Geriatria Volley lancia lo sprint

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 18, 2012 14:00
Geriatria Volley

Geriatria Volley

Dopo il passaggio del Giro d’Italia sulle strade umbre, ecco che Geriatria Volley rilancia nel penultimo ritrovo stagionale dal titolo ‘palla alta e pedalare’. Venerdì 18 maggio alla palestra Ema (ore 20) i matusa del capoluogo si ritroveranno per un altro appuntamento di grande interesse culturale nel quale sarà severamente vietato attaccare la palla in veloce. Per convalidare questa strategia di allenamento sono stati arruolati altri alzatori ma nessuno di loro sarà chiamato a palleggiare, costringendo tutti gli affiliati della congregazione di volley più arrugginita che esiste, a rispolverare il fondamentale basilare della pallavolo. Il tema dominante della tappa prevista dai vetusti sarà il rispetto delle regole, facendo propria la campagna denominata ‘borraccia trasparente’ che ha recentemente lanciato il Ministero dello Sport. L’iniziativa che si pone l’obiettivo di diffondere i valori della correttezza e della legalità in tutte le discipline sportive si affaccia anche nel mondo delle schiacciate grazie ai geriatri. Per i perugini l’operazione consisterà nel privarsi di sostanze che ormai erano diventate una consuetudine. Niente caramelle e niente cioccolate che sono considerate alla stessa stregua del doping per gli atleti dal giro-vita impertinente. Si allenerà la resistenza alla fatica combattendo il calo di zuccheri senza cedere alle tentazioni assumere. Non mostra preoccupazioni di alcun tipo il decatleta Riccardo Valocchia che pare sicuro di sé: «C’è bisogno di allenare il nostro organismo utilizzando il sistema metabolico dei lipidi altrimenti non si possono affrontare le maratone sportive con le quali vogliamo misurarci». C’è dunque da stare certi che per in questo allenamento l’educazione e  la disciplina saranno le uniche cose che andranno… a ruota libera.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 18, 2012 14:00