Gino Sirci: «Entro una settimana la nuova Sir Safety Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 30, 2012 09:07

Gino Sirci: «Entro una settimana la nuova Sir Safety Perugia»

Sirci Gino (mezzobusto)

Gino Sirci

Una settimana per chiudere il mercato e costruire una squadra competitiva per il grande esordio in serie Al. Prosegue a ritmi serrati il lavoro della dirigenza della Sir Safety Perugia sul fronte del mercato. Dopo le prime mosse che hanno visto confermare, oltre al tecnico Kovac, alcuni pezzi forti come Vujevic, Tomassetti, Daldello e Tamburo, i block devils hanno ingaggiato l’opposto australiano Thomas Edgar e il centrale italiano Andrea Semenzato. A fare il punto della situazione in casa bianconera è il numero uno Gino Sirci: «Stiamo cercando di prendere ciò che il mercato offre. Cerchiamo di fare attenzione al rapporto qualità-prezzo». La società ha scelto di puntare sui giovani o giocatori di maggiore esperienza? «Siamo indirizzati sui giovani. Cerchiamo dei talenti che possano essere personaggi affidabili. Ragazzi che siano con una certa prospettiva. I giovani danno più affidamento, si impegnano, si mettono più a disposizione». Novità in vista allora? «Ancora stiamo lavorando su vari fronti. Siamo concentrati su una figura importante per una sostituzione serena degli schiacciatori di posto-quattro. Diciamo solo che ci sono vari cantieri aperti». Situazioni particolari da definire? «Il cartellino di Cesarini è della Roma, che vorrebbe tenerselo. Noi cerchiamo di portarlo da noi. Per quanto riguarda Corsini abbiamo scelto di non confermarlo e puntare su un giovane. Lui ha 34 anni, cerchiamo uno con più prospettive». Il fronte delle spese. Vi siete posti un limite? «Un budget lo abbiamo, ma vediamo vota per volta quello che è meglio fare». Per la gestione della società, dalla prima squadra ai settori giiovanili, la cifra generale si aggira al milione e seicentomila euro. Una certa serenità nella costruzione della squadra è data anche dal fatto che, grazie alla riforma dei campionati, la permanenza in A1 il prossimo anno è assicurata. «Questo è importante. Non abbiamo lo stress da retrocessione. Per quanto riguarda la squadra entro questa settimana, la prossima al massimo, chiuderemo». Battute finali insomma per assicurarsi i pezzi forti che offre il mercato del volley, ma soprattutto per cercare di prolungare il contratto ad altre figure (l’indiziato più illustre può essere Petric) protagonista della cavalcata che ha proiettato la Sir Safety nella massima categoria.
(fonte Il Messaggero)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 30, 2012 09:07