La Friservice Nocera Umbra fatica solo un set, ora i play-off

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 15, 2012 09:30

La Friservice Nocera Umbra fatica solo un set, ora i play-off

Friservice Nocera Umbra (schierate)

le ragazze della Friservice Nocera Umbra di serie D femminile

Si chiude la regular season per la Friservice Nocera Umbra e si chiude con un secco tre a zero (25-13, 25-21, 25-17) ai danni di un Volley Ball Tiferno ormai rassegnato all’ultimo posto della classifica finale del campionato di serie D femminile. Una stagione sicuramente positiva per il team nocerino che ai nastri di partenza certamente non veniva accreditato tra le prima quattro squadre del girone ed invece, vittoria dopo vittoria, è riuscito a guadagnarsi l’accesso ai play-off e la soddisfazione di battere tutte le squadre che l’hanno preceduta in classifica. Tutto frutto dell’ottimo lavoro svolto dall’allenatore Oriano Ornielli e dallo spirito di gruppo di una squadra composta da giocatrici provenienti esclusivamente dal bacino locale. Uno dei pochi casi in tutto il movimento pallavolistico umbro. Per l’ultima uscita stagionale, Ornielli manda in campo il sestetto base al fine di far entrare in ritmo playoff le giocatrici su cui probabilmente farà più affidamento. Nel primo set c’è poca storia. Le locali prendono il largo da subito e non permettono mai alle ospiti di rendersi insidiose. Unico neo, i soliti errori in battuta che però sono giustificabili con il basso livello di adrenalina in campo. E’ il secondo set che fa andare Ornielli su tutte le furie e ad accendere la sua ira è la scarsa vena difensiva delle sue giocatrici che, in vantaggio di sei punti sul 17-11, cadono in un clamoroso black-out che le porta sul 17-18. A farne le spese le incolpevoli Elena Gaudenzi e Sara Armillei da poco entrate per giocare uno spezzone di partita. Un ingiustificabile calo di concentrazione che spinge l’allenatore a rimettere in campo le più esperte Monia Cesaretti e Giulia Moriconi. Ripresa in mano la situazione, la Friservice conquista il secondo set e senza troppo impressionare, con il minimo sforzo e un gioco non esaltante, porta a casa anche il terzo set chiudendo così la partita. Pochi giorni di tempo e saranno subito playoff. C’è bisogno del massimo sforzo fisico e mentale per provare a compiere quella che sarebbe un’impresa che rimarrebbe nella annuari della storia sportiva di Nocera Umbra. Acquasparta ha dimostrato di essere una temibile rivale che fa della compattezza difensiva la sua forza. Sarà un ostacolo difficile da aggirare e da qui in avanti ogni passo falso potrebbe costare caro.
(fonte Nuova Pallavolo Trevi)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 15, 2012 09:30