro si è confermato capolista del suo girone ma non abbassa la guardia perché ancora i pericoli sono in agguato. A commentare il risultato positivo è la schiacciatrice Silvia Rossit che sottolinea i meriti del gruppo nella cura dei dettagli: «Il match è stato preparato sia dallo staff tecnico che da noi atlete con attenzione minuziosa. Abbiamo lavorato molto sulla difesa della diagonale forte, della fast e dei primi tempi che erano le loro armi più affilate. Al di la della tecnica direi che la nostra arma in più sono stati i nervi che hanno retto e ci hanno permesso di portare a casa una grande vittoria. Tutto ciò nonostante il primo set abbiamo avuto un grande passaggio a vuoto, un momento di appannamento che avremmo potuto pagare a caro prezzo». Ma non è stato solo quella la difficoltà da superare perché sul 14-14 della seconda frazione il Pala-Giontella si è gelato in un istante alla visione del cartellino rosso tirato fuori dall’arbitro in maniera troppo impulsiva. «In effetti il secondo parziale non si stava mettendo bene nel momento in cui è stata espulsa Mezzasoma, ma quello è stato l’episodio che ha fatto scattare la molla, in quella situazione difficile abbiamo aumentato la concentrazione e la rabbia, siamo tornate compatte ed abbiamo imposto il nostro gioco. Anche il pubblico in quel momento si è scaldato molto e ci ha dato davvero un grande aiuto, ogni punto si trasformava in un boato generale che ci caricava per la palla successiva. E’ stata insomma una bella prova di carattere». L’affermazione non mette ancora al sicuro il primato perché alle spalle c’è sempre il Cesena che dista un solo punto ed è pronto a sfruttare qualsiasi passo falso e l’atleta di origine toscana lo sa bene. «Adesso dobbiamo tornare con i piedi per terra perché ci sono altre due gare da affrontare per chiudere la stagione. Cesena ci è sempre addosso e non possiamo sbagliare. Pagliare è fuori dai giochi ma sono tutte buonissime giocatrici che verranno a giocarsela, non fosse altro per l’orgoglio. Loro saranno senza pressioni al contrario nostro, e si sa la pressione è un arma a doppio taglio. Noi però lavoriamo come abbiamo sempre fatto, con costanza e concentrazione e speriamo che alla fine il lavoro paghi». Di certo sarà un altro match da brivido quello casalingo che rimane da giocare, sabato prossimo arriva il Pagliare, formazione quarta in classifica che è ormai tagliata fuori dalla corsa promozione ma che dispone di un organico di tutto rispetto. La dirigenza bastiola invita tutti i tifosi a riempire ancora una volta gli spalti del palazzetto di viale Giontella per un nuovo impegno di altissimo livello ricordando che l’orario del fischio d’inizio sarà anticipato alle ore 18 come da disposizioni federali che impongono di giocare in contemporanea tutte le partite delle ultime due giornate di campionato. La stagione non è ancora finita, ma i tifosi del club Libertas Pallavolo Bastia hanno capito che anche quello prossimo sarà un duello fondamentale.
(fonte Libertas Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 25, 2012 15:00