Casa del Lampadario Ellera chiude con l’ultimo sigillo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 7, 2012 15:30

Casa del Lampadario Ellera chiude con l’ultimo sigillo

Barluzzi Elisa (allenatore)

Elisa Barluzzi

Con la testa già in vacanza dopo i festeggiamenti per la vittoria del campionato di serie D femminile e la relativa promozione, la Casa del Lampadario Ellera ha affrontato nella sua ultima giornata di campionato la Sbernicchia Francesco Costruzioni Todi con la consapevolezza di non fare sconti a nessuno per onorare il campionato e per centrare la quattordicesima vittoria in trasferta su altrettante gare. Nel primo parziale le ospiti, nonostante un discreto vantaggio (+5) sono costrette a subire la veemente rimonta delle ragazze di Ciofetta che dovevano conquistare i tre punti per sperare in un piazzamento playoff. Sul fil di lana Renghi e compagne hanno la meglio 25 a 23 e Todi va sull’uno a zero. Nel secondo set capitan Caserta e compagne appaiono maggiormente determinate e le tuderti sembrano non reggere l’impatto e dopo un iniziale equilibrio Ellera fa il vuoto e si porta in parità dopo aver vinto il parziale 17 a 25. Nel terzo set le padrone di casa consapevoli del valore della posta in palio spingono forte sull’acceleratore e con Falini e Salvatore fanno il vuoto, dall’altra parte le ragazze del presidente ‘Bario’ Biancalana sembrano non averne più e lasciano il passo: 14 a 25 per Todi. Nel parziale successivo Ellera gioca con l’orgoglio senza pensare al risultato, pensando di chiudere al meglio questo campionato, quest’avventura delle ‘Pandine Gialle’, e sembra intravedersi la squadra che davvero ha vinto il campionato: Todi non c’è più e le ospiti restituiscono il 25 a 14 rimandando le sorti della gara al tie-break. Il quinto set è semplicemente la prosecuzione del set precedente: le ospiti sono padrone del campo e con un muro di Alessandra ‘Sekky’ Serru chiudono 5 a 15 dicendo fine alla loro splendida stagione. Il prossimo turno vede le ragazze dell’Ellera riposare, per cui in bocca al lupo a tutti!
SBERNICCHIA FRANCESCO COSTRUZIONI TODI – CASA DEL LAMPADARIO ELLERA = 2-3
(25-23, 17-25, 25-14, 14-25, 5-15)
ELLERA: Caserta 19, Messineo 10, Cintia 9, Molinari 9, Serru 6, Bellucci 2, Ragnoni (L), Ausiello 5, Zucchetti 2, Bettucci 2, Macioni, Tanci. All. Francesco Merenda, Elisa Barluzzi.
(fonte Polisportiva Ellera)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 7, 2012 15:30
Write a comment

9 Comments

  1. MENCO 23 Maggio 11, 12:39

    il tommy ha sempre ragione!!!!!!!!!!!!!

  2. C.Tomas Maggio 9, 18:01

    Vorrei iniziare con il ringraziare tutti coloro che hanno scritto.I complimenti come tutti sanno fanno sempre piacere,ma le critiche aiutano a migliorarsi!Non posso ancora fare un’analisi di quest’anno dato che ancora non è finito,certo è che noi siamo stati sempre con i piedi per terra,pronti a riprenderci o a cercare di farlo nei momenti difficili(sconfitte,piccoli infortuni,indisposizioni varie…),l’importante è non darsi per vinti!!!Ci siamo riusciti?!Nessuno è impeccabile,del resto siamo persone e in quanto tali si può sbagliare…l’importante è rendersene conto e assumersi le proprie responsabilità.Come del resto abbiamo gioito…a volte poi ci siamo chiesti il perchè di cose e comportamenti,ma penso che in ogni società che si rispetti non è dato voi sapere…i panni sporchi del resto si lavano in casa!!!In noi e quando dico noi parlo di dirigenti sempre presenti e operativi,di allenatore, ma soprattutto di squadra,di atlete,di ragazze che puntualmente per quattro volte a settimana si sono fatte il mazzo,hanno messo tutto ciò che hanno e sicuramente di più,c’è ancora una piccola speranza di chiudere alla grande questa stagione…vorremmo riuscirci per onorare tutto il sudore versato in palestra…se invece non dovessimo riuscire nel nostro intento,beh, ci abbiamo almeno provato!Cortesemente Vi prego di chiuderla qui.Grazie ancora a tutti.Tommy

