E’ la Monini Spoleto a conquistare la finale, Chiusi si arrende

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 23, 2012 07:41

E’ la Monini Spoleto a conquistare la finale, Chiusi si arrende

Bittoni Alessandro (attacco)

il centrale Luca Battistelli si oppone a muro all'attacco dello schiacciatore Alessandro Bittoni

La terza sfida della semifinale di serie C maschile consegna alla Monini Spoleto il biglietto per continuare il viaggio promozione. La vittoria nello spareggio dei play-off arriva dopo una gara combattuta e sofferta che è stata capace di infiammare il Pala-Rota come ai vecchi tempi regalando emozioni a non finire e spettacolo di ottima fattura. La Emma Villas Chiusi cede dopo aver venduto cara la pelle ed essersi dimostrata degna rivale di questo epilogo di stagione. Una squadra capace di entusiasmare un’intera cittadina e di coinvolgerla al punto da portare al seguito in trasferta anche un autobus di tifosi con in testa le più alte cariche dell’amministrazione, Sindaco e i componenti della giunta inclusi. Un duello quello di gara-tre che ha registrato valori simili tra le avversarie sotto molti aspetti, un duello vissuto sempre sul filo del rasoio da ambedue le antagoniste e che è stato deciso da alcuni episodi. Episodio uno: il crollo della ricezione ospite alla fine del primo set. Episodio due: gli errori di un Chiusi sin li perfetto che pongono fine al secondo set. Episodio tre: il muro di Segoni che appone i sigilli al quarto set tiratissimo set. Episodi che sono avvenuti nei momenti topici e che hanno finito per decidere l’esito del confronto. La cronaca racconta di una gara che comincia con grande carica agonistica, la difesa dei padroni di casa è subito molto attenta e Segoni (sette punti nella frazione d’apertura) da sfoggio di tutta la sua potenza in attacco. Il muro degli ospiti non riesce a prendergli le misure mentre Spoleto ne mette a terra ben cinque che fanno la differenza (12-9). Chiusi riesce a sbagliare di meno rispetto agli avversari e con super Bittoni recupera ed impatta sul 17-17. I toscani restano avanti di un cambio palla ma sul 22-23 accusano un passaggio a vuoto in ricezione e vengono severamente puniti. Dopo la pausa la contesa ricomincia con due muri dei chiusini che lanciano il punteggio sul 2-5. C’è nervosismo in campo ed i cinque errori oleari costringono Mechini al time-out discrezionale (3-7). Al ritorno in campo la Monini ricuce lo strappo con tre punti filati ma poi fa altri quattro regali e spedisce lontano i rivali (7-13). Nel momento più difficile è il muro di Battistelli a restituire fiducia ai biancoverdi, sul turno di battuta di capitan Grechi il centrale ne piazza tre ed i padroni di casa piazzano un accelerazione che porta al sorpasso (16-15). La battaglia si scalda e si gioca palla su palla sino al 21-21, qui la Emma Villas si complica la vita e con tre errori consecutivi serve su un piatto d’argento il raddoppio. Nel terzo parziale l’avvio è l’esatto contrario del precedente con Segoni che stampa due muri e da il via all’allungo spoletino che su un suo successivo ace arriva sull’8-3. Stavolta è Lione a caricarsi sulle spalle la squadra di Chiusi che torna a far sentire il fiato sul collo. Bittoni ed il solito Segoni si scambiano pallate di fuoco e sul 15-13 gli animi si scaldano per una decisione a lungo contestata che viene assegnata ai locali e rallenta la ripresa (16-13). La Monini sale a +4 ma con Bittoni al servizio la situazione si rovescia in un batter di ciglia (19-20). Spalla a spalla sino al 24-24 con un monumentale Alessandro Bittoni (sette punti nel set) che salva da solo la baracca e poi Lione chiude la pipe che accorcia le distanze. Il quarto periodo comincia nel segno di Bastianini ma Spoleto deve sostituire Grechi che accusa problemi fisici e lascia spazio in zona-due a Corsetti (9-9). Quaglia si assume maggiori responsabilità in seconda linea, andando a ricevere praticamente su tre quarti di campo, e Segoni tira fuori dal cilindro giocate di classe che scavano il solco (14-11). Il segnale che qualcosa sta cambiando è nel muro ospite che comincia a raccogliere più di quello locale, quello di Bastianini vale la parità e l’ace di Bittoni mette la freccia (19-20). Costanzi rimane lucido e compie qualche miracolo rimediando a palloni difficili che consentono di lasciare in asse il punteggio (25-25). L’arrivo è in volata e a decidere è un muro di Matteo Segoni, il miglior realizzatore della serata e senza dubbio il miglior giocatore della serie di semifinale. Esce con dispiacere ma a testa alta la Emma Villas ed il campione quarantenne Riccardo Lione che con la partita del Pala-Rota dice definitivamente addio al volley giocato ed appende le scarpette al chiodo per dedicarsi alla sua nuova passione, il foot-volley. Ora dunque c’è l’ultimo atto da consumare, la finale promozione comincia sabato in casa della Grifo Volley Perugia, sarà un altro spettacolo da non perdere.
MONINI SPOLETO – EMMA VILLAS CHIUSI = 3-1
(25-23, 25-21, 24-26, 27-25)
SPOLETO: Segoni 27, Battistelli 15, Sirci 13, Trombettoni 11, Costanzi 5, Grechi 3, Quaglia (L), Corsetti, Re. N.E. – Di Titta, Ingenito, Pericoli. All. Fabio Mechini.
CHIUSI: Bittoni 21, Bastianini 15, Lione 13, Bartolucci 5, Meconcelli 5, Falluomini 1, Benicchi (L), Polloni. N.E. – Nofroni, Cateni, Monni, Peruzzi. All. Massimo Marchettini.
Arbitri: Armando Cammarano ed Andrea Galteri.
MONINI (b.s. 10, v. 3, muri 20, errori 23).
EMMA VILLAS (b.s. 13, v. 4, muri 10, errori 12).
httpv://www.youtube.com/watch?v=eohECyD0e6w
httpv://www.youtube.com/watch?v=mgO61oKSygk

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 23, 2012 07:41