Multicopia Perugia a segno, San Feliciano e Catalucci kappao

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 18, 2012 12:30

Multicopia Perugia a segno, San Feliciano e Catalucci kappao

Mastroforti Michela (difesa)

Michela Mastroforti in difesa

Va alla Multicopia Perugia la prima sfida della semifinale play-off di serie C femminile. Una gara che era stata preceduta da circostanze tristi e che si giocava in un atmosfera non ideale, specie per la Volley San Feliciano che arrivava all’appuntamento del periodo più importante dell’anno senza avere la concentrazione ideale per affrontarlo. Una partita che ha visto prevalere le padrone di casa più sul piano della concretezza che non in quello della tecnica, le perugine nei momenti topici sono riuscite a finalizzare mentre le lacustri si sono perse. Dopo un estemporaneo starting-six che resterà negli annali per la confusione creata sugli spalti si parte con le padrone di casa concrete e le ospiti contratte, Pirchio e Sfascia fanno acquisire subito un buon margine alle magliette nere (11-5). La reazione non tarda ad arrivare e sul turno al servizio di Granieri le distanze si avvicinano sensibilmente (13-11). E’ sempre il fondamentale della rimessa in gioco a far vedere le cose migliori delle ospiti che vanno a segno con Biscarini ma le perugine tornano a +5 con Catalucci in ottima evidenza. Ormai il set è segnato e tocca a Burnelli a mettere giù la palla del vantaggio, il suo primo attacco vincente del match. A campi invertiti sono sempre le locali a comandare per mezzo di una maggior fluidità nella fase cambio-palla e così il coach Ziino è costretto a spendere un time-out sul 13-6. Al rientro però Biscarini fa saltare la ricezione e con un’ottima serie di servizi, condita da tre ace, che riapre i giochi (13-12). L’aggancio è solo rimandato e si concretizza con un super-muro di Testasecca, il primo delle ospiti che da qui in avanti risulteranno molto concrete in questo fondamentale, che vale il 15-15. L’equilibrio dura poco perché Pirchio trova varchi a ripetizione nelle maglie avversarie e le perugine ripartono (22-19). Il margine è amministrato con tranquillità dalla Multicopia che raddoppia sul primo tempo di Giorgi. Nel terzo frangente di gioco le lacustri per la prima volta passano a condurre sfruttando un muro che comincia ad essere efficace e riesce a prendere le misure (5-7). I sorpassi si susseguono ma in questo frangente la differenza la fanno Constantin e Santicchi che mettono pressione a Perugia e la ricacciano indietro (13-18). Tomassetti prova ad inserire Bordellini e Paffarini e la situazione viene raddrizzata con la seconda linea di Mastroforti che salva tanti palloni, ma sul 20-21 ancora un infortunio al ginocchio destro (lo stesso del 26 febbraio) mette fuori causa Catalucci. Due ace di Paffarini invertono, San Feliciano getta nella mischia Gatti che fa punto anche lei dal servizio e opera il controsorpasso (22-23). E’ un altro ace, stavolta di Testasecca, a chiudere e ridurre le distanze nel computo set. Nel quarto periodo sale in cattedra Burnelli (saranno sei le palle a terra per lei) ma sono più che altro le ospiti a complicarsi la vita subendo addirittura tre punti di palleggio 12-5. Il passaggio a vuoto che segue crea una differenza pesante con San Feliciano che va letteralmente in bambola (20-5). Non resta che attendere il sigillo finale che viene apposto da Pirchio per la gioia dei tifosi del Pala-Evangelisti e delle atlete della Multicopia che poi corrono ad abbracciare la compagna Catalucci in infermeria. In un contesto in cui era difficile giocare bene per le forti emozioni vissute alla vigilia ci piace sottolineare la grande prova di Alessandra Biscarini che si è dimostrata una grande professionista in una categoria che di professionismo non ha nulla, partita esemplare la sua che tatticamente si è dimostrata ineccepibile. Partita che viene segnata ulteriormente dalla sfortuna che tocca tutte le tre parti in causa, l’infortunio di Francesca Catalucci lasciato il segno tra le compagne di Perugia che perdono ancora la loro schiacciatrice più forte, impressiona ancora una volta le avversarie ed ex compagne di San Feliciano che per due volte l’hanno vista cadere contro di loro per la ‘maledizione’ del ginocchio e, infine, di Terni che dagli spalti ha visto una loro avversaria e concittadina uscire di scena tra le lacrime di dolore e di rabbia. Adesso c’è un giorno per ricaricare le batterie e domani squadre di nuovo in campo per gara-due.
MULTICOPIA PERUGIA – VOLLEY SAN FELICIANO = 3-1
(25-20, 25-21, 23-25, 25-13)
PERUGIA:  Giorgi 15, Pirchio 8, Sfascia 13, Burnelli 11, Catalucci 9, Bertinelli 3, Mastroforti (L), Bordellini 3, Paffarini 2, Pascolini, Piccioni, Suvieri (L2). All. Luca Tomassetti e Lorenzo Giannoni.
SAN FELICIANO: Testasecca 14, Biscarini 13, Wallace 10, Constantin 10, Santicchi 5, Granieri 1, Caldarella (L1), Gatti 1. N.E. – Migni, Belardoni, Cosci (L2). All. Luca Ziino e Sonia Romaniello.
Arbitro: Armando Cammarano ed Andrea Galteri.
MULTICOPIA (b.s 9, v. 11, muri 7, errori 15).
SAN FELICIANO (b.s 11, v. 7, muri 12, errori 20).
httpv://www.youtube.com/watch?v=Q6baFV7WA0U
httpv://www.youtube.com/watch?v=AD-UNHXLs6Y

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 18, 2012 12:30