  3. Rita Santi Maggio 9, 15:02

    Certo un anonimo che parla di “parlare in faccia senza timore”….sembra una barzelletta…ripeto…ognuno pensi per sè che è meglio per tutti….basta con queste sciocchezze..Se avete qualcosa da dire a qualcuno firmatevi e fate i nomi…che fate più bella figura…

  4. anonimo Maggio 9, 12:47

    Qui si parla tanto di mentalità vincente, ma una squadra prima di parlare di ciò deve avere gli attributi per parlarsi in faccia senza paura e senza alcun timore, finchè esistera questa paura non si va da nessuna parte. Non si devono difendere le amiche e vedere le altre componenti della squadra come avversarie ma si deve essere tutte unite per un obiettivo. Detto ciò a mio avviso il manico come dite dove non può fare null’altro che credere in voi e sperare che accada qualcosa osservando partite e allenamento passivamente. Lo psicologo lo trovo un ottimo consiglio, non c’è nulla di male ad andarci anzi spesso aiuta a scoprirsi dentro, non prendete tutto sull’offensivo!

  5. Rita Santi Maggio 9, 11:44

    “SENZA PAROLE” ….era meglio che lo fossi stata davvero….!!! Tommy nn ha bisogno di essere difeso da nulla visto che non è stato messo in discussione il suo operato…Sulla mentalità vincente del Todi nn so come possa essere così informata…magari se si firmasse si capirebbe se parla perchè ha la bocca o perchè conosce così bene la squadra…ma io opterei per la prima ipotesi!!! Unica cosa che mi preme specificare, per dovere di cronaca è che l’anno scorso e mi pare in tutta la storia del Todi Volley (se nn forse con un’eccezione in serie B) è stato mandato via un solo allenatore che è, come già detto da qualcun’altro, Fabrizio Lisei e credo che i motivi ormai li sappia quasi tutta la pallavolo umbra e sono comunque lampanti se si conoscesse l’andamento della stagione del Todi. Uscito di scena Lisei ci sono stati problemi diversi riguardanti il tesseramento di Alessandro Sorrenti (anche questi abbastanza noti a tutti) per cui abbiamo dovuto trovare soluzioni alternative nostro malgrado…anzi devo dire che secondo la mia personale opinione siamo state fin troppo brave ad affrontare tutte le vicissitudini che ci sono capitate (nn solo riguardo agli allenatori) e ad arrivare a pari punti con una squadra che ha fatto i playoff, toccandoci i playout solo per differenza vittorie…e alla fine vincendoli!!! Da giocatrice che ha vissuto l’intera stagione scorsa non accetto minimamente commenti come quelli scritti sotto, non si sa da chi, ripeto, perchè infondati e anche offensivi direi!!Quest’anno si sta ripetendo un pò lo stesso scontro all’ultima giornata con Tavernelle e si vedrà sabato come andrà a finire..Di certo a fine stagione ognuno si prenderà le sue responsabilità (me compresa per non aver potuto disputare le ultime tre gare, con mio grande dispiacere visto che mi sarei impegnata al massimo per sconfiggere le mie amichette – e lo dico sul serio – dell’Ellera)…ma questi sono affari del Todi Volley (dirigenti, allenatori e giocatrici) e spero davvero che chi ha parlato avrà di meglio da fare che preoccuparsi di questo!!! In bocca al lupo alle ragazze dell’Ellera per la promozione strameritata e per la prossima stagione in serie C!!!Con Mister Merenda ho già provveduto a congratularmi!!! Saluti!!!Buona pallavolo a tutti…in campo e dagli spalti!!!

  6. Todino Maggio 8, 15:24

    Apparte il fatto che se le ragazze non hanno la giusta mentalita’ vincente e’ anche colpa dell’ allenatore, ma poi sai che c’e’? Se tutto il resto non va bene e va bene solo l’ allenatore, perche’ non lo lasciate andare in serie A? Se ne vada lui no? Dipingete Ciofetta come il Barbolini di Todi…ma per favore, sono altri gli allenatori competenti! E non mi schiero certo dalla parte di Lisei! Uno dei compiti degli allenatori e’ anche saper motivare e gestire dal punto di vista psicologico la squadra (e nel femminile questo conta tantissimo), si vede che Ciofetta non ci e’ riuscito. Ripeto, se dipingete l’ allenatore come unica cosa da salvare allora puo’ andare, vediamo se trova di meglio.

