La Grifo Volley Perugia spreme la Monini Spoleto in gara-uno

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2012 01:46

La Grifo Volley Perugia spreme la Monini Spoleto in gara-uno

Bondini Stefano (attacco)

un attacco dell'opposto Stefano Bondini contro il muro di Daniele Trombettoni e Flavio Sirci (foto Michele Benda)

E’ della Grifo Volley Perugia il primo urlo nella serie di finale dei play-off promozione di serie C maschile. Pur non giocando una gara eccelsa gli uomini di casa hanno la meglio su una Monini Spoleto quasi irriconoscibile rispetto a quella vista in semifinale. In un palazzetto di San Marco traboccante di pubblico si comincia con l’euforia dello speaker Cruciani che esalta il pubblico. L’atmosfera è elettrica e gli atleti in campo ne risentono con una prestazione che non è sicuramente la migliore di quella che potrebbero esprimere. I sestetti titolari sono quelli annunciati alla vigilia, ma balza all’occhio la vistosa fascia al polpaccio destro di Costanzi e al ginocchio destro di Sirci, forse postumi di affaticamento delle tre gare di semifinale. Anche Grechi non è al meglio e la sua squadra ne risente perché non riesce a sostituirlo degnamente. In pratica agli ospiti manca la continuità d’efficacia con palla alta, i buoni spunti di Segoni nel primo e secondo set, nonché di Trombettoni nel terzo e quarto set, non sono assistiti dai compagni e la Monini va a sprazzi. Di contro sulle bande i padroni di casa ostentano un Romanò superbo nel primo parziale, un Taba esagerato nel secondo, e, dal terzo, un trio meraviglia che funziona a dovere perché alla coppia di schiacciatori si aggiunge un Bondini semplicemente stellare. La differenza sta tutta qui, con la Grifo Volley che maschera meglio la sua prestazione lacunosa in difesa rimediando a rete con grande esperienza e mestiere. Al fischio d’inizio i padroni di casa partono meglio sospinti da Romanò e Taba che mettono giù senza problemi (7-2). Segoni e Trombettoni scalfiscono a rete ma la difesa dei grifoni è attenta e recupera diversi palloni costringendo Mechini a due time-out ravvicinati (13-6). Spoleto sostituisce la regia con Re che prende il posto di Costanzi ma le cose non migliorano perché quel poco di buono che gli ospiti producono a muro, toccando e smorzando le traiettorie d’attacco avversario, lo sciupano in difesa e così il cambio si chiude (21-14). La reazione si concretizza in maniera tardiva con Battistelli e Grechi che riducono sino al 22-18, ma poi crollano inesorabilmente. Pochi scambi dopo la ripresa cambia strategia Perugia che inserisce al centro Marta per Merli. Taba (otto palle a terra nel set) mette a segno una cinquina, quattro attacchi e un ace, ma gli oleari rispondono per le rime (7-7). Per la prima volta passa in vantaggio la Monini che con Trombettoni risolve una azione convulsa (8-9). La ricezione dei perugini arriva puntuale e Schiavolini chiama in causa i centrali che chiudono a terra i suggerimenti con grande regolarità, dalla parte opposta Segoni (otto punti anche per lui nel parziale) tiene su la baracca da solo (14-15). Spoleto avrebbe la possibilità di sganciarsi ma non finalizza e il muro di Schiavolini opera il contro sorpasso (19-18). L’inerzia però s’interrompe subito dopo sul turno in battuta di Corsetti che propizia l’allungo con due muri di Costanzi (19-23). Il gap stavolta è irrimediabile perché gli errori biancorossi non lo consentono e il sesto della serie pone le squadre di nuovo in parità. Nel terzo frangente di gioco Corsetti viene confermato al posto di Grechi in zona-due, ma l’avvio è marchiato a fuoco da Bondini che con quattro fucilate porta i locali sul 7-4. I biancoverdi non demordono e con super Sirci a muro (tre block vincenti) rovesciano in un batter di ciglia (7-9). L’andamento a strappi è interminabile e sono ancora le precise stoccate di Bondini (saranno sei in questo set) a far mettere la freccia alla Grifo Volley (13-11). Il pallino resta in mano a Perugia sino al 17-14, momento nel quale sbaglia una conclusione facile e subisce il conseguente contraccolpo che genera un pesante sei a zero (17-20). De Paolis chiama time-out e scuote i suoi atleti, al rientro in campo è il guizzo di Padella a rimettere in asse, Schiavolini mura e riporta avanti Perugia che con due invenzioni di Taba in attacco pone i sigilli sul nuovo vantaggio. La quarta frazione comincia nel segno dei grifoni che scavano subito un piccolo solco, Romanò trova varchi nella retroguardia rivale e il punteggio si fa grave (10-4). Dopo l’interruzione discrezionale Re rileva nuovamente Costanzi e gli spoletini si rimboccano le maniche con Trombettoni che mostra carattere da vendere e ricuce lo strappo (12-10). La Grifo Volley fatica in difesa ma a rete è più creativa e Taba castiga senza pietà ed il margine diventa enorme (20-13). Schiavolini permette prima a Marta e poi a Padella di togliersi qualche sfizio in veloce, dopodiché chiude di prima intenzione (23-15). L’ultimo sussulto è di Corsetti, poi, anche l’instancabile Trombettoni si arrende, sul suo fallo al servizio la gara termina e scoppia la festa dei tifosi perugini.
GRIFO VOLLEY PERUGIA – MONINI SPOLETO = 3-1
(25-20, 21-25, 25-21, 25-17)
PERUGIA: Taba 21, Romanò 15, Bondini 14, Padella 10, Schiavolini 5, Merli 3, Cipolletti (L), Marta 3. N.E. – Sordini, Fazzi, Panichi, Burelli, Rinaldi. All. Paolo De Paolis.
SPOLETO: Segoni 20, Trombettoni 14, Sirci 14, Battistelli 8, Grechi 4, Costanzi 3, Quaglia (L), Corsetti 3, Re. N.E. – Di Titta, Ingenito, Pericoli. All. Fabio Mechini.
Arbitri: Marco Dionigi e Luigi Crociani.
GRIFO VOLLEY (b.s. 9, v. 3, muri 9, errori 9).
MONINI (b.s. 12, v. 3, muri 10, errori 12).
httpv://www.youtube.com/watch?v=WocsxjjXmBk

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2012 01:46