Svelati i misteri di Geriatria Volley

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 26, 2012 17:00

Svelati i misteri di Geriatria Volley

Geriatria Volley 2012-13

la formazione di Geriatria Volley al tredicesimo allenamento del 2012

All’appuntamento di chiusura della stagione l’afflusso è stato massiccio. Con la fine di maggio Geriatria Volley ha esalato il suo ultimo respiro. E’ un addio in grande stile quello dato alla palestra Ema che da oggi non vedrà più la pallavolo, l’impianto sarà destinato esclusivamente alla pratica sportiva dell’arrampicata e dunque, smontata la rete ed i pali, resterà solo il ricordo di quello che, in un tempo molto remoto ed in uno più recente, è stato il teatro di tante battaglie. La commozione per l’estremo saluto ha coinvolto tutti ed anche lo ‘zio’ e ‘gattone’, al secolo Franco Fiscella e Francesco Cirielli, sono voluti intervenire alla cerimonia di commiato apparendo visibilmente emozionati. In queste settimane il gruppo di facebook è cresciuto sino a toccare le 75 unità, persone che non si sa come mai si sono appassionate alle vicende degli old perugini. La cronaca del match di venerdì 25 maggio racconta di una nuova lotta accesissima nella quale ci sono voluti cinque set per assegnare la vittoria al team dei ‘onesti’ e anche stavolta bisogna rilevare le irregolarità del team dei ‘falsari’ che hanno cercato di manipolare in tutti i modi le decisioni arbitrali (chiamando fuori dei palloni finiti in campo di almeno un metro) ed il punteggio (maneggiando in modo del tutto fazioso il tabellone). Tutto ciò considerato e senza fare della facile ironia, al grido “la verità viene sempre a galla”, i veri valori sono usciti alla distanza e il risultato finale dei parziali lo testimonia in maniera inequivocabile (22-25, 29-25, 27-18, 23-25, 17-13). Come si vede è stato necessario conquistare almeno due punti in più di quello che prevede il regolamento per avere ragione di un clan di ladri patentati che non ha lesinato niente… nei furti. Alla fine, come sempre, prevale la giustizia, e gli onesti hanno meritato di gran lunga più dei loro avversari. A conclusione di questo infelice periodo di penosa attività la dirigenza fossile ha tenuto a ringraziare Beghelli per aver installato i dispositivi salvavita, ma altrettanto prezioso si è rivelato il contributo dei fornitori di caschi e paradenti che hanno evitato il peggio nei tentativi in difesa contro gli attacchi dell’unico vero asso, capace di attuare un vero e proprio tiro al piccione. Ora che tutto è sospeso, per cerare di migliorare la tecnica che in campo non ha riscosso progressi tangibili, sono stati predisposti degli interventi settoriali a gruppi. Una sorta di camp estivi per recuperare il gap esistente a tutt’oggi. In virtù delle prove documentate sono state diramate convocazioni in favore di Cavallucci, Ciancamerla e Coletti che, per le incertezze mostrate, sono stati ritenuti bisognosi di un viaggio a Medjugorje. Un livello base è stato scelto per Cerboni, Rogari e Tei, i tre elementi che hanno mostrato gravi lacune, invitati caldamente a cercare il miracolo a Lourdes. Non contemplando altre soluzioni idonee al caso più complicato, Giri sarà spedito direttamente a Fàtima. Saranno invece di scena a al Santo Sepolcro in cerca di una risurrezione Bartoccini, Brunetti, Fogu, Mazzucato, Pochini e Valocchia. Si diceva di una grandissima chiusura, dunque, ed un finale già scritto col sigillo che tutti si aspettavano grazie al punto finale del Messia che ha scritto la parola fine su una stagione epica. Si chiude così il secondo capitolo geriatrico (il grande ritorno), anche se la spiegazione di questo testo sacro non è ben chiara a tutti dato che il costumista ha distribuito le nuove maglie estive al cast e qualcuno ha pensato ad una prosecuzione del racconto sulla sabbia. Ad ogni modo in questo conclave si è evidenziata in maniera imbarazzante la superiorità dell’unico fenomeno, che anche la religione non riesce a spiegare. Ai fedeli discepoli che chiedevano a mani giunte di svelare il suo segreto, stretti attorno alla tavola per l’ultima cena, Alberto Aglietti ha rivelato: «In verità, in verità io vi dico: uno di voi mi tradirà». Il malandato gruppo di Geriatria Volley tiene a ringraziare tutti quei trentuno sciagurati pellegrini che si sono prestati, chi più e chi meno, in questi mesi alle oscenità sportive più incredibili: Alberto Aglietti, Andrea Annibali, Gianluca Antonelli, Antonio Bartoccini, Andrea Bettini, Massimo Bifarini, Mauro Bocchini, Marco Brunetti, Andrea Capparrucci, Enrico Cavallucci, Antonio Cerboni, Alberto Ciancamerla, Andrea Madau Diaz, Fabio Coletti, Franco Fiscella, Francesco Fogu, Claudio Giri, Lucio Maracaglia, Antonio Mazzoni, Andrea Mazzucato, Cristian Nolte, Giorgio Orazi, Fabrizio Pochini, Massimiliano Rogari, Nicola Roscini, Alberto Spagnolli, Fausto Staccioli, Francesco Tei, Gino Tosoratti, Luca Valiani, Paolo Zuccaccia.Geriatria Volley (punteggio set)

punteggio finale di un set a Geriatria Volley

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 26, 2012 17:00