  7. Contare prima di parlare... Maggio 8, 14:49

    I complimenti ad Ellera sono dovuti..hanno fatto un gran bel campionato e la promozione è meritatissima!!! Quanto alla partita di sabato e ai commenti che leggo mi permetto di dire due parole.”Dagli spalti” (..che non so quanto parli effettivamente “dagli spalti”) potrebbe gentilmente fornire alle ragazze del Todi Volley il recapito di un bravo psicologo..giusto per indirizzarle..in ogni caso prima di offendere potrebbe anche contare fino a 10 (..consiglierei anche un po’di più) e provare, non dico riuscire, ad essere educato/a!!! Vogliamo poi parlare del numero di allenatori cambiati lo scorso anno??? Credo che le ragazze, “accanendosi” contro la società affinché il MITICO LISEI venisse cacciato, abbiano dimostrato carattere. Ciò è provato dal fatto che a fine girone di andata il Todi Volley aveva appena 9 punti e nella seconda parte del campionato i punti sono quadruplicati, consentendo alla società di mancare per un soffio i play-off. C’è un perché nascosto dietro i cambi degli allenatori, un perché che esula, tuttavia, dall’addossargli delle colpe (fatta eccezione per l’auto-didatta Lisei)…è opportuno che spieghi le varie vicissitudini? Che la mentalità vincente non sia una caratteristica evidente del Todi Volley (..e ciò può non essere considerato normale) e che la squadra non abbia girato al massimo è un dato di fatto. E’ bene mettere in chiaro, comunque, che nessuno ha mai scaricato le proprie responsabilità, accusando addirittura “il manico” di non essere all’altezza. Quindi, per favore, piuttosto che dispensare consigli così graziosi e premurosi, divenendo paladini della giustizia del povero Tommy finito in una “gabbia di matti”..perchè non vi impegnate così tanto per sostenere la vostra squadra? Tanto dovevo! Cordiali saluti!!!!

  8. Dagli spalti Maggio 8, 00:15

    Quello che ho visto sabato? Una squadra già promossa che gioca la sua partita senza eccessivi sforzi fisici nè mentali e una che, invece di lottare per guadagnarsi un posto ai play off, semplicemente sta a guardare.
    Dov’era la grinta, dov’era la determinazione, dove la voglia di vincere?
    Erano in poche a crederci…o forse l’unico era l’allenatore che, purtroppo per lui, non scende in campo in prima persona.
    E non venitemi a dire che il problema è il manico, perchè è l’unica scusa che non si può trovare!
    La partita contro la capolista si poteva perdere, ma di certo non si è fatto nulla per farla finire diversamente!
    Complimenti a Ellera che, ancora una volta, ha dimostrato di avere mentalità vincente.
    Un consiglio per Todi: per il prossimo anno cercate uno psicologo, e bravo anche!!!

  9. senza parole Maggio 7, 23:26

    Complimenti ad Ellera per la costanza che ha avuto durante tutto l’anno!!! promozione direi meritatissima per queste PANDINE GIALLE che partita dopo partita, passo dopo passo, hanno raggiunto l’obiettivo che si erano prefissati all’inizio del campionato!! BRAVE RAGAZZE!!!!
    Ora mi vorrei soffermare sulla partita di Todi per un secondo…..Ellera non ha sicuramente giocato una gran partita sabato, non ha spinto sull’accelleratore, ha giocato semplicemente a pallavolo…..Todi non ha saputo approfittare di questa cosa… se solo le ragazze avessero osato un po di più sicuramente il risultato sarebbe stato diverso!!
    Tre punti sarebbero stati molto importanti visto che il tavernelle ha pure perso a marsciano….Sono un po allibita da questa cosa, perchè non c’era la cosidetta voglia di vincere…..sembrava solo che ci fosse voglia di finire in fretta!! Dico queste cose solo perchè mi dispiace per chi ha messo tanto impegno durante l’anno, per chi ha fatto dei sacrifici, per chi credeva davvero che questa squadra avrebbe potuto fare e dare sicuramente di più….che dire…
    Cmq, Todi ha sempre avuto questi problemi di mentalità vincente, l’anno scorso quanti allenatori avete cambiato??!!! Credetemi, il problema nn è l’allenatore(poi quest’anno non lo potete proprio dire visto che a guidare la squadra ce n’era uno molto competente e aggiungerei moooolto paziente)!!!!!!! Io cambierei qualcun’altro!!A BUON INTENDITOR……..

View comments

Write a comment

<